Archivi per la categoria ‘Sport vari’

Tante emozioni e tanto spettacolo nel girone C della D femminile: la Quadrifoglio consolida il primato, terzo posto per la Orion

Il match clou della diciassettima giornata del girone C della serie D di pallavolo femminile non ha tradito le attese: la Pallavolo Olbia e la Gymland hanno dato vita a una sfida emozionante e combattuta, terminata con la vittoria al tie break (12 – 25/25 – 23/25 – 22/20 – 25/15 – 12) di Cristina Paone e compagne.Qaudrifoglio Porto Torres

La spartizione della posta in palio tra galluresi e oristanesi ha favorito la Quadrifoglio Porto Torres e la Orion Sassari: le turritane si sono imposte con l’eloquente punteggio 0 a 3 (9 – 25/19 – 25/18 – 25) sul campo della Solo Pellico e hanno guadagnato un punto sulla seconda in classifica, la Pallavolo Olbia; Laura Ganzedda e compagne, invece,  hanno agguantato la terza posizione, grazie alla netta vittoria per 3 a 0 (25 – 18/25 – 20/25 – 20) nel derby contro la Punto Sassari.

Riaccende le speranze di salvezza la Sunvolley 2pinfissi, vittoriosa per 1 a 3 (21 – 25/18 – 25/25 – 23/22 – 25) in casa del fanalino di coda Airone Oschiri.

Vittoria esterna per 1 a 3 (20 – 25/25 – 21/24 – 26/23 – 25)del Garibaldi La Maddalena contro la Stella Maris Porto Torres, mentre il Ghilarza ha regolato con un netto 3 a 0 (25 – 19/25 – 17/25 – 16) la Vbc Macomer.

Il campo principale del diciottesimo turno, in programma nel prossimo fine settimana, sarà la Palestra Comunale di via Tharros a Cabras, dove, sabato 28 marzo con inizio alle ore 17, si affronteranno la Gymland e l’Orion.

Non dovrebbe riservare sorprese il testa coda tra Quadrifoglio e Airone (domenica 29 marzo, ore 16:30, Pal. Scuole Monte Angellu, via Palestrina), mentre la Pallavolo Olbia riceverà la visita della Stella Maris Porto Torres (sabato 29 marzo, ore 19 Pal. Isticcadeddu, via Vittorio Veneto). Sfida salvezza da guai ai vinti tra Punto e Sunvolley 2pinfissi (sabato 28 marzo, ore 18, Pal. Scuola Media n°11, via Onida), mentre la Solo Pellico sarà impegnata in trasferta contro la Vbc Macomer (domenica 29 marzo, pre 17, Pal. Loc. Sertinu, Macomer).

In programma anche la sfida Garibaldi La Maddalena – Ghilarza ( sabato 28 marzo, ore 18:30, Palazzetto via Lamarmora). foto, Alessio Sanna

Domani andrà in scena la ventunesima giornata della serie C di pallavolo femminile

Nel pomeriggio di domani, sabato 28 marzo, si giocherà la ventunesima giornata del campionato di serie C di pallavolo Grazia Fancellofemminile: la capolista Castellanese, dopo aver ceduto il secondo punto stagionale, proverà a continuare la sua marcia trionfale sul campo della quarta forza del campionato, l’Alfieri Cagliari (ore 16:30, Pal. Casa di riposo Vittorio Emanuele Terramaini – via Valerio Pisano 10).

Torna in campo, dopo il turno di riposo, la seconda della classe, la Tespiense Quartu, attesa dall’ostico impegno sul campo della Sant’Andrea Gonnesa (ore 17, Palestra Comunale, via Asproni). Le cugine della Janas, ritornate al successo una settimana fa, giocheranno in trasferta sul campo di un’Ariete Oristano, impegnata nella lotta per evitare la retrocessione e galavanizzata dall’ottima prova sul campo delle battistrada (ore 18, Pal. Tharros, via Pira).

La sfida tra Selargius ’85 e San Giuseppe, in programma alle ore 20 presso la Palestra Scolastica di via Parigi, mette in palio punti importanti in chiave play off.

Scontri salvezza tra Tuesolki e Gymnos Pirri (ore 16, Pal. Lungomare Sant’Antioco) e tra Smeralda Ossi e Antes Ogliastra Volley (ore 19, Tensostruttura via San Leonardo). Riposa Sorso.

Ottimi risultati a Monastir per gli atleti del Team Tarantini

Ottimi risultati per gli atleti del Team Tarantini al Pound of  Pound, manifestazione di muay thai, che si è svolta nei giorni scorsi a Monastir sotto l’egida della Kombat League. La manifestazione, organizzata dalla Chang Peuk Gym di Luca Carta, ha dato un ulteriore conferma delle capacità dei rappresentanti del team sassarese.Porru e Mulas(1)

Tre le categorie in gara per la scuola di via Bogino: baby, speranze maschili e femminili, seniores. Nei baby, al limite dei 35 Kg, vittoria convincente di Matteo Chessa, che ha così confermato la propria striscia positiva.

Nella categoria speranze prestazioni convincenti dei fratelli Ogana: nei 45 Kg Marco ha vinto il proprio combattimento per giudizio unanime, mentre nei 60 Kg Mario ha portato a casa un ottimo pareggio.

Nel femminile (- 40 Kg) ennessima bella prova della versatile Ginevra Ciafardini che, con merito, ha vinto tutte e tre le riprese, facendo leva su un buon pugilato e su un ottimo corpo a corpo.

Nei seniores Giovanni Mulas  ha riassaporato il gusto della vittoria, sconfiggendo dopo cinque riprese l’atleta di casa, Francesco Porru.

Ottimo incontro da parte di entrambi ma il sassarese, grazie ai calci poderosi che caratterizzano la sua muay thai e una buona fase lottatoria, è riuscito ad imporsi per verdetto unanime dei giudici.

Il prossimo appuntamento, per i combattenti del team Tarantini, è fissato per i primi giorni del mese di maggio, quando, in quel di Verona, andrà in scena la Coppa del Mondo Onesonchai.

 

Alessia Orro convocata per i Campionati Europei under 18 di pallavolo femminile

Dal 28 marzo al 5 aprile andranno in scena a Plovdiv e Sakomov, in Bulgaria, i Campionati Europei under 18 di pallavolo femminile. Alessia Orro

Tra le dodici atlete selezionate dal tecnico Marco Mencarelli figura anche la diciassettenne palleggiatrice di Narbolia, Alessia Orro, cresciuta nelle fila dell’Ariete Oristano e ora in forza al Club Italia, formazione militante nel campionato di serie A2.

Il roster è completato da Roberta Carraro (palleggiatrice); Marina Lubian, Giulia Mancini, Alessia Mazzaro (centrali), Giorgia Zannoni (libero); Paola Egonu, Vittoria Piani, Beatrice Tenti, Alice Pamio, Marta Masiero e Giulia Bartesaghi (schiacciatrici).

Le azzurre, inserite nella Pool 1, faranno il loro esordio il 28 marzo contro la Slovenia, il giorno successivo affronteranno la Grecia e il 30 marzo la Russia. Dopo il giorno di riposo, fissato per il 31 marzo, l’Italia tornerà in campo il 1°aprile per sfidare la Serbia e chiuderà il girone il giorno successivo contro la Germania.

Nella Pool 2 sono state inserite Bulgaria, Repubblica Ceca, Belgio, Turchia, Olanda e Polonia. La formula della competizione prevede che, al termine della fase a gironi, le prime due classificate di ogni Pool si affrontino nelle semifinali incrociate, mentre le terze e le quarte si affronteranno per le posizioni dal quinto all’ottavo posto. Il 5 aprile, giorno conclusivo della manifestazione, si disputeranno le gare valevoli per la conquista delle medaglie.

Le prime sei classificate otterranno il pass per i Campionati del Mondo in programma in Perù dal 7 al 16 agosto prossimi.

 

Il Comune di Castelsardo e il Parco Nazionale dell’Asinara sposano la candidatura del Nord Ovest per le Olimpiadi di vela del 2024

Il Nord Ovest della Sardegna sogna le Olimpiadi della vela per il 2024 e, giorno dopo giorno, aumentano i consensi e le manifestazioni di sostegno alla proposta del Comune di Stintino. Ad appoggiare l’idea questa volta sono il Comune di Castelsardo e il Consiglio Direttivo del Parco dell’Asinara.Stintino_regata vela latina

Il consiglio direttivo del Parco nell’ultima riunione si è espresso in modo unanime sull’iniziativa: “Siamo favorevoli ad appoggiare questa iniziativa che può rappresentare un obiettivo ambizioso- ha detto il presidente Pasqualino Federici – Ottenere un risultato di cotanta importanza questo risultato darebbe  un contributo vitale all’economia del territorio, al turismo, ai servizi e ai trasporti. Il progetto della creazione di una scuola internazionale di vela proprio sull’isola parco sarà il fiore all’occhiello della proposta“.

Un’occasione, che l’intero comprensorio del nord-ovest dell’Isola, non può e non deve perdere. La candidatura, inoltre, può essere considerata strumento per rafforzare ancor di più la rete territoriale e la centralità di un’area che dispone di un aeroporto, di un porto per le grandi navi di linea e una serie di porti turistici che rappresentano veri e propri punti di riferimento nel turismo nautico: Alghero, Stintino Porto Torres e Castelsardo.

Siamo convinti – hanno detto i componenti del consiglio direttivo di via Josto – che il Golfo dell’Asinara e il Nord Ovest Sardegna rappresentino le location ideali per le attività legate alla vela. Il territorio, oltre a presentare uno scenario unico dal punto di vista della natura e dell’accoglienza, è anche legato storicamente alle attività del mare e della vela, in particolare Stintino che è considerata la capitale della vela latina”.

Da non dimenticare, poi,*gli aspetti legati alla cultura, alla storia e all’archeologia propri di questi territori e che suscitano sempre un forte interesse. Anche i territori di Sassari, Alghero, Sorso e Sennori, con i loro patrimoni, sono indispensabili a questo grande progetto.

L’idea di candidare il territorio del Nord Sardegna a ospitare i Giochi olimpici della vela del 2024 piace anche al Comune di Castelsardo. A dirlo è il sindaco Franco Cuccureddu che, proprio nei giorni scorsi, ha scritto al suo omologo di Stintino manifestando. a nome dell’amministrazione comunale di Castelsardo, il sostegno e l’apprezzamento per la brillante iniziativa intrapresa dal Comune di Stintino, qualora le Olimpiadi 2024 dovessero essere assegnate a Roma ma diffuse in più regioni italiane.


Serie C pallavolo femminile: l’Ariete Oristano strappa un punto alla Castellanese, la Janas ritrova la vittoria e la terza posizione

Per la seconda volta nell’arco della  stagione, la prima fu contro la Sant’Andrea Gonnesa alla quinta giornata, la Castellanese è stata Ariete Oristanocostretta a cedere un punto. Questa volta, a far tremare le ragazze di Antonio Fiori, apparse stanche e poco incisive a causa delle condizioni non ottimali della palleggiatrice Simona Fiori, sono state le combattive e volenterose giocatrici dell’Ariete Oristano, le quali, impegnate nella lotta per evitare le retrocessione, hanno giocato con tenacia e determinazione contro le quotate avversarie, portando la sfida fino al tie break (20 – 25/25 – 12/19 – 25/25 – 19/15 – 8).

Vista la prestazione odierna, le oristanesi possono guardare con fiducia al prosieguo della stagione, mentre Melissa Speziga e compagne, che hanno costruito il loro successo grazie all’efficacia in battuta, hanno portato a 11 i punti di vantaggio sulla diretta inseguitrice, la Tespiense Quartu, ferma per il turno di riposo imposto dal calendari.

L’altra impresa di giornata è stata compiuta dal redivivo Selargius ’85, vittorioso in tre set (25 – 20/28 – 26/25 – 14) sull’Alfieri Cagliari, costretta a cedere la terza posizione alla Janas Quartu che, dopo tre sconfitte consecutive, ha riassaporato il gusto della vittoria, imponendosi con il punteggio di 3 a 0 sulla Teusolki.

Inizio di gara favorevole alle quartesi, particolarmente efficaci in battuta, poi il primo set è stato caratterizzato da un continuo susseguirsi di errori da ambo le parti, fino all’allungo finale delle ragazze di Lilliu, che hanno chiuso il primo set sul 25 a 22.

Avvio sprint nella seconda frazione della Teusolki, che ha accumulato un vantaggio iniziale di 4 punti (6 – 10), prima di subire la rimonta delle padrone di casa, che si sono aggiudicate il parziale con il punteggio di 25 a 20.

Il leit motiv si è ripetuto pressochè identico nel terzo set, in avvio del quale le antiochensi hanno messo in difficoltà la ricezione delle avversarie e hanno messo a segno un break di 6 a 13.

Pronta è arrivata la reazione della Janas che, superato il momento di difficoltà, ha ribaltato il punteggio, portandosi sul 22 a 20. Fase finale della frazione ricca di emozioni: le sulcitane hanno annullato alcuni set point alle quartesi, che hanno poi trovato il guizzo vincente per chiudere i conti sul 27 a 25.

La matricola terribile Sant’Andrea Gonnesa ha rafforzato la quinta posizione, l’ultima utile per accedere alla seconda fase, imponendosi in tre set (20 – 25/22 – 25/23 – 25) sul campo dell’ultima in classifica, la Gymnos Pirri.

Non molla la San Giuseppe, che dimostra il solito grande carattere, superando in rimonta (25 – 21/25 – 21/ 21 – 25/17 – 25/13 – 15) la Smeralda Ossi. Vittoria per 0 a 3 (10 – 25/15 – 25/19 – 25), infine, del Sorso sul campo dell’Antes Ogliastra Volley.

si ringraziano per la collaborazione, Mariuccia Oggiano e Alessandra Fatima Cossu

 

Ha preso il via la stagione outdoor del tiro con l’arco isolano

La stagione outdoor del tiro con l’arco isolano ha preso il via con un intenso programma di gare fra tiro alla targa, tiro di campagna e 3D con sagome animali come bersagli. arco 3D(1)

 “Tante gare – ha dichiarato il presidente regionale della Fitarco Pino Spanu – fra le quali spiccano i campionati regionali, che si disputeranno per il tiro alla targa il 19 luglio a San Gavino, per il tiro di campagna il 13 settembre a Monte Arcorsu e per il 3D il 27 settembre a Cheremule. Ma anche tante prove di qualificazione per i campionati italiani, previsti dal 7 al 9 agosto a Monte Livara Subiaco (Roma) per il 3D, il 19 e 20 settembre a Castelvedere sul Calore (Avellino) per il tiro di campagna, e dal 25 al 27 settembre a Torino per il tiro alla targa. In più quest’anno la federazione nazionale ha varato il Gran Prix di campagna, che si svolgerà a Gualdo Tadino, in Umbra, il 31 agosto, e per la quale ogni Regione potrà portare due uomini e due donne fra i senior ed un giovane per ogni categoria. In questo caso in Sardegna le prove di qualificazione si svolgeranno il 12 aprile a Portoscuso, il 24 maggio a Monte Arcosu ed il 21 giugno ad Uras. Senza dimenticare ovviamente un altro appuntamento importante della stagione all’aperto come la Coppa delle Regioni, il 27 e 28 giugno a Cardano al Campo (Varese)”. 

Gli arcieri isolani si apprestano ad affrontare con la consueta fiducia gli appuntamenti nazionali:  Il nostro movimento è abbastanza costante per quanto riguarda i risultati – ha continuato Pino Spanu -. Abbiamo buone possibilità di portare a casa qualche medaglia sia nel tiro di campagna, dove l’anno scorso sono arrivate tre argenti, ed anche nel 3D. meno invece nel tiro alla targa, dove, essendo una regione molto ventosa, fatichiamo a raggiungere risultati di altre realtà, che hanno grandi numeri. Come comitato regionale – ha concluso il Presidente della Fitarco - , puntiamo ad incentivare l’attività giovanile, sia con degli incontri tecnici sia con il Trofeo Pitzinnos, le cui tappe si svolgeranno il 10 maggio a Barumini ed il 14 giugno a Sassari, mentre la finale è prevista per il 5 luglio a Villaspeciosa, appuntamenti che richiamano una quarantina di mini arcieri ognuno”.

Vincono tutte le prime nel girone C della serie D femminile. Lo scontro tra Pallavolo Olbia e Gymland sarà il piatto forte del diciassettesimo turno

La sedicesima giornata del girone C della serie D di pallavolo femminile non ha riservato particolari sorprese e i successi delle prime quattro della classe  hanno lasciato invariata la situazione nelle zone nobili della graduatoria.Olbia

Dopo aver vinto al tie break lo scontro diretto con la Pallavolo Olbia, la battistrada, la Quadrifoglio Porto Torres, si è imposta in tre set (25 – 17/25 – 14/29 – 27) sul Ghilarza e ha conservato un punto di vantaggio su Cristina Paone e compagne, vittoriose per 1 a 3 (17 – 25/25 – 18/11 – 25/22 – 25) sul difficile campo del Garibaldi La Maddalena.

Nessun problema per la Gymland, che ha regolato con un eloquente 3 a 0 (25 – 7/25 – 19/25 – 12) la cenerentola del campionato, l’Airone Oschiri. L’Orion, invece, ha avuto bisogno di un set in più (26 – 24/12 – 25/17 – 25/15 – 25) per avere ragione della Sunvolley 2pinfissi.

Il derby tra le altre due squadre di Sassari, la Punto e la Solo Pellico, è andato in archivio con la vittoria per 3 a 1 (25 – 19/25 – 19/23 – 25/ 25 – 1 – 17) delle ragazze allenate da Alessandra Spissu, che hanno così incamerato tre punti findamentali in chiave salvezza.  Vittoria casalinga, con l’identico punteggio di 3 a 1,(25 – 19/19 – 25/25 – 15/25 – 21) anche per la Vbc Macomer contro la Stella Maris Porto Torres.

Lo scontro diretto tra Pallavolo Olbia e Gymland, rispettivamente seconda e terza della classe, sarà il piatto forte del diciassettesimo turno, in programma per il prossimo fine settimana. L’appuntamento per tutti i tifosi  è fissato per le ore 19, si giocherà presso la Pal. Isticcadeddu di via Vittorio Veneto.

Più agevole, almeno sulla carta, il compito che attende la capolista, la Quadrifoglio Porto Torres, impegnata sul campo della Solo Pellico (sabato 21 marzo, ore 20, Palestra Silvio Pellico, via dei Mille).

Due ore prima, presso la Palestra delle Nuove Commerciali di via Luna e Sole, gli appasssionati di Sassari potranno assistere alla stracittadina tra l’Orion e la Punto.

In calendario anche le sfide: Stella Maris Porto Torres – Garibaldi La Maddalena (sabato 21 marzo, ore 18, Pal. via Brunelleschi), Airone – Sunvolley 2pinfissi (sabato 21 marzo, ore 19, Palestra Scuole Medie Casu, Berchidda), e Ghilarza – Macomer (domenica 22 marzo, ore 18, Pal. Loc. Pardu Prenu, Abbasanta)

Domani si gioca la ventesima giornata della serie C di pallavolo femminile

Con la Tespiense ferma per il turno di riposo imposto dal calendario, la Castellanese proverà ad allungare ulteriormente in testa alla classifica della serie C di pallavolo femminile, che domani vivrà il ventesimo atto stagionale, ma dovrà fare i conti con un’Ariete Oristano pronta a vendere cara la pelle per conquistare punti importanti in chiave salvezza.  L’appuntamento è fissato per le ore 19, si giocherà presso la Palestra del Liceo Scientifico Lu Bagnu.Francesca Balia

L’Alfieri Cagliari, che ha appena conquistato la terza piazza, cercherà la vittoria sul campo del Selargius ’85, formazione che naviga in una tranquilla posizione di centro classifica e che sembra non aver più nulla da chiedere al campionato (ore 20, Palestra Scolastica via Parigi).

La Janas, reduce da un paio di insuccessi consecutivi, cercherà il riscatto contro la Teusolki (ore, Pal. Scuola Media via Silesu, trav. via S’Arruloni).

Le maggiori attenzioni degli appassionati del Nord Sardegna saranno rivolte al derby tra la Smeralda Ossi e la San Giuseppe, entrambe a caccia di punti seppur per motivazioni diverse: le ossesi punteranno sull’aiuto del loro caloroso pubblico per tenere a debita distanza la zona calda della classifica, mentre le ragazze guidate in panchina da Daniele Colombino cercheranno di non perdere contatto con la zona play off.  Si giocherà alle ore 18, presso la Tensostruttura di via San Leonardo.

Si preannuncia interessante e combattuta anche la partita tra Antes Ogliastra Volley e Risacca Sorso (ore 19:30, Pal. Itc, via Santa Chiara), mentre la sfida casalinga contro la matricola terribile Sant’Andrea Gonnesa, quinta forza del campionato, ha il sapore dell’ultima spiaggia per la Gymnos Pirri (ore 20:30, Palestra Comunale, via degli Stendardi, Pirri).

Gli organizzatori del Rally Costa del Sud tracciano un bilancio della manifestazione

A distanza di due settimane, gli organizzatori del Rally Costa del Sud – Città di Cagliari, prima tappa del Sardegna Rally Cup,  hanno voluto tracciare il consuntivo di una competizione che ha regalato emozioni ai tanti appassionati, in virtù dei 30 equipaggi iscritti, 29 dei quali verificati, e di un percorso  tecnico e spettacolare.DSC_1172

“Siamo molto contenti – afferma Mauro Atzei presidente della Porto Cervo Racin –. Alla fine tutto ha funzionato al meglio nonostante le difficoltà iniziali per le autorizzazioni prima concesse e all’ultimo momento non convalidate da chi è stato poco attento alla grande opportunità che questi eventi producono per il territorio.

Abbiamo cercato fino all’ultimo di evitare l’annullamento della Capoterra  – Santadi, credevamo fortemente nella gara cagliaritana e nella Serie SRC. Alla fine, la scelta di correre sugli sterrati è stata giusta, una scommessa vinta sia dal punto di vista turistico che mediatico: 29 equipaggi su 30 sono rimasti compatti al nostro fianco, abbiamo portato molti ospiti, le prove speciali sono state prese d’assalto dagli appassionati per ammirare le bellissime vetture al via che ci hanno regalato uno straordinario fine settimana.

Porto Cervo Racing e Mediterranean Team – ha detto ancora Mauro Atzei – sono due squadre che lavorano duramente in nome dello sport ma non sarebbero nulla senza il supporto di Yokohama che ci sostiene e collabora con noi da anni. Allo stesso modo il *Costa del Sud* non sarebbe mai nato senza l’aiuto della Città di Cagliari, delle  Provincia del capoluogo e di Carbonia Iglesias, dei Comuni di Capoterra, Santadi, Teulada, Domus de Maria, Sestu e Selargius, della Regione Sardegna, della Capitaneria di Porto e dell’Autorità Portuale. Le nostre forze si sono triplicate e unite anche a quelle dell’ACI – ACI Cagliari per lo Sport, di Moby, Sardinia Ferries e Tirrenia senza i quali non avremmo mai potuto realizzare il sogno di riportare la voglia di fare rally nella Sardegna del Sud“.