Sardegna Jumping Tour 2016: da venerdì a domenica a Tanca Regia lo spettacolo del salto a ostacoli

Inizia venerdì alle 8.30 col Percorso Addestrativo e le prime gare il Concorso Nazionale tipo A6* di salto a ostacoli. Saranno gli impianti di Tanca Regia ad Abbasanta ad ospitare da venerdì a domenica il primo evento del Sardegna Jumping Tour 2016, organizzato dall’Assessorato regionale dell’agricoltura e riforma agro-pastorale della Sardegna,dall’Agris Sardegna e dal Comitato Regionale Fise Sardegna. In palio ben 49.100 euro di montepremi, grazie al finanziamento della Regione Sardegna per gli interventi finalizzati al rilancio del comparto ippico. Montepremi che sarà replicato per il secondo Concorso Nazionale di Tipo A6* che si svolgerà sempre a Tanca Regia dal 27 al 29 ottobre.tanca-regia

Ai due concorsi è abbinato il Trofeo del cavallo nato ed allevato in Sardegna, purché iscritto al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (già UNIRE e poi ASSI), nei libri genealogici del cavallo orientale (registro puledri), anglo-arabo (registro puledri) e sella italiano (registro puledri e registro supplementare). Il Trofeo riservato ai cavalli nati e allevati nell’isola prevede quattro categorie: cavalli giovani di 4, 5 e 6 anni, e cavalli di 7 anni e oltre.

Il Sardegna Jumping Tour 2016 ha riscosso grande interesse anche nella Penisola, come testimoniano i 250 cavalli iscritti alle varie categorie,

Tra i migliori cavalieri del “Continente” ci sono Roberto Arioldi (olimpionico ad Atene 2004), il nazionale Roberto Turchetto e Paolo Zuvadelli, vincitore di uno dei Gran Premi dell’edizione passata. Tra i cavalieri sardi certa la partecipazione di Gianleonardo Murruzzu, Enrico Carcangiu, Elena Lorenzoni, Antonio Murruzzu, Andrea Deledda, Filippo Sanna Randaccio, Thomas Dastara, Marta Frau, Andrea Rossi, Giovanni Carboni e ancora tanti altri.

La gara clou della prima giornata (venerdì) è la competizione a tempo C140 (il numero si riferisce all’altezza degli ostacoli, 140 cm) con 3.500 euro di montepremi. Sabato invece occhio alla Mista Piccolo Gran Premio C135 con dotazione di 6.000 euro. Domenica la gara più ricca: il Gran Premio a due manche C145 con ben 20.000 euro di montepremi.

Lascia un Commento