Archivi per la categoria ‘Sport vari’

Fabio Aru grande protagonista alla Vuelta

La Vuelta di Spagna parla…sardo! E il merito è tutto di Fabio Aru che, nella giornata di ieri, ha conquistato la maglia rossa, Fabio Arusimbolo del primato, classificandosi al secondo posto, alle spalle del compagno di squadra, al termine del tappone pirenaico con arrivo a Cortals d’Encamp.

La tappa odierna, Escaldes Andorra – Lleida, è andata in archivio con il successo dell’olandese Danny Van Poppel. Lo scalatore di Villacidro ha conservato il primato nella classifica generale con 27″ sullo spagnolo Rodriguez e 30″ sull’olandese Dumoulin.

Fognini, Seppi e Vinci accedono al terzo turno degli US Open

Terza giornata carica di soddisfazioni per l’Italia agli US Open, visto che Fabio Fognini, Andreas Seppi e Roberta Vinci hanno conquistato l’accesso al terzo turno dell’ultimo slam della stagione.Fabio Fognini

Fabio Fognini ha avuto ragione senza particolari patemi d’animo dell’urugiaiano Pablo Cuevas, sconfitto con un netto 3 a 0 (6 – 3/6 – 4/6 – 4), e ora dovrà vedersela con lo spagnolo Rafa Nadal. già battuto due volte nel corso della stagione: a Rio de Janeiro e Barcellona.

Più faticoso il successo di Andreas Seppi, che ha avuto ragione in quattro set (3 – 6/6 – 3/7- 6/6 – 1) del giorgiano di passaporto russo, Teymuraz Gabashvili. L’altoatesino, al pari di Fognini, è atteso ora da una sfida di grande prestigio contro Nole Djokovic.

Vittoria in rimonta per Roberta Vinci, che accede al terzo turno, grazie alla vittoria in rimonta (2 – 6/6 – 3/6 – 1) contro la ceca Allertova

Altre quattro azzurre al secondo turno degli US Open

Missione compiuta per Karin Knapp, Sara Errani, Flavia Pennetta e Camila Giorgi, le quali, al pari di Fognini, Seppi e Vinci, hanno ottenuto il pass per il secondo turno degli US Open.Pennetta

Esordio in discesa per Sara Errani che ha lasciato un solo gioco alla giapponese Hibi e ora dovrà affrontare Jelena Ostapenko.

Tutto facile anche per Camila Giorgi, che ha sconfitto con un doppio 6 – 3 la svedese Johanna Larsson. Nel secondo turno la maceratese dovrà affrontare Sabine Lisicki, vittoriosa sulla bielorussa Aliaksandra Sasnovich.

Più faticoso il successo di Flavia Pennetta che, dopo un buon avvio, primo set vinto per 6 a 1, ha faticato più del previsto, a causa di un servizio poco efficace, contro la Gajodosova, che si è aggiudicato il secondo parziale per 3 a 6. Poi la brindisina, facendo leva sulla sua esperienza, ha chiuso i conti, aggiudicandosi il terzo set per 6 a 1.

Finisce subito la corsa di Francesca Schiavone, sconfitta da Yanina Wickmayer, e Paolo Lorenzi, che ha ceduto al ceco Jary Vesely.

US Open: Fognini, Seppi e Roberta Vinci accedono al secondo turno

Tre vittorie e due sconfitte per l’Italia nel primo turno degli US Open, ultimo grande slam della stagione dopo gli Australian Open, Roland Garros e Wimbledon.Vinci

Si ferma subito la corsa di Simone Bolelli e Marco Cecchinato: il primo ha perso malamente in 92 minuti (6 – 4/6 – 2/6 – 2)contro la testa di serie n°14, David Goffin; il secondo, invece, ha lottato con tutte le sue forze contro Mardy Fisch, vittorioso in quattro set per 6 – 7/6 – 3/6 – 1/6 – 3).

Vanno avanti Fabio Fognini, Andreas Seppi e Roberta Vinci: il ligure ha avuto ragione in quattro set (2 – 6/6 – 3/6 – 4/7 – 6) lo statunitense Steve Johnson e ora dovrà vedersela con l’uruguaiano Pablo Cuevas, che ha superato l’israeliano Dudi Sela. Tutto facile per Andrea Seppi, che ha regolato con un netto 3  a 0 (6 – 4/6 – 7 – 5) Tommy Paul, proveniente dalle qualificazioni. L’altoastesino è ora atteso dalla sfida con il russo di origine georgiane, Teymuraz Gabashvili.

Missione compiuta anche per Roberta Vinci che, con un doppio 6 – 4, ha sconfitto Vania King e ora dovrà affrontare Denisa Allertova, che ha fatto una vittima illustre, la spagnola Carla Suarez Navarro (testa di serie n?10).

Buoni riscontri per Cossu e la Magliona Motorsport nel Campionato Europeo della montagna

La Magliona Motorsport è su di giri al rientro dalla Ilirska Bistrica 2015, undicesima prova del Campionato Europeo della Montagna, al termine della quale Tonino Cossu ha colto un super podio di classe che lo rilancia in pieno anche nella top-ten assoluta della serie continentale. Cossu in azione in Slovenia sulla Honda Civic

Il portacolori della scuderia sassarese si ripresentava al volante dellHonda Civic Type-R dopo gli inconvenienti al cambio che lo avevano rallentato in Svizzera due domeniche prima e si è riscattato al meglio, sfiorando l’impresa di vincere la N-2000, ma è riuscito comunque a ritornare in Sardegna con il secondo posto della stessa categoria, impreziosito dalll’ottava piazza assoluta di gruppo N.

Questo risultato fa guadagnare a Cossu quattro punti pesanti in ottica campionato. Con una sola prova da disputare, il driver della Magliona Motorsport è a un passo dalla conquista della top-ten europea finale, oltre a confermarsi tra i migliori interpreti in N-2000. Nella classe, infatti, il suo ruolino di marcia indica cinque podi totali, grazie a due successi (Francia e Portogallo), due secondi (Repubblica Ceca e appunto Slovenia) e un terzo posto (Trento):

È stata davvero una bella garacommenta Cossu al rientro in Sardegna -; eravamo in tanti sia in gruppo N sia in classe 2000 e per questo la soddisfazione è doppia. Tra l’altro l’austriaco Mayer lo avevamo quasi preso, c’è mancato pochissimo. Va bene così, però, perché l’importante era riscattare le sfortune che ci avevano colpito a St-Ursanne e cogliere un risultato pesante in chiave campionato”.

Grande spettacolo a Chilivani per “Stelle al galoppo”

Spettacolo in pista e spettacolo sugli spalti e nel parterre, dove quasi quattromila appassionati si sono dati appuntamento per la giornata di galoppo finanziata con 68 mila euro da Agris e Regione Sardegna e organizzata dalla Società Ippodromo di Chilivani. Tutto ciò a riprova di quanto sia viva l’ippica in Sardegna nonostante la crisi che attanaglia gli ippodromi italiani. Fabio Branca in sella

Subito in apertura di riunione un avvincente testa a testa in dirittura tra Camp Rouss, affidato a Dario Vargiu, e Austro, condotto da Domenico Migheli, che con un’accelerazione negli ultimi metri ha staccato di mezza lunghezza il quattro volte frustino d’oro.

Nella seconda gara il favorito Tornado by Zucchele ha fatto corsa di testa ma negli ultimi cento metri sprint irresistibile di Tabasco, condotto da Alberto Bianchina.

Doppia sorpresa nelle due corse riservate ai puledri anglo-arabi: Mario Sanna le ha vinte entrambe, per la felicità della scuderia di Pietro Denanni. Per il giovane fantino di Burgos la conferma di poter stare nella top ten italiana. Da segnalare il terzo posto di Tue Galana, affidato a Silvano Mulas, l’unico capace di fare la doppietta Derby italiano-Palio di Siena. Ci teneva tanto Silvano Mulas ad esserci che non è stato fermato neppure da un blocco stradale a causa di un incidente, ed è arrivato giusto in tempo per correre.

Il Premio Regione Sardegna lo ha vinto Serafinu, affidato ad Antonello Fadda, il più vincente nell’isola. Terzo posto per Sun and Love con Fabio Fabio Branca che inizia a prendere confidenza anche con gli anglo-arabi.

Non poteva mancare il colpo del campione italiano: Dario Vargiu ha chiuso la riunione portando al successo Fedayn, purosangue arabo di quattro anni.

I RISULTATI

Premio Tommaso Ruiu (m 1.800)- Condizionata per purosangue inglese di tre anni e oltre di scuderia sarda, 6.600 euro di montepremio: 1) Astro (A.D. Migheli); 2) Camp Rouss; 3) Al Cuore Ramon.

Premio Agenzia Agris-Ricerca (m 1.800)- Condizionata per purosangue arabo di tre anni nati in Sardegna, 11.000 euro di montepremio: 1) Tabasco (A. Bianchina); 2) Tornado By Zucchele; 3) Tintu di Gallura.

Premio 3° Gran Premio Presidente della Giunta Regionale Sarda (m 1.800)- Condizionata per anglo-arabi di tre anni nati in Sardegna qualificati a fondo arabo, 14.200 euro di montepremio:1) Tentatrice (M. Sanna); 2) Topazio; 3) Tirana de Bonorva.

In programma il 1°International Camp di baseball

Dal 2 al 12 settembre ad Alghero e  Sassari, si terrà il primo camp giovanile di baseball per ragazzi dai 6 ai 18 anni. Il camp, organizzato dal tecnico Nettunese Fabrizio Ludovisi della W.B.O., sarà tenuto da allenatori internazionali, come Randall Simon, il grande ex giocatore di Major league di Chicago Cubs, Pirates, Pillies e Tampa Bay; il tecnico venezuelano Luis Turnes, il lanciatore del Nettuno e della nazionale Marco Costantini, il tecnico Giampiero Novara, italo venezuelano ex giocatore in serie A con Grosseto Caserta e Palermo. Questi allenatori saranno affiancati da numerosi tecnici sardi e da altri provenienti dalla Catalogna, i quali si sono resi disponibili a collaborare oltre che a migliorarsi per qualificare al massimo questo primo Baseball Camp Internazionale atteso in Sardegna  da numerosi anni.Simon

Il Camp, nato dalla forte volontà di Ludovisi, roccioso scout Nettunese con grande esperienza internazionale in Spagna, Mexico e Stati Uniti, approda in Sardegna terra fertile che si presta a questo tipo di manifestazione, all’interno della quale si disputerà un torneo internazionale che prevede la partecipazione, oltre che delle squadre sarde di Alghero, Olbia, Sassari e Cagliari, della rappresentativa di Catalogna, squadra che ha appena vinto il campionato Europeo EMEA e che ha perso di un soffio contro l’Uganda, il diritto di partecipare ai campionati mondiali “Little League” negli Stati Uniti.

Al camp parteciperanno atleti di molte società della Sardegna, oltre che gli atleti della rappresentativa di Catalogna con lo scopo di migliorare notevolmente il livello tecnico di gioco, allenandosi sui fondamentali di battuta, di presa e tiro. Verranno curate anche la corsa sulle basi e la strategia di gioco, insomma un opportuna unica per raggiungere standard interessanti con allenatori di altissimo livello tecnico oltre che di esperienza internazionale.

Chi volesse iscriversi al Camp, può contattare l’organizzazione al n°tel. 3711244512 o venire presso il campo da baseball delle Tigri Alghero in via della Tramontana a fianco all’Hotel Villa Maria Pia tutti i giorni dopo le 18.

La manifestazione è stata resa possibile, soprattutto grazie all’interessamento dell’amministrazione comunale di Alghero, del Consell Català de l’Esport de la Generalitat de Catalunya, con il suo direttore Gerard Figueras, che ha lavorato in stretta collaborazione con la sede algherese del Governo della Catalogna, la Federació Catalana de Beisbol i Softbol, con il suo presidente Jordi Vallès, l’Avis donatori sangue sezione di Alghero, e Villa Maria pia che curerà la logistica, oltre che l’Embarcadero, ristorante da Pietro, ristorante pesce d’oro, macelleria Ibba e Cooperativa Olearia Sarda a supporto dell’evento.

p.s. per eventuali prenotazioni chiamare all’organizzazione  contatti telefonici 3711244512  o hotel villa maria pia adiacente il campo da gioco e a 150 metri dal mare 3498110482 chiedere di Marcello e dire di voler attuare il prezzo convenzionato di 40€ a persona B&B in camera doppia .

Mancano solo due giorni allo spettacolo di Stelle al galoppo: appuntamento a Chilivani per tutti gli appassionati

Sei corse  con montepremi totale di 68 mila euro, grazie al finanziamento dell’agenzia Agris e della Regione Sardegna. Sei battaglie spettacolari tra i campioni di oggi sotto gli occhi del campionissimo di ieri, Gianfranco Dettori, il “mostro”, padre di Frankie “the King”, grazie all’organizzazione della Società Ippodromo di Chilivani. Gli appassionati pregustano una serata indimenticabile. Le stelle sono davvero tante.fabio branca a Chilivani

L’oristanese Dario Vargiu è il re degli ippodromi italiani da due anni di fila (ha vinto anche nel 2006 e nel 2008)che ha portato il sardo Groom Tesse a conquistare il Derby Italiano nel 2004 e punta alle cento vittorie in Giappone. Fabio Branca, 30 anni, originario di Dorgali, due volte vincitore del Derby: nel 2011 con Crackerjack King e nel 2014 con Dylan Mouth. Anche Silvano Mulas, 31 anni, viene da Dorgali, capace di vincere il Derby Italiano nel 2008 (in sella a Cima de Triomphe) e due anni dopo il Palio di Siena per la contrada della Selva su Fedora Saura. Da top ten della classifica nazionale sono pure Salvatore Sulas 34 anni, di Bono e i fratelli Mario e Gavino Sanna, di Burgos.

Presenti anche gli altri fantini sardi: dall’eterno Angelo Godani (a 55 anni è probabilmente il jockey più longevo d’Europa) ad Antonello Fadda, il fantino più vincente in Sardegna degli ultimi venti anni, da Gabriele Oppes (gli Oppes sono una famiglia pozzomaggiorese che ha grandi tradizioni anche nell’Equitazione) a Gianluca Fresu, altro rappresentante di una famiglia che ha dato tanto al galoppo, come del resto si può dire anche per Domenico Migheli. Senza dimenticare i jockey “continentali” che in realtà sono di casa: Nicola Pinna (attualmente nono nella classifica italiana), Sandro Gessa e Alberto Bianchina.

Un nome, un mito: Gianfranco Dettori da Serramanna, “il mostro” come venne soprannominato per il talento da vincente: 3.798 vittorie. Ha dominato in Inghilterra (Two Thousands Guineas Stakes, Eclipse Stakes, Benson & Hedges Gold Cup) e in Italia (13 scudetti), è stato il primo fantino italiano a vincere in Australia.

Di seguito le corse in programma, che saranno commentate dallo speaker Tore Budroni e avranno inizio, secondo quanto comunicato dal MIPAAF alle ore 15:50, non alle 16:20, come precedentemente annunciato dagli organizzatori

Premio Tommaso Ruiu (m 1.800)- Condizionata per purosangue inglese di tre anni e oltre di scuderia sarda, 6.600 euro di montepremio. I più quotati Angelo Baio (montato da A. Fadda), Camp Rouss (D. Vargiu), Dream Free (G. Fresu) e Uprise (F. Branca).

Premio Agenzia Agris-Ricerca (m 1.800)- Condizionata per purosangue arabo di tre anni nati in Sardegna, 11.000 euro di montepremio. Quotati: Tambene Dezamaglia (F. Branca), Tintu di Gallura (G. Sulas) e Tornado Byzucchele (A. Fadda).

Premio 3° Gran Premio Presidente della Giunta Regionale Sarda (m 1.800)- Condizionata per anglo-arabi di tre anni nati in Sardegna qualificati a fondo arabo, 14.200 euro di montepremio. Quotati: Tacitolecito (A. Fadda), Tidoc (S. Mulas), Tornado de Mores (F. Branca) e Tornado Tokai (D. Vargiu).

Premio 2° Gran Premio Assessore dell’Agricoltura della Regione Sarda (m 1.800)- Condizionata per anglo-arabi di tre anni nati in Sardegna qualificati a fondo inglese, 14.200 euro di montepremio. Quotati: Tulipano Tiger (G. Fresu), Tirannia (A. Fadda) e Tosca de Aighenta (G. Sanna).

Premio Regione Autonoma della Sardegna (m 1.800)- Condizionata per anglo-arabi di 4, 5 e 6 anni nati in Sardegna, 11.000 euro di montepremio. Quotati: Quaker (S. Mulas), Rijahid (D. Vargiu), Serafinu (A. Fadda) e Sogno de Florinas (S. Sulas).

Premio Consiglio Regionale della Sardegna (m 1.800)- Condizionata per purosangue arabo di 4, 5 e 6 anni nati in Sardegna, 11.000 euro di montepremio. Quotati: Fedayn (D. Vargiu), Sisto (A. D. Migheli) e Quirra by Espania (A. Fiori).

Continua la stagione dei piloti della Magliona Motorsport

Magliona Motorsport rientra dal Tricolore della Montagna, in quel di Gubbio, registrando la soddisfazione di Gerolamo Campus e si rituffa subito nelle sfide delle cronoscalate con Tonino Cossu impegnato in Slovenia, dove il 29-30 agosto si correrà l‘undicesima prova del Campionato Europeo della Montagna. Campus ok a Gubbio

Il pilota della scuderia sassarese affronterà la Ilirska Bistrica al volante della Honda Civic Type-R di classe N-2000 sulla quale torna a sfidare la competitiva concorrenza continentale per difendere la top-ten di campionato dopo gli inconvenienti che lo hanno rallentato in Svizzera a St-Ursanne: “Dopo il miglior tempo in prova nella prima manche di sabato - spiega Cossu - ho riscontrato un problema con la quinta marcia per colpa dell’umidità. In ogni caso abbiamo raccolto due punti preziosi che ci mantengono nei primi dieci di categoria e ora si riparte dalla Slovenia. Tutto funziona ma so che devo studiare bene il tracciato e che sarà un fine settimana molto impegnativo, con numerosi avversari diretti, sia in gruppo sia in classe”.

Dopo le verifiche del venerdì, sui cinque chilometri del tracciato sloveno il driver sassarese affronterà sabato tre manche di prove ufficiali a partire dalle ore 10. Domenica 30 agosto sempre con start alle ore 10 le due salite di gara.

 Il compagno di scuderia Gerolamo Campus ha invece affrontato il decimo round del Campionato Italiano Velocità Montagna a Gubbio, protagonista al 50° Trofeo Luigi Fagioli in classe E1-1600T con la Fiat Uno Turbo: “Abbiamo svolto un bel lavoro - commenta -. Sono soddisfatto dei riscontri cronometrici settati nelle due gare, soprattutto in riferimento agli avversari di classe su vetture turbo da 1600cc contro la nostra 1400”.

Aria di nazionale per quattro arcieri sardi

Aria di nazionale per quattro arcieri sardi o tesserati con società isolane. Fabio Ibba (Uras) e Viviana Spanofabio ibba (Torres) nell’arco compound, ed Eric Esposito e Amanda Colaianni (Torres) per quanto riguarda l’arco nudo, sono stati convocati per un raduno che si svolgerà dal 27 al 29 agosto a Gualdo Tadino, in provincia di Perugia, la stessa sede che dal 30 ospiterà invece le finali nazionali del circuito Gran Prix, nuovissima manifestazione ideata dalla Fitarco.

 Sono 31 in totale gli atleti convocati dal responsabile di settore Giorgio Botto e dal tecnico Daniele Bellotti, per un collegiale che ha obiettivi di selezione e valutazione per gli arcieri di interesse nazionale in vista dei campionati europei di tiro di campagna, previsti ad ottobre in Polonia. Le convocazioni però verranno diramate solamente più avanti, dopo l’analisi del lavoro tecnico svolto e dei risultati acquisiti.

 Viviana Spano punta ad inanellare l’ennesima convocazione del 2015 dopo Europei indoor, due tappe di Coppa del Mondo, Universiadi e Mondiali targa, Ibba, Esposito e Colaianni sono invece alla prima “chiamata” per quest’anno.