Archivi per la categoria ‘Sport vari’

Fabio Aru vola a Cervinia e riconquista la seconda posizione

Prima l’azione di Visconti, ripreso a dieci chilometri dalla conclusione, poi l’attacco di Hejsedal e la risposta di Fabio Fabio AruAru…per un volo entusiasmante fino a Cervinia, sede d’arrivo della terzultima tappa del Giro 2015.

Un’impresa da fuoriclasse dei pedali, una grande risposta dopo i problemi patiti nelle ultime giornate: Fabio Aru ha dimostrato di avere la stoffa del campione, ha pedalato con cattiveria agonistica, ha letteralmente mangiato i chilometri dell’ultima salita. Poi, al traguardo, ha liberato tutta la sua gioia con un urlo carico di soddisfazione e di orgoglio.

Nel frattempo, Alberto Contador, che conta le ore che lo separano dal trionfo di Milano, ha marcato stretto Landa e il campione di Villacidro ha potuto festeggiare anche la riconquista della seconda posizione.

 

 

Viviana Spano impegnata negli scontri diretti individuali, la sassarese supera la Gales poi si ferma con la russa Avdeeva

La seconda tappa della Coppa del Mondo di tiro con l’arco, in fase di svolgimento ad Antalya in Turchia, è entrata nel vivo viviana spano(5)con gli scontri diretti individuali. Tra le protagoniste, nel compound, la portacolori dell’Arcieri Torres, Viviana Spano, che ha iniziato la sua giornata di gare, sconfiggendo Andrea Gales (143 – 138) per poi cedere di misura (144 – 143) alla russa Natalia Avdeeva.

Insieme a Marcella Tonioli e Laura Longo, Viviana Spano sarà impegnata negli ottavi di finale della prova a squadre. Negli ottavi di finale, il trio azzurro dovrà vedersela con le danesi Erika Anear, Sarah Holst Sonnichsen e Tanja Jensen.

Omar Magliona cerca la prima vittoria a Sarnano

Omar Magliona si lancia a caccia della prima vittoria in uno dei pochi tracciati che non ha mai conquistato: Sarnano. Magliona in azione su OsellaL’alfiere sardo della scuderia siciliana CST Sport sarà protagonista al 25° Trofeo Lodovico Scarfiotti, in provincia di Macerata, nella quarta prova del Campionato Italiano di Velocità Montagna.

Nel prossimo fine settimana, il campione italiano prototipi CN cercherà l’impresa al volante dell’Osella PA21 Evo Honda da 2000cc curata dal Team Faggioli e ora gommata Pirelli sulla quale lo scorso anno esordì sul tecnico tracciato marchigiano, dove domenica prossima sarà soltanto alla seconda apparizione.

Lo scorso anno scoprii un percorso splendido: molto vario e davvero complesso – dichiara Magliona . Quest’anno puntiamo alla vittoria, che ci sfuggì, ma a fine stagione quelli del secondo posto si rivelarono punti fondamentali in ottica campionato. Il prossimo fine settimana ci riproveremo e sarebbe entusiasmante cogliervi il primo successo che, tra l’altro, sarebbe anche il quarto consecutivo nelle prime quattro gare del CIVM. Vedremo, perché senza dubbio ci sarà un gran lavoro da svolgere per curare al meglio ogni particolare di una gara lunga e molto impegnativa. Poi faremo i conti e per questo restiamo sempre  concentrata sui punti per il Tricolore

Prime frecce per Viviana Spano nella seconda tappa della Coppa del Mondo di tiro con l’arco

Nella mattinata odierna, ad Antalya in Turchia, ha preso il via con le frecce di qualificazione la seconda tappa della Coppa viviana spano(4)del Mondo di tiro con l’arco, che vede tra le protagoniste anche la portacolori dell’Arcieri Torres, Viviana Spano, impegnata nel compund.

La sassarese ha chiuso la sua prova individuale al 60° posto con 667 punti e ora dovrà vedersela con la britannoca Andrea Gales per continuare la sua corsa nella importante competizione internazionale.

Le frecce di qualifica hanno valore anche per la competizione a squadre: Viviana Spano, Marcella Tonioli, migliore azzurra nella prova individuale, e Laura Longo hanno chiuso la prima giornata in tredicesima posizione con 2027 punti all’attivo. Il primo scontro diretto vedrà le azzurre impegnate con la Dinamo.

 

La Nuoro Softball riassapora il gusto della vittoria

Nonostante sia scesa in campo in formazione rimaneggiata, la Nuoro Softball ha riassaporato il gusto dellaGnani e Pirisinu vittoria, imponendosi in gara 2 sul campo del Caronno.

In gara uno, per le nuoresi, è arrivata un’altra sconfitta:7-0 per manifesta al quinto inning, ma la chiave di lettura della gara deve necessariamente essere quella di una formazione sperimentale, schierata dal manager del Nuoro Kleyvert Rodriguez Cueto col chiaro intento di far fare esperienza alle seconde linee. Nuoro ha schierato in pedana di lancio la lanciatrice dell’under 21 Anna Pirisinu (17 anni) e in ricezione Carlotta Gnani (15 anni), Collina in prima base, Mangia in seconda, Muscau interbase, Zicconi terza base, gli esterni Iglesias, Spada e Liori. Subito un singolo per Iglesias, poi Spada e Collina hanno riempito le basi le basi. Ciò nonostante il primo attacco nuorese si è chiuso a zero, mentre Caronno è partita in quarta mettendo a segno subito tre punti nel suo turno di attacco del primo inning, e chiudendo la gara al quinto col finale di 7-0. Da segnalare un doppio della giovanissima seconda base nuorese Valentina Mangia, ed in linea generale una buona prestazione delle seconde linee nuoresi scese in campo al cospetto di Gomez e compagne.

Gara due ha preso il via con Merlys Gonzales e Johana Gomez in pedana di lancio, ma il Nuoro, alla disperata ricerca di una vittoria scaccia-crisi, è riuscito a tenere testa egregiamente alla forte lanciatrice venezuelana del Caronno ed è andata a punto nel terzo inning: singolo di Muscau che ha rubato la seconda base, singolo di Spada e Antonella Muscau a punto, difeso con le unghie e con i denti da una formazione scesa in campo in versione rinnovata e sperimentale. Nuoro ha resistito e ha porta a casa il risultato positivo, dopo un lungo digiuno di vittorie che l’ha portata in fondo alla classifica.

Sono parzialmente soddisfatto -ha dichiarato il manager del Nuoro Rodriguez Cueto – alla fine abbiamo portato a casa un risultato positivo ma persiste questa anemia in attacco, con un solo punto in gara due abbiamo risolto la partita. Questa volta la fortuna ci ha sorriso, ma devo riconoscere che le ragazze hanno giocato molto bene, erano tranquille, avevamo metá under 21 in campo. Pirisinu, Gnani e Mangia hanno fatto una grande prova (erano per la prima volta titolari in Italian Softball League. Sono molto giovani, ma in crescita, e sono molto contento. Gonzalez continua a dimostrare la sua classe, e Spada ha battuto Johana Gomez senza pietá”.

Prossimo impegno della Nuoro Banco di Sardegna tra due settimane sul diamante del “Francesco Sanna” dove riceverá il Rovigo. L’ISL si ferma domenica 31 per far spazio all’impegno della Nazionale nel Torneo della Repubblica. Tra le protagoniste ci sarà anche la nuorese, Ambra Collina.

 

 

Inizia domani l’avventura di Viviana Spano nella Coppa del Mondo di tiro con l’arco

Prenderà il via domani l’avventura della sassarese Viviana Spano nella seconda tappa di Coppa del Mondo di tiro con l’arco, che va in scena per tutta la settimana ad Antalya, in Turchia. viviana spano(5)

L’esponente della Arcieri Torres – che prende parte alla prestigiosa manifestazione nelle fila della nazionale italiana, guidata come capo delegazione da un altro sassarese, Paolo Poddighe, vicepresidente vicario nazionale della Fitarco -, sarà impegnata nelle prove di qualificazione individuale dell’arco compound, che potrebbero continuare anche giovedì in caso di accesso alla seconda fase, con scontri ad eliminazione diretta, mentre venerdì tornerà in campo per la gara a squadre.

Per la Spano, che vanta già una medaglia d’argento a squadre ai campionati europei indoor di Koper in Slovenia, si tratta della seconda convocazione per la maglia azzurra, la prima per quanto riguarda la Coppa del Mondo che, dopo essere iniziata a Shanghai in Cina, vive in questi giorni il suo secondo atto,e proseguirà dall’11 al 16 agosto a Wroclaw, in Polonia, e dall’8 al 13 settembre a Medellin, in Colombia. L’obiettivo per tutti gli atleti in gara è quello di centrare la qualificazione alla finale della manifestazione, che andrà in scena il 24 e 25 ottobre a Mexico City. La Spano inoltre è già qualificata per le Universiadi, previste dal 3 all’8 luglio a Gwangju, in Corea del Sud.

Giro d’Italia: Fabio Aru scivola al terzo posto

Il Giro d’Italia tocca vette storiche, come Mortirolo e Aprica, e si tinge sempre più dei colori della Spagna, grazie alle Fabio Arustraordinarie imprese di Contador e Landa: il primo, lanciato verso la vittoria finale, ha dato un’ulteriore prova della sua immensa classe, reagendo da grande campione dopo una foratura in discesa; il secondo ha dimostrato di attraversavere un ottimo stato di forma, vincendo la seconda tappa consecutiva.

E ora cambiano le gerachie in casa Astana, perché Aru, capitano designato, non ha retto il passo dei primi sul Mortirolo ed è giunto settimo al traguardo, cedendo il secondo posto al compagno di squadra basco. Per il corridore di Villacidro, apparso in difficoltà già nelle tappe di Imola e Vicenza, non mancheranno le occasioni di riscatto, anche se la strada verso Milano è ancora lunga e difficile.

Viviana Spano convocata per la Coppa del Mondo di tiro con l’arco

Nuova trasferta all’estero per la sassarese Viviana Spano. L’atleta della Torres è stata infatti convocata perviviana spano(4) la seconda prova di Coppa del Mondo di tiro con l’arco, che si disputerà dal 26 al 31 maggio ad Antalya, in Turchia, e sarà impegnata nell’arco compound, insieme a Marcella Tonioli e Anastasia Anastasio, già sue compagne di squadra ai recenti campionati europei di Koper, in Slovenia, e a Laura Longo.

 La delegazione azzurra sarà guidata da un altro sassarese, Paolo Poddighe, vicepresidente vicario nazionale della Fitarco. Questa è la seconda convocazione in maglia azzurra per Viviana Spano, che prenderà parte sia alla competizione individuale sia a quella a squadre.

La manifestazione si articola in quattro prove: la prima è andata in scena a Shanghai, in Cina, e la terza si disputerà dall’11 al 16 agosto a Wroclaw, in Polonia, e la quarta dall’8 al 13 settembre a Medellin, in Colombia. In base ai punteggi conseguiti gli atleti in gara potranno conquistare la qualificazione alla finale, che andrà in scena il 24 e 25 ottobre a Mexico City. La Spano è inoltre già qualificata per le Universiadi, in programma dal 3 all’8 luglio a Gwangju, in Corea del Sud.

5* Rally d’Ogliastra: Diomedi e Bosa in testa alla classifica dopo la prima giornata di gare

Sono state le prove di Perda Liana e Tacchi d’Ogliastra a segnare i  risultati della prima giornata di gare della 5^edzione del Rally d’Ogliastra. Muselli Muselli

Il pluri vincitore Maurizio Diomedi navigato da Antonello Bosa su Ford Fiesta R5,ha fatto segnare il miglior risultato davanti a Enrico Riccardi  e Alberto Contini su Subaru R4.

I cugini Musselli su Peugeot 208 R5, terzi della graduatoria, hanno comunque dato il loro prestigioso contributo alla spettacolarità dell’evento organizzato da Mediterranean Team e Porto Cervo Racing. Ottimo il risultato degli ogliastrini Angius – Deiana, al quarto posto parziale sulla loro Super 2000. La competizione è stata combattuta e vinta in tutte le prove da Diomedi – Bosa, fortissime nelle quattro prove speciali, le prime della due giorni, definite molto complesse. L’avvocato nella sua prima giornata di gara ha dato ulteriore prestigio alla quinta edizione dell’evento motoristico. Da record i numeri di questa competizione che ha contato 39 equipaggi al via, con ben 14 iscritti al Sardegna Rally Cup, il campionato firmato Yokohama di cui il rally d’Ogliastra segna la seconda tappa. Sono 14 anche iscritti alla gara portacolori della scuderia Porto Cervo Racing di Arzachena. Interessante è anche il numero degli equipaggi ogliastrini che questa volta hanno toccato il numero di 16.

A conferire originalità e spettacolo alla gara, che si è svolta in due dei 4 tracciati più belli e vari mai studiati dall’organizzazione, è stato lo scenario: i tonneri di Jerzu e Osini, la straordinaria Perda ‘e Liana. L’organizzazione ha pensato anche quest’anno di stupire il suo  affezionato pubblico con il ritorno delle evoluzioni acrobatiche di Gianluca Di Fabio, pilota di Mirabilandia accompagnato questa volta dallo stuntman Franco Medici. I due abilissimi maghi del volante hanno aperto le danze sfoggiando le loro abilità nella lunga vetrina della prima prova speciale e con una lunga serie di esibizioni di drifting, la tecnica di guida spettacolare che conta centinaia di competizioni internazionali.

Da Treviso a Valdobbiadene: il sogno rosa di Aru dura un solo giorno

Dura solo un giorno il sogno “rosa” di Fabio Aru: la tanto attesa cronometro individuale da Treviso a Valdobbiadene di  59, 4 Km, vinta da Kyryenka,  ha sancito la superiorità di Alberto Contador che, dopo lo sfortunato incidente di Jesolo, ha sfoderato una prestazione di altissimo, distaccando il rivale di ben 2’47”.Fabio Aru

L’iberico si riprende così il simbolo del primato e appare intenzionato a difenderlo fino al traguardo finale di Milano. Ma il Giro d’Italia non è ancora finito. C’è ancora tanta strada da percorrere e, soprattutto, la carovana dovrà affrontare le grandi montagne: il corridore di Villacidro, supportato dalla sua squadra, darà il 100%  per provare ad impensierire la leadership, che appare chiara e consolidata, del campione spagnolo.