La Porto Cervo Racing parteciperà al Supercar Roma Auto Show

La Porto Cervo Racing diffonde la sua passione per i motori e mantiene la promessa di una stagione ricca di novità. La scuderia più prestigiosa dell’isola approda al Supercar Roma Auto Show e porta in esposizione, nel salone più importante in Italia, le  rilevanti  vittorie degli equipaggi del team, le auto, i suoi piloti e la sua isola. MAS_9795

La scuderia sarda salita ha stretto un accordo con la Fiera di Roma che ha accolto la partecipazione all’esposizione che si terrà dal 20 al 22 maggio 2016. Il programma prevede la presenza di uno stand per la presentazione delle auto da Rally del Team, della serie SRC trofeo Yokohama, dei video e delle le foto che raccontano la Sardegna e questo sport meraviglioso.

Il salone delle quattro ruote, che andrà in scena alla Fiera di Roma, ospiterà le auto non convenzionali, artigianali e da competizione, le vetture di serie e i fuoristrada, i SUV, le auto preparate per la guida sportiva su fondi sterrati. Un menù particolarmente variegato, con una formula espositiva decisamente apprezzata dal pubblico. Tutti potranno ammirare le ribattezzate “Regine di Supercar”, ovvero i gioielli nati dall’incontro di potenza, design e alta tecnologia. I riflettori saranno puntati sulle creature dai nomi altisonanti quali Ferrari, Viotti, Porsche, McLaren.

La Fiera, giunta alla sua terza edizione, offrirà anche la possibilità di partecipare in prima persona, a esperienze di guida,ed  essere protagonisti di spettacoli di drifting a fianco degli stuntman più famosi, tra cui Franco Medici. Si potranno poi conoscere i pilotie  provare i simulatori professionali. Non solo, si potrà assistere a gare, stunt-show, raduni degli Autoclub più prestigiosi, Car Wrapping in diretta, prove di motorsport e esibizioni, ancora concerti, dj-set, spazi dedicati al modellismo e contest tuning. A firmare le tante novità e le confermatissime iniziative, ci sarà ancora una volta Giancarlo Fisichella: il campione romano sarà, infatti, il Testimonial dell’intera manifestazione, così come avvenuto nelle edizioni precedenti. Una presenza di assoluto valore a impreziosire un evento che prepotentemente si sta affacciando alla ribalta internazionale.

La Scuderia, a stagione appena cominciata, ha recentemente incamerato, nel reparto corse, il buon risultato di Maurizio Diomedi e Mauro Turati, vincitori al 14° Rally del Vermentino, subito seguito dall’altro equipaggio portacolori della PCRT, formato dai cugini Vittorio e Tore  Musselli. La PCRT si prepara all’organizzazione delle prossime gare, in collaborazione con la Mediterranean Team, a partire dal 24 al 26 giugno con il Rally Isola di Sardegna strade del Cannonau, il 16-18 settembre a Porto Cervo con il 5° Rally Terra Sarda – Rally della Gallura, per chiudere il 2-4 dicembre con la 6 edizione del Rally d’Ogliastra.  L’obiettivo del team è di continuare a sostenere gli equipaggi, promuovere le proprie gare che richiedono un impegno importante, con un 2016 a conferma di un programma sportivo ambizioso che vede nella partecipazione alla Fiera di Roma uno dei suoi appuntamenti di prestigio a supporto del lavoro sin ora svolto. La partecipazione a questo evento vuole essere soprattutto un’importante opportunità di visibilità e un riconoscimento che il team dedica ai propri sponsor in particolare un veicolo promozionale per l’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna che sostiene il Team, dei Comuni della Sardegna tutta, in particolare quelli della  Gallura con capofila il Comune di Arzachena, quelli dell’Ogliastra e del Nuorese.

La Porto Cervo Racing presenta così la sua scuderia: “Iniziamo una nuova avventura, – dice  Mauro Atzei, presidente della scuderia – quest’anno  ancora più impegnativa:  una sfida molto complessa che richiede una organizzazione scrupolosa e le giuste  energie. Da sempre ci siamo resi conto di come, mantenendo certi valori importanti, la divulgazione di quello che facciamo sia una cosa vitale in un’isola che ci avvantaggia per la sua bellezza e il fascino dei territori e dei nostri tracciati. Lavoriamo dunque per farci conoscere e per fare conoscere i segreti della Sardegna. Non vediamo l’ora di mostrare al pubblico internazionale della Fiera di Roma tutta la passione che abbiamo per questo sport e per la nostra terra”.

Lascia un Commento