La Verdeazzurro ospita il Povegliano: per i sassaresi sarà la prima di quattro finali!

Non si può dire che il girone di ritorno sia stato prodigo di soddisfazioni per la Verdeazzurro, che nelle quattro sfide ha collezionato solo sconfitte: 18 a 39 contro la capolista Molteno, 38 a 30 contro il Leno, 19 a 30 contro il Crenna e 31 a 22 contro il Cassano.verdeazzurro

. Quattro capitomboli che hanno fatto scivolare all’ultimo posto della graduatoria i ragazzi di Patrizia Canu, mettendone oltremodo in evidenza i difetti che, dopo due anni di esperienza nella serie cadetta della pallamano nazionale, paiono strutturali. E ci riferiamo sia a difficoltà tecniche, in particolare la scarsa o nulla pericolosità nell’attaccare le difese schierate, sia a difficoltà nella gestione delle situazioni di gioco: troppo spesso i sassaresi si sono fatti sopraffare dal nervosismo.

Ora, per salvare la categoria e per non subire per subire il secondo anno consecutivo l’onta della retrocessione, occorre un cambio di passo, fin dalla sfida di domani pomeriggio (ore 15 PalaSantoru) contro il Povegliano, formazione già sconfitta nel girone di andata.  Per i sassaresi sarà la prima di quattro finali da giocare con il coltello tra i denti.

Lascia un Commento