Serie B pallamano maschile: la Verde Azzurro vince il derby con la Lions

Venerdì scorso è andato in scena, presso il PalaSantoru di Sassari, il derby tra la Verde Azzurro e la Lions Handball, valido per la prima giornata del campionato di serie B di pallamano maschile.Verde-azzurro

La partita, vibrante e combattuta, è terminata con la vittoria per 27 a 25 dei giovani ragazzi allenati da Patrizia Canu, i quali hanno costruito il loro successo con un primo tempo giocato in maniera pressochè perfetta, come si evince dal parziale di 17 a 8, maturato dopo i primi trenta minuti di gioco.

Nella ripresa è uscito fuori il carattere dei giocatori della Lions, alcuni dei quali di provata esperienza, che hanno, in parte eroso lo svantaggio, arrivando fino al – 1, ma la Verde Azzurro ha resistito con tenacia e determinazione, portando a casa in primi punti della stagione.

Per una volta voglio fare i complimenti ai miei ragazzi, senza sottoporli a critiche continue, come di solito faccio dopo ogni gara – ha dichiarato il tecnico della Verde Azzurro, Patrizia Canu -. I miei atleti mi hanno regalato quaranta minuti di azioni fulminanti, concretizzando la mia idea di pallamano.

La squadra avversaria schiera elementi di prima qualità, come, solo per citarne alcuni, Stefano Murgia, Maurizio Pilo, Alessandro Ganau e Marco Colombino, vecchie volpi dei campi di gioco - ha detto ancora Patrizia Canu – . Ma noi siamo stati bravi. Non abbiamo avuto alcun timore riverenziale, a dimostrazione del fatto che stiamo crescendo, che stiamo acquisendo sicurezza nonostante la giovane età. Ed è questo l’obiettivo primario della nostra partecipazione al campionato di serie B. Personalmente sono dispiaciuta per non aver potuto utilizzare Davide Demontis, neo acquisto di quest’anno, ma la stagione è lunga e avrà il tempo e l’occasione, già dalla prossima gara, di mostraretutto il suo valore”.

Nonostante la sconfitta, la Lions è pronta a ripartire dall’entusiasmo e dalla grinta mostrate nel secondo tempo, come ha dichiarato l’allenatrice, Zucchi Pastor :”Abbiamo pagato a caro prezzo l’approccio sbagliato alla gara. Ci siamo trovati subito a rincorrere e ci siamo fatti prendere dal nervosismo, peccando in precisione e lucidità. Voglio fare i complimenti ai miei ragazzi per la reazione del secondo tempo, nel corso del quale hanno giocato con il cuore. Per ora applaudiamo i nostri avversari, mentre noi pensiamo già al prossimo impegno, consapevoli di dover lavorare per raggiungere la condizione fisica ottimale. Per quel che mi riguarda, in futuro, dovrò essere brava a calmare i ragazzi. Dovrò porre naggiore attenzione su questo aspetto fondamentale, visto che il nervosismo è stato una della chiavi della nostra sconfitta“.

La Lions avrà subito un’occasione di riscatto, dovendo affrontare, il prossimo 6 dicembre,, il Nuoro, reduce dallo sfortunato esordio con il Selargius. In programma, per il secondo turno, anche la sfida Perfugas – Selargius, mentre la Verde Azzurro osserverà un turno di riposo.

 

 

Lascia un Commento