Archivi per la categoria ‘Sport vari’

Terzo posto assoluto a Popoli per Omar Magliona

Omar Magliona rientra dalla 54^ Svolte di Popoli con un importante terzo posto assoluto e secondo di categoria E2Sc al volante della Norma M20 Fc Zytek. Nel settimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna, disputato nel fineMagliona Popoli2016 sardo volante NormaZyteksettimana in Abruzzo, il “sardo volante” della scuderia CST Sport ha dapprima scalato la classifica con il secondo posto in gara-1, dove ha ottimamente interpretato le insidiose condizioni di asfalto umido, e ha poi conquistato la terza piazza in gara-2, dove ha ottenuto un crono migliore ma ha pure sofferto di qualche capriccio in scalata al cambio al volante. La biposto francese preparata dal Team Faggioli e gommata Pirelli ha risposto a dovere dopo l’intenso lavoro sul setup svolto da squadra e pilota. Il sei volte tricolore CN si è finalmente ritrovato a suo agio alla guida anche grazie alle ultime modifiche apportate dal team, che ha lavorato efficacemente su alcuni particolari in abitacolo. Il crono totale fatto registrare da Omar sui tecnici e impegnativi 7530 metri che gli ha permesso di salire sul podio è stato di 6’16”24 (3’10”88 in gara-1 e 3’05”36 in gara-2).

Magliona commenta con il sorriso l’esito della trasferta pescarese: Popoli è sempre una gara bella e intensa. Siamo felici per quello che siamo riusciti a dimostrare qui perché finalmente abbiamo intrapreso la strada giusta per adattare al meglio il prototipo, sul quale quest’anno sono all’esordio praticamente in ogni gara, al mio stile di guida. Il team ha svolto un ottimo lavoro e questo dà fiducia per i prossimi impegni. Malgrado i capricci del cambio nella seconda gara, avevamo capito che avremmo potuto essere della partita fin dalle prove, quindi va bene così e il risultato e i punti tricolori conquistati ci soddisfano. Ora possiamo continuare a lavorare con maggiore serenità.

 

 

Filippo Tortu vince la medaglia d’argento ai Campionati Mondiali under 20 di atletica leggera

L’Italia è sempre stato un Paese di maratoneti e marciatori, come ha confermato l’argento di Noemi Stella nella marcia 10 Km ai CampionatiFOTO-FILIPPO-2-azzurro-web Mondiali under 20 di atletica leggera. E, ora, il BelPaese sta provando a rialzare la testa anche nelle prove veloci. Il merito è tutto di un diciottenne brianzolo di origini sarde, Filippo Tortu, il quale, unico bianco nella finale, ha conquistato una splendida medaglia d’argento, preceduto solo dallo statunitense Noah Lyles

Omar Magliona scalda i motori in vista del rientro alla 54^ Svolte di Popoli

Omar Magliona rientra con grinta nel Campionato Italiano Velocità Montagna per il settimo round previsto dal 22 al 24 luglio in Abruzzo alla 54^ MaglionaSvolte di Popoli. Per il campione sardo della scuderia siciliana CST Sport si tratta di un gradito ritorno nella cronoscalata organizzata dalla locale Asd con l’Automobile Club Pescara, dove manca al via dal 2010. Il sei volte tricolore si ripresenta in CIVM, e per la prima volta a Popol,i al volante della Norma M20 FC Zytek gommata Pirelli sulla quale il Team Faggioli ha perfezionato alcuni dettagli nell’abitacolo. Il driver sassarese, che dopo l’assenza a Trento per motivi di lavoro, è ora terzo nella classifica assoluta del Tricolore Montagna ed avrà il compito di ottimizzare il feeling con la biposto francese di classe E2SC-3000 fin dalle due salite di prove ufficiali in programma sabato, fondamentali anche per ritrovare confidenza con un tracciato molto tecnico, impegnativo e piuttosto lungo (7530 metri).  Domenica 24 luglio sarà poi il momento delle cruciali sfide competitive, con start di gara-1 previsto alle 9.30 e quello di gara-2 a seguire.

Magliona commenta così la trasferta in Abruzzo: “Sono molto felice di rientrare in campionato e di tornare a Popoli dopo sei anni. Non ho una grandissima esperienza sul tracciato delle ‘Svolte’, e fra l’altro nel 2010 ero al via con un prototipo di tutt’altra tipologia, ma sarà un piacere affrontarlo per la prima volra con la Norma Si tratta di un percorso davvero bello e interessante, tutto da guidare e dove devi dare il 100% se vuoi fare il tempo. Dovrò studiarlo molto bene e già sabato, vista l’assenza a Trento, dovremo essere bravi, con la squadra, a ritrovare immediatamente le giuste motivazioni e il giusto ritmo per riuscire a essere efficaci durante l’intero fine settimana.

Bronzo individuale e quattordicesimo posto a squadre per la Sardegna nella Coppa Italia delle Regioni di tiro con l’arco

Arrivano una medaglia di bronzo individuale ed un quattordicesimo posto a squadre per la Sardegna nella Coppa Italia delle Regioni di tiro con l’arco, che si è svolta ad Ascoli Piceno e San Giacomo.arco campagna

Il terzo gradino del podio è stato conquistato da Carlo Bertoni dei 4 Mori Cagliari che, dopo il tredicesimo posto nella gara di qualifica dell’arco olimpico, si è fatto strada negli scontri ad eliminazione diretta fino alla semifinale, dove si è arreso al laziale Fabio Molfese (poi vincitore della gara) solo alla freccia di spareggio sul 48 pari, e nella finalina ha avuto ragione dell’emiliano Francesco Lunelli con il punteggio di 51-47.

Piazzamento nella “tradizione” invece per la selezione isolana, quattordicesima con 7.034 punti, poco dietro alla Puglia (7.750) e precedendo Trento (6.575).

 “Rimaniamo nel range fra dodicesimo e quindicesimo posto – commenta il presidente regionale Fitarco Pino Spanu – registrando comunque una leggera crescita, ed il buon risultato della squadra femminile nel tiro di campagna, che sommando tutti i risultati è anch’essa giunta terza. Poi va segnalato che negli ultimi quattro anni abbiamo sempre portato a casa delle medaglie”.

 

18 anni e convocazione per le Olimpiadi: un giorno speciale per Alessia Orro

Un giorno speciale per Alessia Orro che oggi, 18 luglio 2016, festeggia  sia il compimento dei 18 anni sia la convocazione per le prossime Olimpiadi orrodi Rio de Janeiro, che prenderanno il via il prossimo 5 agosto e che vedranno impegnati, oltre alla palleggiatrice di Narbolia, altri cinque atleti isolani: il canottiere Oppo, il tiratore Lodde, il ciclista Aru, il pugile Cappai e la sincronette Deidda.

La giocatrice isolana, in forza al Club Italia, ha infatti vinto il “ballottaggio” con la compagna di squadra Malinov, e farà parte della delegazione azzurra, guidata da coach Bonitta, insieme a Nadia Centoni, Cristina Chirichella, Anna Danesi, Monica De Gennaro, Antonella Del Core, Valentina Diouf, Paola Egonu, Martina Guiggi, Eleonora Lo Bianco, Serena Ortolani e Miriam Sylla.

 

Fabio Aru tra i cinque azzurri per Rio

Questo pomeriggio, in diretta televisiva, il Commissario Tecnico della Nazionale di ciclismo, Davide Cassani, ha svelato il nome Arudei cinque convocati per la prova su strada ai Giochi Olimpici, in programma per il prossimo 6 agosto in Brasile.

E tra i cinque selezionati, per una prova che si preannuncia adatta agli scalatori, c’è anche il “cavaliere dei quattro mori”, Fabio Aru, che affronterà il percorso olimpico insieme a Vincenzo Nibali e Diego Rosa, suoi compagni all’Astana, Alessandro De Marchi e Damiano Caruso. I cinque azzurri si ritroveranno il 27 luglio a Fiuggi, il 30 è prevista la partenza per Rio de Janeiro.

Ufficializzato il percorso del Rally Terra Sarda 2016

Tutto pronto per la 5^ edizione del Rally Terra Sarda – Rally della Gallura- Città di Arzachena, valida come seconda prova del Sardegna Rally Cup- Trofeo Yokohama 2016. La Porto Cervo Racing e la Mediterranean Team, nell’Aula Consiliare del Comune di Arzachena, hanno ufficializzato il percorso e presentato gli aspetti tecnici ai piloti. Il grande via della gara è previsto nel weekend dal 16 al 18  settembre.Piccola zSC_6601 (1)

Oltre 424 km totali, 100 km cronometrati con ben 12 PS di pura tecnica e divertimento con percorsi veramente unici, alcuni dei quali attraversano i centri abitati. Il 16 settembre è il giorno del debutto di un evento che è considerato tra i migliori della stagione rallistica regionale. Grazie al prezioso patrocinio dell’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna, il Rally Terra Sarda sarà, per il quinto anno consecutivo, l’evento ideale per scoprire gli angoli più remoti di una Gallura stupenda, che nasconde ancora tanti segreti nelle sue coste e nell’entroterra. La gara rappresenterà, per gli appassionati, una grande occasione per trascorrere delle bellissime vacanze di fine estate in un territorio a forte vocazione turistica.

Ben nove i centri coinvolti:  Arzachena, Tempio Pausania, Olbia, Calangianus, Aglientu, Luogosanto, Sant’Antonio di Gallura, Aggius e Luras. Il percorso è un buon mix di prove tortuose e impegnative, tutte da ripetere due volte, di grande varietà, tecnicamente provanti per i piloti; un Rally vero come quelli del passato. Si parte venerdì 16 settembre con le verifiche tecniche e sportive nel cuore di Arzachena, sede di arrivo e partenza.  Nella giornata di sabato 17 settembre le prime tre prove, da ripetere due volte, quella tecnica di Luogosanto di 11,860 Km, quella spettacolare di Aglientu, prova più corta di  3,850 Km ma in uno scenario unico, e  quella di Tempio Pausania di 7,490 Km,. Tutte le prove attraverseranno i centri abitati. Seguirà la PS tra i graniti di “Lovri Avra” di Calangianus di 10,150 Km con un riordino, tra un passaggio e l’altro, nella cittadina di Luras, arrivo con interviste la sera nella piazza di Arzachena. Nella giornata conclusiva di domenica il territorio di Arzachena e della Costa Smeralda sarà attraversato dalle ultime due prove, una di 6,760 Km che da Arzachena arriva sino alle “Saline in ricordo delle mitiche gare di un tempo, quindi la PS più spettacolare del Rally, denominata Porto Cervo di 9,970 Km che attraverserà le zone di “La Mendula” – “Santa Teresina –“Monticanaglia per giungere nel territorio di Olbia con arrivo a San Pantaleo.

Sono previsti i riordini nel Corso di Tempio Pausania, nella piazza principale di Luras, nel porto vecchio di Porto Cervo, nel lungomare di Cannigione; i parchi assistenza, sabato a Tempio Pausania e domenica ad Arzachena.

Il Rally Terra Sarda è una manifestazione che fa da testimonial internazionale alle bellezze di una regione a forte vocazione turistica, portando ogni anno lo sport nei magici asfalti galluresi. Tra gli aspetti più gratificanti per chi organizza un rally c’è la possibilità di mostrare la Sardegna delle ricchezze gastronomiche e storiche come le cantine, i vigneti e i siti archeologici.

Ogni edizione – dice il presidente della scuderia Mauro Atzei – ci permette di scoprire percorsi e passaggi inediti, attraversare territori spettacolari e unici con l’intento di confezionare un tracciato che incontri le aspettative dei piloti. Allo stesso tempo è avvincente trarre ispirazione dai paesaggi in cui si è immersi, disegnando un road book che dia soddisfazione. L’obiettivo è tenere fede alle promesse di una gara magnifica, difficile a tratti, ma possibile e divertente per tutti”.

Non mancherà l’attenzione alla sicurezza da parte della Scuderia Porto Cervo Racing, che promuoverà a fine agosto il corso degli ufficiali di gara e la sensibilizzazione verso i neo patentati alla sicurezza stradale con l’iniziativa “Io per la strada? Sicuro” che dal 16 settembre al 6 dicembre coinvolgerà i giovani delle scuole.

La Sardegna all’assalto della Coppa delle Regioni di tiro con l’arco

La Sardegna parte all’assalto della Coppa Italia delle Regioni 2016 di tiro con l’arco, che si svolge sabato e domenica ad Ascoli, con in gara circa 600 atleti.andrea del castello

Il programma prevede sabato dalle 8,30 il tiro alla targa (prima e seconda gara Star) allo stadio Del Duca con le gare di qualifica, e a seguire gli scontri diretti fino alle semifinali. Nel tiro di campagna (terza gara Star) gli atleti saranno impegnati dalle 10,15 sui percorsi allestiti presso la montagna dei Fiori a San Giacomo (Te) a partire dalle ore 10,15. Domenica spazio a semifinali e finali.

Questi i sardi in gara. Prima gara star (70 round). Arco olimpico Andrea del Castello ed Elisabetta Piras (Uras), arco compound Matteo Murgia e Roberta Sideri (Uras). Seconda gara star (70 round giovanile). Arco olimpico junior Marco Viglani (Torres) e Debora Pinna (Portoscuso), allievi Samuele Montis (Uras) e Stefanbia Porcedda (Ichnos), ragazzi Marco Fozzi (Torres) e Eleonora Meloni (Uras). Terza gara star (campagna). Arco olimpico Carlo Bertoni (4 Mori) e Carla Curreli (Uras), arco compound Daniele Raffolini (Uras) e Ilaria Spanu (Uras), arco nudo Pietro Guazzo (Torres) e Elga Etzi (Portoscuso).

A Budoni andrà in scena il “Trofeo Olbia nuoto”

L’estate è la stagione delle gare in mare e l‘air Sporting club di Olbia è pronto per affrontare la quinta edizione del “Trofeo Olbia Nuoto” che si svolgerà nello specchio di mare antistante la spiaggia di Sant’Anna a Budoni.IMG-20160712-WA0001

L’appuntamento è per il prossimo 17 luglio con due gare , una da 700 metri amatoriale e l’altra da 4.200 . Per partecipare è necessario contattare la segreteria dell’ Air Sporting.

L’Air Sporting Club ha da poco festeggiato la performance di William Careddu, il quale ai  XXIII Campionati europei di nuoto ha dovuto cedere il titolo europeo ma solo per due decimi di secondo: un’esperienza importante per l’atleta olbiese che quotidianamente si impegna anche nell’insegnamento.

Se agli Europei William Careddu ha dovuto cedere il trono, nessuno ha potuto impedirgli la vittoria al Campionato italiano di nuoto di Riccione. William Careddu ha conquistato il titolo italiano nei 50 delfino con un tempo di 26,34 e nei 100 stile 53,79, e un bell’argento nei 50 stile con un tempo di 24,7. Agli Europei hanno ben figurato anche Chiara Sanna, Simone Cerqua, Gianluca Addis, Andrea Marcias, Sandra Piras, Gian Piero Furreddu, Gavinuccia Derudas e Clino Vallone e Gian Piero Furreddu, Andrea Marcias e Clinio Vallone alla loro prima esperienza internazionale.

Due ori per la Sardegna alle finali nazionali del Gran Prix di campagna di tiro con l’arco

Torna a casa con due medaglie d’oro la pattuglia sarda dalla finale nazionale della seconda edizione del Gran Prix di campagna di tiro con l’arco, che si è svolta a Pornassio (Imperia), in località Colle di Nava. Una manifestazione che ha richiamato centinaia di atleti da Tutta Italia proponendo numerose sfide avvincenti.

Fra i senior infatti Fabio Ibba, degli Arcieri Uras, ha confermato di attraversare un ottimo periodo di forma salendo sul gradino più alto del podio nella divisione arco compound, aggiudicandosi la gara di qualifica con il punteggio di 272 punti e poi imponendosi nella finale degli scontri diretti per 68-66 su Andrea Leotta (Arcieri Solese), secondo anche nella prima fase a quota 270.fabio ibba

Prima piazza fra gli junior anche per Marco Zonca dell’Arco Club Portoscuso, che nell’arco nudo, al termine della gara su 48 frecce, ha raccolto un bottino di 213 punti, prevalendo con un discreto margine nei confronti di Mattia Venturelli (Arcieri e Balestrieri Formigine, 205) e Yuri Bombelli (CremArchery Team, 203).

Podio solo sfiorato invece per Amanda Colaianni della Torres Sassari, che dopo il quarto posto ottenuto in qualifica con 205 punti ha perso la semifinale all’ultima freccia (42-41) contro Chiara Benedetti degli Arcieri Eugubini, poi vincitrice del torneo, ed infine si è arresa nella finalina per il terzo e quarto posto contro Cinzia Noziglia degli Arcieri Tigullio per 54-43.