L’Orion ritrova il sorriso. Vittorie per Selargius ’85, Pallavolo Olbia e Alfieri Cagliari, continua la corsa solitaria della Gymnasium Uta

Mentre la Gymnasium Uta, vittoriosa per 1 a 3 (27 – 25/9 – 25/12 – 25/21 – 25) sul campo del Garibaldi La Maddalena, continua la sua corsa solitaria in testa alla classifica della serie C femminile, diventa incandescente la lotta per conquistare un posto nei play off e per evitare la retrocessione.Barbara Meloini

Da segnalare, per quel che riguarda la zona alta della classifica, i successi dell’Alfieri Cagliari e del Selargius ’85: le alfierine si sono imposte per 3 a 0 (25 – 14/25 – 10/25 – 20) sull’Ariete Oristano, scesa in campo in formazione rimaneggiata per le assenze di Silvia Figus e Valentina Soppelsa; le selargine, invece, hanno vinto per 3 a 1 (25 – 18/25 – 27/25 – 18/25 – 22) il big match del diciottesimo turno con la Tespiense Quartu.

Le due squadre hanno dato vita a una partita senza risparmio di colpi, al termine della quale si è imposta la squadra che ha commesso meno errori ed è stata più presente a livello mentale. A fare la parte del leone, in casa selargina, sono state le centrali, Loredana Longoni e Diletta Esu, mentre le quartesi, troppo fallose in fase di break, hanno palesato notevoli difficoltà in attacco, non riuscendo a mettere palla a terra con le bande e non riuscendo a scardinare il muro delle avversarie.

Rivede la luce, dopo un periodo difficile, l’Orion, che centra il primo successo esterno della stagione, imponendosi per 0 a 3 (22 – 25/16 – 25/18 – 25) sul campo della cenerentola del campionato, la Scuola Volley Solki.

S’interrompe, invece, la serie vincente del Sorso, sconfitto al tie break dalla Pallavolo Olbia, che incamera così due punti importanti in chiave salvezza. Le olbiesi hanno approcciato la gara in maniera ottimale, vincendo il primo set per 25 a 21 e il secondo per 25 a 22, dopo essere state in svantaggio per 10 a 17. Poi è arrivata la reazione delle romangine, le quali, limitati gli errori in battuta e migliorato il rendimento in difesa, hanno pareggiato il conto dei set, aggiudicandosi il terzo e il quarto parziale, con i punteggi, rispettivamente, di 18 a 25 e 22 a 25. Sfida risolta, quindi, al tie break, nel corso del quale qualche errore di troppo e la scarsa efficacia in fase di cambio palla hanno condannato alla sconfitta le ragazze di Melotti, che hanno così dato via libera a Cristina Paone e compagne, che hanno chiuso i conti sul 15 a 12.

Vittoria per 1 a 3 (17 – 25/17 – 25/25 – 23/25 – 27) della San Paolo Cagliari sul campo dell’Antes Ogliastra Volley. Ha riposato la Sant’Andrea Gonnesa.

 

Lascia un Commento