Archivi per la categoria ‘Sport vari’

Sconfitte per Capo d’Orso e Alfieri Cagliari nella B1 di pallavolo femminile

Battesimo poco felice per le due compagini isolane, che militano nella B1 di pallavolo femminile. L’Alfieri Cagliari, come si evince dai parziali dei tre set (14 -25/9 – 25/2 – 25) non ha opposto la minima resistenza alla Florens Re Marcello Pavia, mentre la matricola gallurese ha pagato a caro prezzo sul campo della Pallavolo Torino la mancanza delle sue alzatrici di ruolo, cedendo sempre in tre set (25 – 17/25 – 11/25 – 21).

Doppio impegno per Magliona Motorsport nei Rally

La scuderia Magliona Motorsport affronta un doppio impegno “di lusso” di stampo rallistico nel weekend del 22 ottobre con i suoi portacolori Mela e Mannu, protagonisti in due diversi appuntamenti. Il primo sarà presente al 15° Rallylegend, la gara-evento che si disputa a San Marino. Il driver sassarese prenderà il via sulla mitica Lancia Delta S4 in livrea “Esso” della Grifone con al fianco l’esperto navigatore biellese Claudio Ambricco. L’alfiere della Magliona Motorsport commenta così in vista dell’impegno sportivo nella Repubblica del Titano: Siamo alla quinta partecipazione insieme a Claudio su questa storica S4mela-in-azione-su-lancia-delta-s4-al-rallylegend2012, quindi l’equipaggio è piuttosto rodato. L’edizione 2017 del Rallylegend sarà splendida e con grandi campioni del mondo al via, uno spettacolo unico. Dovremo girare anche con il taccuino per gli autografi! Sappiamo però che tanti appassionati aspettano pure i nostri passaggi e non vedo l’ora. Abbiamo iniziato il countdown per questo evento 200 giorni fa! Quest’anno sono previste alcune variazioni sulle speciali, quindi ci sarà un po’ da lavorare sulle note. Ormai ci siamo, speriamo di poterci divertire noi e di far divertire il pubblico, che in fin dei conti è ciò che si aspetta.

Giuseppe Mannu sarà invece in gara in terra toscana, rappresentando Magliona Motorsport al 41° Trofeo Maremma, dove nel 2015 all’esordio fu grande protagonista sul podio di classe N3, ma nel 2016 fu costretto allo stop. Tutto confermato il “pacchetto” per la rivincita, con il pilota sardo di Osilo pronto al via sulla Renault Clio RS by Tomauto Sport con il navigatore toscano David Castiglioni sul sedile di destra: “Vogliamo riscattarci - dichiara Mannu -; lo scorso anno eravamo velocissimi, fin quando siamo stati in gara. Avremmo ottenuto un grande risultato anche in termini di classifica assoluta. Pure in questa edizione la classe N3 si annuncia numerosa e quindi combattutissima, come da tradizione al Maremma. Bello così, ma naturalmente resta complicato fare pronostici. Noi daremo il massimo, quello che ci auguriamo è che stavolta non ci siano problemi, poi vedremo domenica sera fin dove saremo riusciti a scalare la classifica.

 

Serie B pallavolo maschile: all’esordio vince solo il Sarroch

Nello scorso fine settimana ha preso il via la serie B di pallavolo maschile, che vede ai nastri di partenza tre compagini isolane, Sarroch, Vba Olimpia Sant’Antioco e Cus Sandalyon, formazione inserite nel girone F. Gli unici a sorridere sono stati i ragazzi di coach Balletto, vittoriosi per 3 a 1 (25 – 14/25 – 20/18 – 25/25 – 20) sulla Virtus Roma. I sulcitani hanno ceduto in tre set (26 – 24/25 – 22/30 – 28) in casa del Volley Marcianise, mentre la neopromossa Cus Sandalyon ha conquistato un solo punto. Paolo Loddo e compagni hanno infatti perso al tie break (31 – 29/23 – 25/13 – 25/25 – 23/11 – 15), al cospetto della Fenice Roma.

L’Hermaea Olbia gioca in casa del Montecchio

Le prime due giornate della serie A2 di pallavolo femminile hanno raccontato per l’Hermaea Olbia di una sconfitta per 3 a 0 (25 – 18/25 – 15/25 – 16) all’esordio contro il Chieri e di una vittoria casalinga alla seconda giornata contro Caserta, superata in quattro set (26 – 28/25 -15/25 – 17/25 – 10). Questa sera, alle ore 2o:30, le galluresi saranno impegnate in casa del Montecchio, formazione ancora ferma al palo.

Michela Demontis regina del Muay thai Explosion

Al Muay thai explosion 23 Michela Demontis si conferma ai massimi livelli e porta a casa un nuovo risultato positivo. mte23-michela-demontisFederico Mazza, invece, fa suo il match che lo ha visto opposto al padrone di casa Antonio Viglietti. Grande spettacolo quindi sabato sul ring del “Tarantini fight training center”, anche nel match che ha visto protagonisti tra Fabrizio Fenu e Sergio Pisanu.

È stato un vero e proprio spettacolo il match tra Miriam Fanni e la beniamina di casa Michela Demontis. Alla giovanissima campionessa italiana e europea Kombat League sono bastati tre round e mezzo per liquidare la pratica.

La sassarese ha sempre dominato l’incontro, tenendo il centro del ring, e dopo i classici due round di studio, il ritmo è salito vertiginosamente nel terzo e quarto round, sino al momento in cui è arrivato il ritiro della Fanni.

L’incontro che ha visto contrapposti Viglietti e Mazza non ha tradito le aspettative. I due “nak su” seppur giovanissimi in questi ultimi anni sono cresciuti notevolmente e sul quadrato di via Venezia hanno dimostrato di aver affinato la loro tecnica. E il loro match ha fatto vedere che i due, rivali ed estimatori reciproci, sono entrati nel mondo del professionismo a testa alta. Gli atleti si erano già affrontati in precedenza in altri due incontri, tra loro un sostanziale equilibrio e ciascuno si era aggiudicato un match a testa. L’incontro, iniziato tra le scintille, è durato un round e mezzo. Il cagliaritano, già in vantaggio nella prima ripresa, nella seconda con due gomitate ha provocato una ferita allo zigomo sinistro di Viglietti che ha spinto il medico a dare lo stop. Per Federico Mazza un’importante vittoria.

Spettacolo anche nel match che ha visto opposti l’atleta emergente del Muay thai club Oristano, Sergio Pisanu, e Fabrizio Fenu del team Pilloni. L’incontro, sulla lunghezza dei cinque round, è stato vinto ai punti da Fabrizio Fenu.

Nel main card da segnalare anche altri due incontri, il primo vinto ai punti da Paolo Pintus (Chock dee fighters) opposto a Salvatore Meloni (Smta), il secondo vinto per ko da Sergio Piras (Team Neri) su Gianmarco Ginesu (Mtc Oristano).

Nell’Under card tanto divertimento e spettacolo con le esibizioni dei baby allenati da Vincenzo Casu e i match di cadetti e speranze.

Festa dello sport universitario: appuntamento venerdì a San Giovanni

C’è un’intera stagione di sport da ripercorrere, c’è un nuovo anno di attività da celebrare, ci sono traguardi da festeggiare, atleti da premiare e il 2017-’18 da lanciare, nel migliore dei modi: con una festa, in pieno stile Cus Sassari. Così sarà, ancora una volta, venerdì 20 ottobre, a partire dalle ore 19 al PalaCus di San Giovanni. Il Centro Sportivo Universitario e l’Università di Sassari saranno protagonisti e contemporaneamente scenario dell’ormai classico appuntamento annuale, occasione per riunire quanti nella scorsa stagione hanno preso parte alle attività proposte dal Cus Sassari del presidente Nicola Giordanelli, a livello promozionale e a livello federale, con risultati spesso importanti e certamente gratificanti per applicazione e impegno profuso.untitled

«Lo sport è certamente dedizione, è sudore, è fatica e grande impegno. Ma è anche gioco, divertimento, gioia dello stare assieme e condividere i momenti importanti. Il Cus Sassari, l’Università di Sassari e tutti gli atleti protagonisti indifferentemente di piccole e grandi imprese compiute, di storie da raccontare ed emozioni da conservare con cura nei cassetti della memoria, hanno ancora una volta il piacere di stare assieme, ritrovarsi e dedicarsi un’intera serata – afferma il numero uno del Cus Sassari Nicola Giordanelli  -. Questo il nostro spirito, questa la nostra forza, questo ciò che contraddistingue studenti e atleti che ci onorano della loro presenza sui capi da gioco nel corso dell’anno e in occasione della nostra festa annuale, punto di arrivo e di partenza del nostro lavoro, epilogo e introduzione di ogni singola stagione di sport».

Proprio Nicola Giordanelli e il rettore dell’Ateneo turritano Massimo Carpinelli  - alla gradita presenza delle varie autorità accademiche, istituzionali e sportive della città e del  territorio – premieranno tutti i protagonisti dell’annata appena conclusa, in aggiunta alla medaglia d’argento  ai recenti Campionati Nazionali Universitari di Catania, Margherita Chessa e i vincitori dei tornei organizzati dal Centro Universitario Sportivo sassarese. Per l’occasione, il presidente Giordanelli farà  un breve bilancio relativo all’annata appena trascorsa  volgendo lo sguardo ai programmi per l’ attività futura: il modo migliore per inaugurare l’anno Accademico Sportivo 2017-’18 promuovendo tutte le attività dedicate allo sport Universitario e agli studenti universitari.

Atleti tra le righe: in archivio tra gli applausi il primo festival di letteratura sportiva

La prima edizione del festival della letteratura sportiva Atleti tra le Righe di Macomer è andata in archivio, fra gli applausi. Applausi di una platea che con lo scorrere dei giorni si è affezionata a un festival nuovo di zecca, scoperto per curiosità e passione e poi vissuto fra racconti e volti di un mondo che dimostra di poter affascinare e coinvolgere: quello dello sport che diventa libro.atleti_logo1

«Siamo stanchi ma felici. La spossatezza è quella dell’atleta che al termine della gara si guarda le spalle e scopre di aver tagliato il traguardo, di aver fatto qualcosa di importante. Lo stesso atleta però, in pieno spirito sportivo, sa anche che la prestazione può migliorare, servono impegno e passione, entrambi elementi che hanno contraddistinto il lavoro di un gruppo che ha fatto squadra ed è arrivato al risultato finale. Grazie a chi ha partecipato, in varie forme, alla nascita e sviluppo di un progetto nato per caso davanti ad un caffè e destinato, ci auguriamo, a diventare appuntamento fisso del calendario isolano. Grazie a Istituzioni, Enti, Associazioni e società sportive. Grazie alla comunità macomerese, soprattutto, agli autori e agli artisti che in questi quattro giorni fra laboratori, incontri e spettacoli teatrali, hanno animato il festival integrandosi alla perfezione con la nostra dimensione e lasciandoci con un abbraccio ed un sorriso che ripagano ancora di più degli sforzi fatti. Oggi gli ultimi incontri con i ragazzi delle scuole, ma il futuro è già all’orizzonte».

Nell’ultimo appuntamento in programma ieri negli spazi di un Centro Servizi Culturali rivelatosi casa ideale e naturale del festival, lo scrittore Lorenzo Iervolino ha dialogato con Giancarlo Zoccheddu e presentato alla platea il suo Trentacinque secondi ancora, storia vera d’uomini e sportivi, delle Olimpiadi di Città del Messico ’68, di due atleti con i pugni alzati e i guanti neri sulle mani, della premiazione dei 200 metri, dsi Tommie Smith e John Carlos, dell’australiano Peter Norman. Un racconto suggestivo, accompagnato dalle immagini e dagli scatti che immortalano i momenti rendendoli immortali.

Oggi Iervolino incontrerà le scuole, ultimo sipario di un festival che nel corso della settimana appena trascorsa ha avuto il piacere di ospitare anche lo scrittore Christian Antonini, l’illustratore e scrittore Federico Appel, lo scrittore Carlo Carzan, il giornalista della Gazzetta dello Sport e scrittore Francesco Ceniti, lo scrittore LorenzoIervolinoFrancesco Paroli (illustratore e art director), il giornalista di Tuttosport e scrittore Andrea Schiavon, la narratrice Roberta Balestrucci, l’editore Stefano delPrete, lo sceneggiatore e scrittore Andrea Pau, lo scrittore Emiliano Poddi, l’illustratore Jean Claudio Vinci, l’atleta e scrittrice Paola Gianotti, l’atleta e scrittore Roberto Zorcolo e le compagnie teatrali Loft Theatre e Cada Die Teatro.

Atleti tra le Righe è stato organizzato dalla cooperativa “Verbavoglio” e dalla Libreria Emmepi, prezioso dono fatto alla comunità macomerese, alle società sportive di Macomer e di alcuni comuni limitrofi, ai bambini e ai ragazzi – principali destinatari del positivo messaggio dello sport – e in generale a chiunque nutra interesse o curiosità per un mondo a noi così vicino, per quello dei libri e della letteratura. Un evento originale, variegato nella proposta, prezioso nei contenuti offerti, cangiante negli stili e nelle modalità d’espressione. I palazzetti, gli spazi comuni, le aule delle scuole e i campi da gioco, mantenendo intatta la loro piena identità, diventano luoghi di incontro, racconto, divertimento e dibattito in cui le lo sport e i suoi protagonisti sul campo si mescolano alle parole dei libri e ai racconti degli autori, offrendo alla platea punti di vista e spunti di riflessione differenti sul variegato tema sportivo.

Sorso Volley e San Paolo ai nastri di partenza della B2 femminile

Il grande giorno del debutto è arrivato per la Sorso Volley e per la San Paolo Cagliari, che saranno protagoniste del campionato di serie B2 di pallavolo femminile. 22471264_10155768172984183_964674466_nEntrambe le compagini esordiranno domani alle ore 15: le ragazze di Daniele Colombino dovranno vedersela col Valleceppi, compagine che ha chiuso la passata stagione al sesto posto: un avversario ostico, quindi, per le romangine, che affronteranno questa difficile avventura in un campionato nazionale con un gruppo formato esclusivamente da atlete locali, la maggior parte delle quali confermate dopo il trionfo nei play off dello scorso campionato di serie C di pallavolo femminile.

La partecipazione al campionato di serie B2 – ha dichiarato coach Colombino – rappresenta il giusto premio per le ragazze che hanno conquistato la promozione sul campo. Il nostro scudetto sarà la salvezza, che dovrà però essere il frutto di una crescita costante sia a livello tecnico sia a livello dirigenziale. L’obiettivo principale che ci poniamo è quello di lavorare con umiltà per far sì che la squadra possa mostrare una bella pallavolo”.

La San Paolo invece inizierà il suo cammino sul campo del Cus Siena. “Finalmente dopo settimane di preparazione fisica e tattica – ha dichiarato Matteo Gramignano, coach delle cagliaritane -. La prima gara è sempre particolare. Purtroppo per una serie di motivi, in questo precampionato, non abbiamo avuto la possibilità di giocare molto. Sono comunque fiducioso perché le ragazze in questo periodo hanno lavorato bene sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista tecnico. Sicuramente per noi dovrà essere un campionato in crescendo.  Abbiamo bisogno di migliorare ancora alcune situazioni e sono sicuro che il campionato ci aiuterà a trovare il giusto affiatamento. Il Cui Siena è una squadra interessante con una buona organizzazione di gioco e delle buone individualità, sarà sicuramente una partita difficile e da non sottovalutare“.

 

L’Orion pronta a dare battaglia nel campionato di serie C di pallavolo femminile

Mancano poche ore al ritorno in campo dell’unica compagine sassarese, che si presenterà ai nastri di partenza della serie C di pallavolo femminile, l’Orion Sassari, società che, come poche altre realtà nel panorama regionale, punta in maniera preponderante sulla valorizzazione dei giovani talenti. 22447250_10214497867190690_140365636_n

C’è tanto entusiasmo intorno al gruppo della prima squadra – ha dichiarato coach Baldereschi -. All’interno della squadra c’è comunque la consapevolezza che, per migliorare sensibilmente i risultati della passata stagione, sarà necessario mantenere un grande spirito di sacrificio, la necessaria umiltà e una grande unità tra le ragazze: valori che dovranno unirsi alla crescita tecnica, che la squadra dovrà mettere in campo fin dalla prima uscita stagionale. La squadra sta lavorando alla messa a punto di caratterizzazioni tecnico tattiche che richiedono grande applicazione e tempo per essere perfezionate. Il campionato sarà lungo e duro e le protagoniste dell’Orion sono pronte a lottare con tutte le loro forze,

Chiara Rizzo, regista razionale e determinata, intelligenza strategica del gioco, capace di porsi come guida per le compagne. La nostra capitana  è pronta a portarsi la squadra sulle spalle per una stagione lunga e speriamo ricca di soddisfazioni. Anche da lei ci si aspetta quella piccola trasformazione necessaria per caratterizzare definitivamente il gioco della squadra. Sara Senes, giovane palleggiatrice proveniente dal settore giovanile,  è in grado di dare il suo contributo nel quotidiano impegno in palestra, in un contesto qualificato come quello della serie C. E non è poco per una quindicenne!  Giulia Salaris, fra le nostre giovanissime, la più autorevole, la più sicura:già capace di essere decisiva in qualche occasione, il nostro capitano della U18, ormai colonna della squadra di C, deve lavorare duro per perfezionare le sue abilità, per diventare una top player del torneo. Sappiamo bene che è solo una questione di tempo, ma noi siamo certi che manchi pochissimo! Non ci deluderà Ludovica Bura, Ha perso quasi una stagione (2015/16) per un infortunio e l’anno scorso si è impegnata in una forsennata rincorsa per recuperare e, fra alti e bassi, ha colmato nei limiti del possibile le lacune che ogni giovanissima si porta dietro. La vediamo pronta per la stagione in cui potrà mantenere le promesse che scaturiscono dalla sua eccellente militanza nelle selezioni giovanili. Giuseppa Sassu, il nostro jolly! In tre stagioni tre ruoli, affrontati sempre con fiducia e dedizione. È un elemento fondamentale nello spogliatoio della Orion. Ogni anno più consapevole, potrà dare un grosso contributo nella stagione agonistica. Carla Canali, la nostra ritardataria del volley. Ha iniziato tardi a cimentarsi con la pallavolo che conta, ma la sua volontà e passione le hanno permesso di recuperare il tempo perduto. Si è allenata tanto e tanto si dovrà allenare, e con grande umiltà, se vorrà continuare a sorprenderci con i suoi progressi! È pronta per diventare un centrale di qualità e nessuno dubita che nel corso dell’annata agonistica saprà togliersi e farci togliere, tante soddisfazioni! Giorgia Chiriacò, la soldatina della squadra, dove la metti sta, con grande capacità di applicazione e intelligenza. Non è da tutti spostarsi costantemente di ruolo senza grossi sbalzi di rendimento. Dopo un periodo di stasi si tocca con mano la sua rinnovata vena di crescita.  Eleonora Poddighe, qualcuno la definisce, cellula staminale. Quando sta bene, nonostante i suoi 15 anni, è già importante per la squadra. Ci aspettiamo grandi cose anche da lei se saprà continuare ad impegnarsi con umiltà come ha fatto finora. Valeria Gagliardi, proveniente da un anno di pausa per una causa splendida, la squadra, con grande gioia torna a contare sul suo contributo offensivo e di esperienza. Quando è motivata al punto giusto… non ce n’è per nessuno! Laura Merella, talento e simpatia. È tornata dopo due anni di interruzione ma è sempre la nostra giovane! Ha impiegato un anno ma ora si rivede la grande atleta che fa felici gli allenatori. Con lei l’impossibile diventa semplice… libera di farci sognare Silvia Temussi, a lezione da Merella! Silvietta cresce e anche quest’anno si vedono dei miglioramenti, è già in grado nonostante la giovanissima età di meritare apparizioni in campo e… se continua così, la maestra può iniziare a rischiare il posto! Michela Sanna, forse l’atleta più potente del gruppo,  è una delle più giovani. Non riesce tutt’ora a coniugare potenza e regolarità. Appena riuscirà a mettere insieme queste sue componenti, potrà diventare importante per la squadra”

 

Muay thai explosion: in programma sabato 14 ottobre l’edizione numero 23

Sarà muay thai per palati finissimi quella che andrà in scena sabato 14 ottobre, alle ore 20, sul ring di via Venezia. Al “Tarantini fight training center” è tutto pronto per l’edizione numero 23 del Muay thai explosion che sul quadrato farà salire quaranta atleti pronti a mettere in mostra le loro doti di “nak su”, i guerrieri maestri nell’arte dei re thailandesi.untitled

Nel ricco tabellone degli incontri spiccano tre match che promettono scintille. Il primo incontro vedrà contrapposti, per la terza volta, il padrone di casa Antonio Viglietti e il cagliaritano Federico Mazza. Tra i due un sostanziale equilibrio, con un match a testa nelle sfide precedenti. Il giovane sassarese, già pluricampione italiano dilettanti e da un anno nel mondo professionistico, è pronto a dare il meglio contro il talento della Serra Muay thai academy. Federico Mazza, campione italiano KL in carica nei 63,5 kg, darà sicuro filo da torcere a Viglietti che salirà sul ring sostenuto dal pubblico di casa.

Il secondo match atteso nella lunga serata di sabato è quello che vedrà Michela Demontis del Tarantini fight club incrociare le tibie con Miriam Fanni del team Rodrigues. Il palmarès delle due atlete lascia presagire un match di alto livello. La prima atleta, allenata da Angelo Tarantini, vanta il titolo di campionessa italiana e europea Kombat League, con all’attivo un record di 10 vittorie e una sola sconfitta. La seconda nak su, applaudita sul ring di “The night of the Rookies 6”, vanta al suo attivo un netto di 5 vittorie e nessuna sconfitta.

Il terzo match di rilievo nella lunga notte del Muay thai explosion è quello che vedrà opposti l’atleta emergente del Muay thai club Oristano, Sergio Pisanu, e Fabrizio Fenu del team Pilloni. L’oristanese, allenato da Stefano Zancudi, vanta il titolo di campione nazionale juniores mentre Fabrizio Fenu, allenato dal Maurizio Pilloni, è campione nazionale seconda serie.
Durante la serata, saliranno sul quadrato anche i settori giovanili baby, cadetti, speranze e juniores dei migliori team regionali.