Buon punto per la Torres contro l’Arzachena

Alla vigilia la bilancia del pronostico pendeva nettamente dalla parte dell’Arzachena, che si presentava al Vanni Sanna da capolista del girone G della serie D, ma il calcio non è una scienza esatta. Ed è così che la Torres è riuscita a strappare un punto che, al di là del mero dato numerico, rappresenta un’importante iniezione di fiducia in vista del rush finale per la salvezza.16711527_10210965640032334_947946718660991958_n

Forti del primato in classifica, gli smeraldini hanno subito provato a fare la partita e hanno visto coronati i loro sforzi, al 17′, quando il polacco Branichi, fischiatissimo dal pubblico sassarese, ha trasformato un rigore concesso per un fallo di Faye su Andrea Sanna. Sbloccato il risultato, l’Arzhachena, seguita a Sassari da un buon numero di tifosi, sembrava poter gestire agevolmente la situazione, viste anche le difficoltà nell’impostazione del gioco dei ragazzi di coach Misiti. I quali però, al 27′, inaspettatamente hanno ristabilito la parità con una giocata aerea di Faye, sulla cui regolarità gli ospiti hanno protestato, così come su un episodio in area di rigore torresina nei convulsi minuti finali della ripresa, nel corso della quale Tore Pinna si è erto a protagonista assoluto, salvando la sua porta in almeno un paio di occasioni. E dove non ì arrivato il portierone sassarese ci hanno pensato i suoi compagni di squadra, come nel caso dell’occasionissima fallita da Nuvoli. A prescindere, però, dai singoli episodi, i rossoblù hanno dimostrato di avere le qualità caratteriali per raggiungere un obiettivo che avrebbe del miracoloso e dello straordinario.

 

Lascia un Commento