Iniziata la massima serie di pallamano femminile: il punto sulla prima giornata

Se il buon giorno si vede dal mattino, anche quest’anno ci sarà da divertirsi per l’Amatori Conversano: sabato scorso le campionesse d’Italia in gangacarica hanno infatti bagnato il loro esordio nella stagione 2016 – 2017 dell’handball in rosa, sconfiggendo con un eloquente 41 a 17 la Casalgrande Padana. Un inequivocabile segnale di forza, lanciato dalle pugliesi alle contendenti al tricolore, in particolare alla Pdo Salerno, vittoriosa per 27 a 26 sulla matricola Dossobuono che, nonostante la sconfitta, ha confernato le buone impressioni destate in fase di precampionato.

Eccezion fatta per il Flavioni, sconfitta per 29 a 23 dall’Ariosto Ferrara, il primo turno ha sorriso a tutte le matricole del campionato. il cui organico quest’anno è stato allargato a 14 compagini (il tempo dirà se la quantità si sposerà con la qualità). L”altra compagine ferrarese, l’Estense, si è imposta per 22 a 25 sul campo del Teramo, tra le cui fila milita la sassarese Federica Casu, che ha realizzato due reti. La Leonessa Brescia ha sconfitto sul proprio campo per 28 a 25 il Mestrino. Il Brixen ha letteralmente travolto (31 a 11) il Nuoro, mentre la Messana, nel posticipo domenicale,  ha superato con il punteggio di 25 a 22 il Cassano Maagnago, finalista nella passata stagione.

Lascia un Commento