Archivi per la categoria ‘Sport vari’

Serie C pallavolo femminile: l’Alfieri si impone al tie break sulla Gymos, il piatto forte della decima giornata sarà il derby San Giuseppe – Castellanese

La decima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, l’ultima prima delle festività di fine anno, si è aperta, ieri sera,  con la vittoria al tie break (22 – 25/19 – 25/25 – 22/25 – 21/11 – 15) dell’Alfieri Cagliari sul campo della Gymnos Pirri e proseguirà sabato 20 dicembre, giorno in cui andranno in scena gli altri cinque incontri in calendario.Sara Dettori

Il vero piatto forte dell’ultimo turno del 2014 si vivrà a Sassari, dove andrà in scena il derby del nord ovest tra la San Giuseppe e la Castellanese (ore 17, Palestra Scuola media n°12 in via Togliatti.

Le ragazze di Daniele Colombino, reduci dal capitombolo contro l’Ariete Oristano, proveranno a sfruttare il fattore campo per dare del filo da torcere a Melissa Speziga e compagne, vere e proprie padrone del campionato, in virtù degli otto successi conquistate nelle prime otto gare disputate.

GymnosLa Tespiense, che occupa la seconda piazza con quattro punti di distacco dalla battistrada, ospiterà l’Ariete Oristano (ore 17:30, Pal. via Malipiero, trav. via Turati) con l’obiettivo di conservare un’imbattibilità che resiste da sei giornate e di confermarsi come una delle migliori realtà del campionato.

Impegno casalingo anche per  la Janas, l’altra compagine quartese che stazione in zona play off, attesa dopo il turno di riposo dalla sfida con la combattiva Smeralda  Ossi (ore 20, Sc. media via Silesu, trav. via S’Arruloni).

La Risacca Sorso cercherà di ottenere punti importanti in chiave salvezza contro il Selargius ’85 (ore 18:30, Centro Polivalente, via Dessì), mentre l’Antes Ogliastra Volley, formazione che occupa l’ultima posizione della graduatoria, dovrà vedersela con la Teusolki (ore 19:30, Pal. Itc, via Santa Chiara). Riposa la Sant’Andrea Volley Gonnesa.

 

L’Italia si candida per le Olimpiadi del 2024, Stintino si propone come base per le manifestazioni veliche

Stintino come base per le manifestazioni veliche delle Olimpiadi del 2024“. E’ la proposta lanciata da Antonio Diana, sindaco del paese che si affaccia sul Golfo dell’Asinara, al Presidente del Consiglio Matteo Renzi che, nella giornata di ieri, ha proposto la candidatura dell’Italia per le Olimpiadi del 2024.Vela

Il Golfo dell’Asinara, con il suo splendido scenario – ha affermato il Primo Cittadino – può essere considerato un palcoscenico ideale per vedere sfrecciare sull’acqua le imbarcazioni che partecipano ai Giochi Olimpici.

Stintino, al pari di tanti altri paesi che sorgono sulla costa – ha continuato Antonio Diana -, ha una consolidata tradizione marinaresca, essendo la patria della vela latina. Da oltre trent’anni, nelle acque della Pelosa, si svolge una delle più importanti regate di questa categoria, il Trofeo Presidente della Repubblica, che catalizza l’attenzione di numerose imbarcazioni straniere. Le acque cristalline del mare rappresentano un ottimo “spot” per un’altra disciplina, il windsurf, che proprio a Stintino, nell’arco di tutto l’anno, viene praticata da un numero crescente di sportivi.

Sono tanti – ha detto ancora il Sindaco – i circoli e i centri velici che, tra Stintino e Porto Torres, hanno trovato e trovano ancora la sede ideale per la loro attività.  Ed è soprattutto grazie all’impegno di chi lavora con passione nel settore, trasmettendo ai giovani i valori del rispetto della natura e del mare, che si possono offrire ospitalità e servizi di supporto per le competizioni del mare.

Un evento, come le Olimpiadi, potrebbe rappresentare – ha concluso Antonio Diana -  un’importante occasione di sviluppo del polo velico dell’Isola dell’Asinara che, con la giusta attenzione e il riconoscimento internazionale, troverebbe la sua giusta valorizzazione“. (foto, Gianni Delogu)

Serie C pallavolo femminille: la Castellanese allunga in testa alla classifica, continua il momento positivo della Tespiense

Il campionato di serie C di pallavolo femminile continua nel segno della Castellanese che, opposta a un Selargius ’85 in crisi di risultati, ha conquistato l’ottava vittoria su altrettante partite disputate, imponendosi con il perentorio punteggio di o a 3 (14 – 25/17 – 25/15 – 25).Melissa Speziga

I parziali dei tre set, netti e inequivocabili, certificano la superiorità delle ragazze allenate da Antonio Fiori, che rafforzano la loro leadership, visto che  hanno portato a quattro i punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice, la sempre più convincente Tespiense Quartu, capace di imporsi in quattro set (22 – 25/17 – 25/25 – 19/17 – 25) sul campo della Teusolki e di inanellare così il sesto successo consecutivo.

Inatteso è arrivato il capitombolo della San Giuseppe sul campo dell’Ariete Oristano che, dopo aver ben figurato contro la Janas (formazione che ha osservato il turno di riposo), ha offerto un’altra buona prestazione, impreziosita questa volta dal brillante successo per 3 a 0(25 – 21/25 – 17/26 – 24).

La vittoria, la prima da tre punti, permette alle giovani oristanesi di lasciare la scomoda ultima posizione all’Antes Ogliastra Volley, sconfitta per 3 a o (25 – 20/ dall’Alfieri Cagliari, che conserva così la quinta piazza, l’ultima utile per ottenere il pass per i play off.

La Smeralda Ossi conferma di avere una marcia in più davanti al pubblico amico, superando al tie break (25 – 23/16 – 25/19 – 25/25 – 23/15 – 5) la Gymnos Pirri, mentre la Risacca Sorso, formazione sempre più invischiata nella lotta per evitare la retrocessione, è stata sconfitta in tre set (25 – 18/25 – 17/25 – 12) dalla sorprendente matricola, Sant’Andrea Gonnesa.

si ringrazia per la collaborazione, Alessandra Fatima Cossu

Europei di cross: quarantaquattresimo posto per Alice Cocco nella prova riservata alle juniores

A Samokov, in Bulgaria, hanno preso il via i Campionati Europei di cross con la gara riservata alle juniores femminile, che ha visto tra le Alice Coccoprotagoniste, su un campo di gara innevato, l’alaese Alice Cocco.

La portacolori del Cus Sassari ha chiuso la sua prova in quarantaquattresima posizione, con un ritardo di 1’28″ dalla vincitrice, la turca Tuna che, con un attacco perentorio nell’ultimo giro, ha staccato le britanniche Judd e Turner. Fuori dal podio la tedesca Rek, la quale aveva a lungo condotto gara di testa.

(foto Fidal(Giancarlo Colombo)

Si gioca la nona giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile: impegni in trasferta per Castellanese, San Giuseppe e Tespiense

Si disputerà domani, sabato 13 dicembre, la nona giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, caratterizzato finora dal dominio della Castellanese, unica formazione ancora imbattuta, che sarà impegnata sul campo del Selargius’ 85, compagine che naviga ai margini della zona play off e che cercherà di riscattare le ultime deludenti prestazioni. La partita avrà inizio alle ore 20, si giocherà presso la Palestra Scolastica di via Parigi.Gymnos

Mentre la Janas osserverà il turno di riposo imposto dal calendario, l’altra diretta inseguitrice di Melissa Speziga e compagne, la San Giuseppe, dovrà vedersela in trasferta contro la cenerentola del campionato, l’Ariete Oristano (ore 18, Pal. Tharros, via Pira).

Impegno esterno anche per la Tespiense Quartu, una delle squadre più brillanti in questo scorcio di stagione, che dovrà affrontare la Teusolki (ore 19, Pal. Lungomare, Sant’Antioco).

Dopo aver ottenuto il primo successo in trasferta, la Smeralda Ossi proverà a sfruttare il fattore campo contro la Gymos Pirri (ore 18, Tensostruttura, via San Leonardo), mentre l’altra squadra dell’hinterland sassarese, la Risacca Sorso, è attesa dalla trasferta sul difficile campo del Sant’Andrea Gonnesa (ore 17, Pal. Comunale via Asproni).

In calendario, infine, anche la sfida tra l’Alfieri Cagliari, compagine che occupa il quinto posto, l’ultimo utile per accedere ai play off,  e la pericolante Antes Ogliastra Volley (ore 16: 30, Palestra Casa di riposo Vittorio Emanuele Terramaini -via Valerio Pisano).

Serie D pallavolo femminile: Quadrifoglio e Gymland si confermano in testa alla classifica del girone C

Nel girone C della serie D di pallavolo femminile comtinua il dominio, finora incontrastato, della Quadrifoglio Porto Torres e della Gymland che, nello scorso fine settimana, hanno conquistato il quinto successo su altrettante gare disputate, superando, rispettivamente, il Ghilarza (9 – 25/24 – 26/13 – 25) e l’Airone Oschiri (16 – 25/18 – 25/12 – 25).

Alle spalle delle due battistrada tiene il passo la Pallavolo Olbia che, distanziata di soli tre punti, ha prontamente riscattato la sconfitta rimediata contro le turritane, superando in tre set  (25 – 17/25 – 22/25 – 19) il Garibaldi La Maddalena.Stella Maris

La Stella Maris Porto Torres e l’Orion Sassari hanno sfruttato, nel migliore dei modi,  il fattore campo e hanno ottenuto nette ed eloquenti vittorie contro la Vbc Maconer (25 – 22/25 – 20/25 – 18) e la Sunvolley 2pinfissi (25 – 17/25 – 6/25 – 18).

Turno positivo anche per la Punto Volley che, dopo alcune prestazioni poco brillanti, ha trovato la vittoria nel derby con la Solo Pellico, sconfitta in tre set (23 – 25/18 – 25/18 – 25).

Il big match del sesto turno, che si disputerà nel prossimo fine settimana, sarà lo scontro al vertice tra una delle prime della classe, Sa Marigosa Gymland, e la diretta inseguitrice, la Pallavolo Olbia (sab. 13 dicembre, ore 17, Pal. Comunale, via Tharros, Cabras).

Più agevole, almeno sulla carta, appare l’impegno della Quadrifoglio Porto Torres, attesa dalla sfida casalinga con la Solo Pellico (dom. 14 dicembre, ore 16:30, Pal. Scuole Medie Monte Agnellu, via Palestrina).

L’altra squadra turritana, la Stella Maris, dovrà vedersela in trasferta con il Garibaldi La Maddalena (sab.13 dicembre, ore 18:30, Palazzetto via Lamarmora), mentre promette spettacolo il derby sassarese tra Punto e Orion (sab. 13 dicembre, ore 18, Pal. Scuola Media n°11). Chiudono il programma del sesto turno le sfide Vbc Macomer – Ghilarza (sab. 13 dicembre, ore 18, Pal. Liceo Scientifico, via Cocco Ortu) e Sunvolley 2pinfissi – Airone (sab. 13 dicembre, ore 18:30, Pal. via Arruga Su Binzali, Bauladu).

 

 

Continua inarrestabile la marcia della Castellanese, tengono il passo San Giuseppe, Janas e Tespiense

In testa alla classifica del campionato di serie C di pallavolo femminile continua la marcia della Castellanese che ha lanciato un inequivocabile segnale di forza alle rivali, sconfiggendo con un eloquente 3 a o (25 – 14/25 – 11/25 – 19) l’Alfieri Cagliari, squadra costruita per puntare ai play off.Castellanese

Temevo questa partita – ha dichiarato Antonio Fiori, coach della Castellanese -, perché avevo visto un’Alfieri in crescita, soprattutto ero rimasto impressionato dalla loro ottima prova contro il Selargius, sfida nella quale avevano ricevuto in maniera ottimale e attaccato bene dal centro. Per quel che ci riguarda, abbiemo preparato la partita in maniera perfetta e di questo devo ringraziare le mie atlete, che hanno lavorato, per tutta la settimana, con impegno e attenzione. Durante la partita, finalmente, sono riuscito a rilassarmi, visto che le ragazze sono state bravissime e mi hanno fatto veramente divertire. Ottima la prova della palleggiatrice  Simona Fiori, precisa e abile a smarcare le sue compagne che, in molte occasioni, hanno attaccato senza l’opposizione del muro avversario. Sono state tutte molto brave: precise in battuta e in ricezione, le mie giocatrici hanno commesso pochi errori e hanno giocato con grande efficacia, facendo diventare semplice una partita che si preannunciava difficile, considerate le qualità dell’Alfieri“.

Le castellanesi conservano due punti di vantaggio sulla coppia formata da San Giuseppe e Janas, le quali hanno sfruttato il fattore campo, superando, rispettivamente, il Selargius ’85 e l’Ariete Oristano.

La sfida tra sassaresi e selargine è stata caratterizzata, nella prima fase, da un sostanziale equilibrio, poi, sul punteggio di 10 a 10, le ragazze allenate da Daniele Colombino hanno piazzato un primo break, con Chiara Rizzo sugli scudi, e hanno poi allungato, portandosi sul 24 a 20. In quel frangente, le ospiti hanno avuto un’ottima reazione, annullando tre set point, ma hanno vanificato tutto con un errore in battuta, regalando il punto del 25 a 23 alla San Giuseppe-

Nel secondo set, i tanti errori commessi dalle selargine hanno permesso alle padrone di casa di prendere subito il largo e di chiudere sul 25 a 19. Nel terzo parziale, Silvia Costantino e compagne hanno giocato con maggiore attenzione e sono riuscite a riaprire la contesa, aggiudicandosi il set con il punteggio di 17 a 25. Poi, nella parte iniziale del quarto parziale, il Selargius ’85 ha provato a tenere il passo della San Giuseppe, ma alcuni attacchi di Simona Solinas hanno fatto girare, in maniera definitiva, la partita dalla parte della compagine sassarese, che ha chiuso i conti della sfida, vincendo il quarto set per 25 a 18.

Loro sono state brave ad imporsi fin da subito – ha dichiarato il capitano della squadra selargina, Silvia Costantino – ma noi le abbiamo, di certo, aiutate, commettendo, come sempre, troppi errori gratuiti. Poi abbiamo avuto una bella reazione nel terzo set e fino alla meta del quarto parziale abbiamo creduto di poter arrivare al tie break, ma non c’è stato nulla da fare. Stiamo sicuramente attraversando un periodo difficile, dobbiamo ritrovare le giuste motivazioni per poter riprendere il passo delle prime giornate. Sono sicura che la reazione della squadra non tarderà ad arrivare”.

Come era facilmente pronosticabile, la Janas, che ha giocato una gara in più rispetto alla San Giuseppe, ha superato, seppur a fatica, l’Ariete Oristano, cenerentola del campionato.

Nel primo set, le oristanesi hanno giocato in maniera molto ordinata, commettendo pochi errori e mettendo in difficoltà le quotate avversarie che, comunque, sono riuscite a imporsi con il punteggio di 25 a 23.

Nella seconda frazione, il tecnico delle quartesi, Stefano Cadoni, ha riproposto la stessa formazione e le sue atlete hanno giocato con maggiore sicurezza, vincendo il set per 25 a 16 e partendo a spron battuto nel terzo parziale, in avvio del quale hanno piazzato un parziale di 17 a 12. Un calo di attenzione e i tanti errori banali hanno permesso all’Ariete, trascinata dall’ottima centrale, di ribaltare la situazione e di aggiudicarsi la frazione con il punteggio di 20 a 25.

Il black out della Janas è perdurato anche nella parte iniziale del quarto set, fase della gara in cui le giovani oristanesi hanno messo in difficoltà la ricezione avversaria, portandosi sul 2 a 8. Alcuni cambi e una strigliata del coach hanno riacceso le quartesi, che hanno rimontato e hanno chiuso sul 25 a 17.

Uno degli incontri più attesi della giornata, quello che vedeva opposte la Tespiense e il Sant’Andrea Gonnesa, è terminato con la vittoria in quattro set delle quartesi, che confermano così di attraversare un ottimo momento di forma.

Nella parte iniziale della gara, le padrone di casa hanno commesso qualche errore gratuito in battuta e in attacco, mentre  le ospiti hanno fatto leva su un ottimo servizio e su un’eccellente qualità di gioco delle centrali per mettere in difficoltà le avversarie che, nonostante tutto, sono riucite a portare il set ai vantaggi, ma hanno ceduto per 24 a 26.

Nel secondo set, la Tespiense ha avuto una reazione d’orgoglio e si è portata sul 16 a 6 per poi chiudere sul 25 a 14. Galvanizzate, le quartesi si sono espresse su ottimi livelli anche nella parte iniziale del terzo set, ma il Sant’Andrea ha ricucito lo svantaggio e ha riequilibrato il punteggio sul 16 a 16. A quel punto, un filotto di battute vincente ha permesso alle biancoverdi di vincere il terzo set per 25 a 16.

Pressoché identico lo spartito del quarto parziale: il Gonnesa ha resistito fino al 15 pari, nonostante la buona qualità di gioco della Tespiense che, limitata l’efficacia delle centrali avversarie, ha portato a casa i tre punti, chiudendo sul 25 a 17.

Importanti affermazioni in chiave salvezza per Teusolki e Smeralda Ossi, vittoriose, rispettivamente, per 1 a 3 (18 – 25/28 – 30/25 – 18/20 – 25) contro la Gymnos Pirri,  e per 0 a 3 (20 – 25/20 – 25(13 – 25) contro l’Antes Ogliatra Volley.

si ringraziano per la collaborazione, Alessandra Fatima Cossu, Mariuccia Oggiano e Daniela Orrù

 

Pesante sconfitta con il Tavagnacco per la Torres femminile

Doveva essere la partita del definitivo salto di qualità per la Torres femminile, reduce dalle vittorie consecutive, ma le rossoblù hanno letteralmente fallitoo l’appntamento oderno e hanno subito una pesante sconfitta per 4 a 0 in casa del Tavagnaco, rivale storica delle ultime stagioni.Tavagnacco

L’avvio  di gara aveva fatto presagire un pomeriggio diverso per le ragazze di Mario Pompili, capaci, nei minuti iniziali, di impensierire la Blancuzzi con i tentativi di Domenichetti, Maglia e Marchese.

Al 25′, l’ex Camporese ha centrato la traversa e ha dato la scossa alla sua formazione che, al 29′, ha sbloccato il risultato con la Brumana che, favorita da un velo della Zuliani, ha centrato il bersaglio con un tiro a girare sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

In chiusura di primo tempo, le friulane hanno fallito un rigore con la Parisi, ma hanno dilagato nella ripresa, realizzando altre tre reti e sfiorando la segnatura in altrettante occasioni.

Al 48′, su azione d’angolo la Zuliani ha depositato la palla in fondo al sacco con un colpo di schiena. Con le rossoblù alle corde, le padrone di casa hanno continuato a premere e hanno rimpinguato il bottino, grazie alle reti dellaParisi e della Brumana, protagonista assoluta della contesa.

Tabellino

Tavagnacco – Torres femminile 4 – 0

Tavagnacco: Blancuzzi, Bissoli, Peressotti, Martinelli, Frizza (29st Pochero), Tuttino, Parisi, Camporese, Zuliani (40st Nobile), Lauriola (34st Mantoani). Allenatrice: Sara Di Filippo. A disposizione: Copetti, Cecotti, Sardu, Veritti.

Torres femminile: Fazio, Bartoli, Motta, Galli, Tona, Piacezzi, Domenichetti, Marchese, Giugliano (22st Pinna), Serrano, Maglia (11st Esposito). Allenatore: Mario Pompili. A disposizione: Marchio.

Arbitro: signora Laura Ponso di Bassano del Grappa, coadiuvata dagli assistenti di linea Luca Pegoraro della sezione di Pordenone e Mattia Prandin della sezione di Cormons.

Reti: 29′ e 81′ Brumana, 48′ Zuliani, 78′ Parisi

Serie C pallavolo femminile: l’Alfieri Cagliari proverà a fermare la corsa della Castellanese. Da non perdere le sfide San Giuseppe -Selargius ’85 e Tespiense – Sant’Andrea Gonnesa

Sfide d’alta quota e scontri salvezza dialto iuteresse tecnico ed agonistico nel programma dell’ottava giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile, in calendario per domani, sabato 6 dicembre.Alessandra Sanna

Dopo aver lasciato alle avversarie un solo punto nelle prime sei gare diputate, la Castellanese, capolista solitaria, dovrà vedersela con l’Alfieri Cagliari, avversaria dalle ottime potenzialità, reduce dal brillante successo con il Selargius ’85. La partita avrà inizio alle ore 19, si giocherà presso la Palestra del Liceo Scientifico di Lu Bagnu.

Riusciranno le cagliaritane a fermare la corsa di Melissa Speziga e compagne? E’ ciò che si augurano le inseguitri, a cominciare dalla Janas Quartu e dalla San Giuseppe, distanziate di soli due punti dalle prime della classe e attese da impegni  casalinghi di differente difficoltà.

Le quartesi, infatti, riceveranno la visita dell’Ariete Oristano, cenerentola del campionato (ore 20, Pal. Scuola Media via Silesu, trav. via S’Arruloni), mentre le sassaresi proveranno a sfruttare il fattore campo contro l’ostico Selargius ’85 (ore 17, Pal. Scuola Media n°12, via Togliatti).

Si preannucia ricca di spunti interessanti anche la sfida tra la Tespiense Quartu e la Sant’Andrea Volley (ore 17:30,  Pal via Malipero,trav. Via Turati), due squadre che stazionano in zona play off e che proveranno a fare bottino piene per tenere il passo delle battistrada.

In palio importanti punti salvezza nelle sfide Gymnos Pirri – Teusolki (ore 20:30, Pal. Comunale, via degli Stendardi) e Antes Ogliastra Volley – Smeralda Ossi (ore 19:30, Pal. Itc, via Santa Chiara, Tortolì). Riposa La Risacca Sorso.

 

 

Serie D pallavolo femminile: Quadrifoglio Porto Torres e Sa Marigosa Gymland continuano a inanellare vittorie. Turno positivo per Orion e Stella Maris

La quarta giornata del girone C della serie D di pallavolo femminile è stata caratterizzata dalle nette vittorie delle due formazioni che condividono il primato della graduatoria, le imbattute  Gymland e Quadrifoglio Porto Torres.Quadrifoglio Olbia

Nello scorso fine settimana, le oristanesi hanno superato in tre set (25 – 17/25 – 11/25 – 12) la Solo Pellico, mentre le turritane si sono imposte con l’identico punteggio di 3 a 0 (25 – 19/25 – 16/25 – 16) nello scontro al vertice con la Pall. Olbia.

Essendo uno scontro diretto, abbiamo iniziato col freno a mano tirato – ha dichiarato Anna Rizzo, punto di forza della Quadrifoglio -. Poi siamo riuscite a imporre il nostro  ritmo con un servizio molto efficace  e abbiamo preso facilmente il largo sia nel primo sia nel secondo set. Loro, pur essendo molto fallose, hanno avuto un’ottima reazione nel terzo parziale, portandosi sull’8 a 15, ma noi abbiamo riequilibrato il punteggio, grazie a un buon attacco e a due ottime serie di servizio di Marcia e Spiga, e abbiamo portato a casa la vittoria. Siamo molto soddisfatte per i risultati ottenuti in queste prime giornate, ma continuiamo a lavorare perchè il campionato è lungo e difficile”.

Pronto riscatto del Ghilarza che, grazie alla vittoria per 0 a 3 (11 – 25/19 – 25/15 – 25) sul campo della Sunvolley 2pinfissi, è riuscita nell’intento di agganciare la compagine gallurese in terza posizione.

Turno positivo per la Orion, vittoriosa in tre set (25 – 18/25 – 13/25 – 19) contro l’Airone Oschiri, l’unica formazione ancora a secco di punti, mentre l’altra compagine sassarese, la Punto, ha subito una pesante sconfitta casalinga per 0 a 3 (19 – 25/18 – 25/18 – 25) contro la Stella Maris Porto Torres. Importante vittoria esterna anche per il Garibaldi La Maddalena, che si è imposto in tre set (17 – 25/18 – 25/12 – 25) in casa della Vbc Macomer.

Il derby tra Solo Pellico e Punto – che si giocherà domani, giovedì 4 dicembre, alle ore 20 presso la Palestra della Silvio Pellico di via dei Mille -  aprirà il programma del quinto turno, che proseguirà nel prossimo fine settimana con molte sfide che si preannunciano ricche di interesse, a partire dallo scontro al vertice di Abbasanta, in calendario per domenica  7 dicembre alle ore 18 presso la Palestra sita in Locolata Pardu Prenu, tra il forte Ghilarza e la Quadrifoglio.

L’altra capolista, Sa Marigosa Gymland, è attesa da un impegno ben più agevole, almeno sulla carta, visto che dovrà affrontare la cenerentola del campionato, l’Airone Oschiri (sab. 6 dicembre, ore 18:30, Pal. Scuole Medie Casu, Berchidda).

La Pallavolo Olbia cercherà il riscatto contro il Garibaldi La Maddalena (sab. 6 dicembre, ore 19, Palazzo Deiana, via Galvani, Olbia), mentre l’Orion e la Stella Maris proveranno a sfruttare l’impegno casalingo per allungare la striscia di risultati utili.

Le ragazze allenate da Alberto Baldereschi e Luca Saba ospiteranno la Sunvolley 2pinfissi (ore 18, Pal. Nuove Commerciali, via Luna e Sole), mentre Simona Pia e compagne riceveranno la visita della Vbc Macomer (ore 17, Pal. via Brunelleschi).