Al via la massima serie della pallamano femminile: Nuoro difenderà i colori della Sardegna

L’attesa sta per terminare: meno di 24 ore e poi si alzerà il sipario sull’edizione 2016 – 2017 della massima serie della pallamano femminile, che vedrà al via ben 14 formazioni, tra le quali figura anche l’Hac Nuoro che, scampato il pericolo della mancata iscrizione, proverà a giocarsi le proprie chance di salvezza (retrocederanno le ultime due della classifica al termine delle ventisei giornate) con un gruppo di atlete locali under 18, una di esse è la sassarese Giulia Madau, rinforzato dalle “veterane” Silvia Basolu (1997), Maria Murgia (1994) e il portiere Verena conversano-1-e1473924058959Santamaria (1993). E saranno proprie le barbaricine, domani alle 16:30, ad aprire le danze della nuova stagione sul campo della neopromossa Brixen.

Le altre due squadre ammesse alla massima serie dopo essere passate dalla porta principale, cioè dopo aver vinto i play off del Campionato di Seconda DIvisione, sono Flavioni, che appare destinata a lottare per la retrocessione, e Dossobuono, squadra solida e ben amalgamata che potresse essere la rivelazione della stagione: le laziali esordiranno in casa dell’Ariosto Ferrara , mentre le venete saranno impegnate sul campo della Pdo Salerno.

Le campane di mister Cardaci, il cui roster è stato fortemente rinnovato, sembrano essere le candidate più accreditate per recitare il ruolo di anti Conversano nella corsa per lo scudetto. Le campionesse d’Italia in carica, che partono in pole position per profondità e solidità dell’organica, inizieranno il loro cammino davanti al pubblico amico contro la Casalgrande Padana.

Il Teramo, nato dalla fusione delle due realtà cittadine, Team Teramo e Nuova Hf Teramo, esordirà contro l’altra compagine ferrarese, l’Estense. Il Mestrino farà visita alla Leonessa Brescia, formazione ripescata al pari del Messana che, domenica alle ore 16:30 nell’ultimo incontro del primo turno, ospiterà le vice campionesse d’Italia in carica del Cassano Magnago. La società lombarda, negli ultimi giorni, è balzata agli onori della cronaca dei principali media, che di solito snobbano la pallamano femminile, per aver tesserato la figlia del tecnico dell’Inter, De Boer.

 

Lascia un Commento