Archivi per la categoria ‘Sport vari’

Nulla da fare per la Nuoro Softball contro il forte La Loggia

Nulla da fare per la Nuoro Softball contro le campionesse d’Italia in carica del La Loggia che, in virtù della loro superiorità, hanno dato una vera lezione di gioco sul diamante del “Francesco Sanna”. Poco da dire, tra le due squadre non c’è mai stata partita. Le ragazze del La Loggia, vincitrici della Coppa dei Campioni 2014, hanno fatto valere la legge del più forte, dominando sia gara 1, chiusa per manifesta superiorità sul 14 a 2 al quarto inning, sia in gara 2, vinta per 8 a 1.

 

 

.

 

Serie C pallavolo femminile: l’Ariete Oristano festeggia la salvezza anticipata, l’Antes Ogliastra tiene viva la speranza

Ariete Oristano salva, San Giuseppe fuori dai play off: sono questi i fatti salienti emersi al termine della penultima giornata del Campionato di serie C del pallavolo femminile.Ariete Oristano

La matematica salvezza delle oristanesi, sancita dal successo per 3 a 0 (25 – 21/25 – 20/25 – 18) contro il Sant’Andrea Gonnesa, ha il valore di una vera e propria impresa per un gruppo di giovani atlete che, con il passare delle g iornate, hanno palesato una crescita netta e costante.

Siamo riusciti a portare la sfida con il Sant’Andrea Gonnesa, che considero la rivelazione del campionato, sui binari a noi più congeniali – ha dichiarato il tecnico della compagine oristanese, Roberto Falchi – affidandoci ai fondamentali attraverso i quali abbiamo compiuto il salto di qualità del nostro gioco, ovvero battuta – muro e difesa. L’incontro è stato molto equilibrato. Rispetto alle nostre avversarie abbiamo giocato con maggiore freddezza i momenti finali dei set. Pertanto siamo riusciti a portare a casa il successo pieno e la salvezza con una giornata di anticipo. Tutto ciò ripaga tutti i sacrifici fatti dalla mia squadra nel corso di una stagione, che si è rivelata veramente complicata sotto tutti i punti di vista. Personalmente credo che questo sia il campionato più faticoso che abbia mai condotto nel corso della mia carriera. Essere riusciti, col supporto della società, a compiere questa piccola “impresa” non fa che confermare quanto di buono, per tecnica e tenacia, avevano e hanno in serbo tutte le giovanissime che compongono questo gruppo“.

Nonostante la sconfitta, possono gioire anche le ragazze di Loris Cocco, che hanno ottenuto la certezza di disputare i play off, grazie al concomitante insuccesso della San Giuseppe.

A “condannare” definitivamente le ragazze guidate in panchina da Daniele Colombino, che possono recriminare per i tanti infortuni occorsi nel corso della stagione, è stata la sconfitta interna contro la Janas Quartu.

Nel primo set, Barbara Meloni e compagne, poco fallose ed efficaci in battuta, hanno accumulato fin da subito un buon margine di vantaggio portandosi sul 5 a 11  e mantenedo le distanze fino all’11 a 17.  Nelle fasi successive del set, le sassaresi hanno forzato al servizio e hanno ricucito lo strappo, ma nel finale della frazione hanno ceduto alle avversarie, che hanno chiuso sul 23 a 25.

Il secondo set è stato un monologo delle quartesi che, precise al servizio e in fase di cambio palla, hanno impresso subito il loro ritmo e si sono aggiudicate la frazione con l’eloquente punteggio di 12 a 25.

Ben diverso l’andamento del terzo set: le ragazze di Daniele Colombino hanno aggredito la ricezione avversaria e hanno combattuto su tutti i palloni fino alla fine del set, quando, dopo aver annullato due match point, hanno ceduto definitivamente ai vantaggi (24 a 26).

La Janas condivide la seconda posizione con le cugine della Tespiense che, a loro volta, hanno sconfitto per 1 a 3 (25 . 21/22 – 25/27 – 29/15 – 25) l’Alfieri Cagliari in quello che era un vero e propio anticipo dei play off.

La Smeralda Ossi, ferma per il turno di riposo, dovrà vivere un’ultima  giornata di passione, visto il colpo di coda dell’Antes Ogliastra Volley, capace di imporsi per 1 a 3 (25 – 21/23 – 25/17 – 25/16 – 25) sul campo del Selargius ’85.

Vittoria per 3 a 1 (17 – 25/25 – 19/30 – 28/25 – 21) della Teusoki sul Sorso. mentre la Castellanese ha conservato la propria imbattibilità, sconfiggendo con un netto 3 a 0 (25 – 13/25 – 6/25 – 9) la già retrocessa Gymnos Pirri.

si ringraziano per la collaborazione Francesca Mura, Laura Bozzo e Alessandra Fatima Cossu

Trionfo della Stella Maris nella fase provinciale del Campionato under 18 di pallavolo femminile

Il capitano Sarah Masia, Chiara Budroni, Flavia Busu, Martina Cariga, Valentina Demelas, Claudia Fancellu, Marianna Stella Maris Under 18Mannu, Simona Pia, Lidia Orrù, Laura Piras, Anita Tocco: sono loro le protagoniste di quella che, finora, è stata la straordinaria annata della formazione under 18 della Stella Maris Porto Torres, capace  di dominare la fase provinciale, in virtù delle dieci sfide, perdendo cinque set in tutto,  contro Silvio Pellico, San Giuseppe, Punto Volley, Quadrifoglio Porto Torres e Sorso.

E ora le giovani turritane, rinforzate con l’innesto di Elisa Bernardini della Castellanese, punteranno a ben figurare nella fase regionale, che prenderà il via domenica 3 maggio alle ore 18 con gara 1 della semifinale con la Gymland. La gara di ritorno si giocherà il prossimo 10 maggio a campi invertiti, mentre l’eventuale bella si disputerà il 13 maggio. Nell’altra semifinale si affronteranno Antes Ogliastra Volley e San Paolo. La finalissima, da disputarsi in campo neutro, è in programma per il 17 maggio.

si ringrazia per la collaborazione, Barbara Cittadino

Si giocheranno a Sassari e Oristano le sfide più importanti del penultimo turno della serie C di pallavolo femminile

Saranno la Palestra della Scuola Media n°12 di via Togliatti e la Palestra Tharros di via Pira i campi principali, parafrasando un termine caro ai nostalgici e ai seguaci di “Tutto il calcio minuto per minuto”, per quel che riguarda il penultimo turno della serie C di pallavolo femminile, in programma per domani, sabato 2 maggio.

A Sassari, alle ore 17, si affronteranno la San Giuseppe e la Janas: per le sassaresi, distanti quattro punti dalla quinta piazza (l’ultima utile per accedere alla seconda fase), la sfida con le quartesi ha il sapore dell’ultima spiaggia.Teusolki Castellanese

Le ragazze allenate da Daniele Colombino saranno particolarmente interessate a ciò che accadrà a Oristano, dove, con inizio alle ore 18, l’Ariete riceverà la visita del Sant’Andrea Gonnesa per un incrocio all’ultimo sangue tra corsa per la salvezzas e corsa per un posto nei play off.

Si preannuncia spettacolare la sfida tra Alfieri Cagliari e Tespiense, Quartu (ore 16:30, Palestra Casa di Riposo Vittorio Emanuele – Terramaini – via Valerio Pisano 10), mentre la Castellanese non dovrebbe avere alcuna difficoltà a conservare la propria imbattibilità contro la già retrocessa Gymnos Pirri (ore 19, Pal. Liceo Scientifico, Lu Bagnu). Per coltivare ancora il sogno salvezza,  l’Antes Ogliastra Volley è obbligata a vincere sul campo del Selargius ’85 (ore 20, Palestra Scolatica, via Parigi).  In programma anche la sfida tra Teusolki e Sorso, due formazioni che hanno già già centrato l’obiettivo della permanenza nella categoria, mentre la Smeralda Ossi, che osserverà il turno di riposo, seguirà con attenzione a quanto accadrà a Oristano e Selargius.

Il grande tiro con l’arco torna in Sardegna, appuntamento nel prossimo fine settimana con il Trofeo Lago di Baratz

Il grande tiro con l’arco torna in Sardegna. Sabato e domenica prossimi, infatt, andrà in scenai la diciassettesima edizione del Trofeo Lago di Baratz, gara 24+24 di tiro di campagna, che avrà come scenario la splendida località omonima fra Sassari ed Alghero, sulle rive dell’unico lago naturale dell’isola.arco baratz

La manifestazione, inserita quest’anno nel Maggio sassarese, è organizzata come sempre dagli Arcieri Torres Sassari in collaborazione con i comitati nazionale e regionale della Fitarco. Patrocinata dalla Regione Sardegna, dalla Provincia e dal Comune di Sassari, è l’unica prova isolana a far parte del circuito internazionale e garantisce ogni volta grande spettacolo e folta partecipazione.

Il Trofeo è una “classica” del tiro di campagna, una specialità che si svolge lungo percorsi immersi nel verde, in un perfetto connubio fra sport e riscoperta della natura. I partecipanti tirano in una prima manche lungo un itinerario prestabilito su 24 bersagli collocati a distanze sconosciute, mentre nella seconda ripercorrono il circuito ritrovando gli stessi bersagli, stavolta piazzati a distanze dichiarate, ma superiori a quelle della prima.

In campo ci saranno ben 80 atleti in rappresentanza di una quindicina di società, fra le quali una francese, una corsa, ad alcune dalla penisola. Fra gli atleti più attesi, nell’arco compund, la sassarese Viviana Spano, atleta nazionale e già qualificata per Universiadi in Corea, Fabio Ibba degli Arcieri Uras, anche lui nel giro azzurro e, nell’arco nudo. Eric Esposito della Torres, neocampione italiano.

Il pubblico potrà seguire le gare percorrendo i sentieri che attraversano la pineta intorno al lago, nei quali troverà anche dei volontari pronti ad illustrare le specificità della flora e della fauna locali.

Due alfieri della scuderia Magliona Motorsport ai nastri di partenza del Rally dei Nuraghi e del Vermentino

Nel prossimo fine settimana, due equipaggi della scuderia Magliona Motorsport saranno protagonisti a Berchidde, sede La nuova Ford Fiesta R5 a disposizione di Giorgio Meladella tredicesima edizione del Rally dei Nuraghi e del Vermentino. Il team sassarese punta a ben figurare in una competizione che, già in passato, era già stata prodiga di soddisfazioni.

Giorgio Mela, navigato da Roberto Lai, si presenterà ai nastri di partenza con una nuovissima Ford Fiesta di classe R5 appena “svezzata” in uno shakedown, ma all’esordio assoluto in gara: “Si tratta di un’auto competitiva - ha dichiarato l’alfiere sassarese della Magliona Motorsport -, sulla quale abbiamo lavorato alla ricerca di soluzioni di assetto per un grip che si riveli il più efficace possibile. Trattandosi di un debutto troveremo sicuramente delle incognite, ma siamo pronti: abbiamo buone sensazioni e quindi cercheremo di giocarci le nostre carte con l’obiettivo di fare bene“.

L’altra punta della compagine sarda è Giuseppe Mannu che, navigato da Angelo Medas, sarà al via con una Renault Clio RS preparata in proprio attraverso l’officina Tomauto Sport. Il driver di Osilo punterà a ripetere l’ottima prestazione della passata edizione, quando vinse nella classe N3 e conquistò uno straordinario sesto posto nella classifica assoluta. “Quest’anno ci riproviamo – ha detto Mannu -. Partiremo con lo spirito di divertirci, ma chiaramente cercheremo di attaccare. Tutto è pronto, vediamo poi se il cronometro ci darà ragione e se riusciremo a prevalere sui nostri avversari

La Janas vince il posticipo col Sant’Andrea Gonnesa. Nessuna sorpresa nella terzultima giornata della serie C di pallavolo femminile

Il posticipo di ieri sera, tra Janas e Sant’Andrea Gonnesa, ha chiuso il programma della terzultima giornata del campionato di serie C di pallavolo femminile: ad imporsi, in tre set, sono state le quartesi che hanno approcciato al meglio la gara, accumulando subito, nel primo parziale, un vantaggio di 4 lunghezze (7 a 3).  Ma le ospiti non hanno mollato e sono riuscite a ribaltare il punteggio, portandosi sul 16 a 19, ma poi hanno commesso qualche errore di troppo, permettendo alle padrone di casa di chiudere la frazione sul 25 a 23.Sorso

Il liet motiv si è ripetuto pressoché identico nel secondo set, vinto per 25 a 21 dalla Janas. Nelle fasi iniziali del terzo set, le ragazze del Sant’Andrea Gonnesa, aggressive e particolarmente efficaci in battuta, hanno messo in difficoltà le quartesi, le quali, nel finale punto a punto, sono comunque riuscite ad avere la meglio, chiudendo i conti sul 25 a 23.

Il successo di ieri sera permette alla Janas di agguantare al secondo posto la Tespiense che, sabato scorso, aveva regolato la pericolante Smeralda Ossi con un netto 3 a 0 (25 – 19/25 – 14/25 – 18), mentre il Gonnesa resta in quinta posizione, l’ultima che garantisce l’accesso ai play off, con quattro punti di vantaggio sulla San Giuseppe, sconfitta al tie break (25 – 22/20  24/17 – 2525 – 21/12 – 15) dall’Alfieri Cagliari, quarta forza del campionato.

La Castellanese Volley ha conservato la propria imbattibilità, grazie alla vittoria in tre set sul campo dell’Antes Ogliastra Volley (21 – 25/18 – 25/19 – 25), la cui situazione in classifica, quando mancano due sole giornate al termine del campionato, è diventata ancor più complicata. Alle ogliastrine, per centrare il traguardo della salvezza, potrebbe non bastare vincere entrambe le partite rimanenti. Saranno due giornate di passione anche per l’Ariete Oristano, sconfitta per 3 a 0 (25 – 16/25 – 21/25 – 15) dal Sorso . ll Selargius ’85 si è imposto per 1 a 3 sul campo della Gymons Pirri che, dopo un solo anno di militana, saluta il massimo campionato regionale. Ha riposato la Teusolki.

si ringrazia per la collaborazione, Alessandra Fatima Cossu

Grande festa per la Pallavolo Olbia! Cristina Paone e compagne promosse in serie C con una giornata di anticipo

Ad inizio stagione, a Settembre, non avrei mai immaginato di poter vincere il campionato, tanto meno di farlo con unaPallavolo Olbia 2014 - 2015 giornata d’anticipo.  Eravamo un gruppo nuovo, con alcuni innesti da un’altra società, ma si è creata subito la giusta alchimia sia dentro sia fuori la palestra. E credo che una delle nostre forze sia stata proprio la capacità di essere sempre unite contro le difficoltà. Se devo essere sincera, ancora non mi sembra vero. Sono felicissima per la squadra e, personalmente, perchè potrò nuovamente giocare in serie C. Vorrei ringraziare il nostro coach, perché senza di lui tutto questo non sarebbe stato possibile. E adesso cercheremo di chiudere questa straordinaria stagione con un’altra vittoria per festeggiare nel migliore dei modi insieme ai nostri tifosi“.

Da queste parole, cariche di entusiasmo, si evince tutta la soddisfazione di Cristina Paone, capitano e punto di forza della giovane e volitiva Pallavolo Olbia che, dopo un lungo testa a testa, l’ha spuntata sulla Quadrifoglio Porto Torres, che ha pagato a caro prezzo il crollo delle ultime giornate. Sabato 25 aprile è stato il giorno delle emozioni forti per i tifosi e per gli appassionati del girone C della serie D di pallavolo femminile : prima le turritane hanno subito una sconfitta per 3 a 1 sul campo della Gymland, poi le galluresi si sono imposte con il netto punteggio di 0 a 3 sul campo della Sunvolley 2pinfissi e, portati a quattro i punti di vantaggio sulle rivali a una giornata dal termine,  hanno potuto festeggiare la promozione nel massimo campionato regionale del volley femminile: un risultato starordinario che premia le qualità tecniche, l’organizzazione di gioco, la tenacia, l’entusiasmo e la continuità di rendimento di Cristina Paone e compagne.

Rosa Pallavolo Olbia 2014 – 2015: Alessia Argiolas, Adeline Burus, Giulia Faedda, Kary Khouma, Naomi Loi, Alessia Masia,  Cristina Paone, Luna Savigni, Giulia Sechi, Sara Spano, Silvia Vargiu. Coach: Paolo Volante. 2°Coach: Giuseppe Garbellini. Team manager: Battista Nonne.

Melotti e Cosso confermano la loro supremazia nel “Classico” di calcio da tavolo

La sesta giornata del Campionato Classico di calcio da tavolo ha confermato la  superiorità di Glauco Melotti e Antonio Cosso, che paiono destinati a contendersi il titolo fino all’ultimo turno.Calcio da tavolo

Melotti ha conservato l’imbattibilità, sconfiggendo per 2 a 1 Giuseppe Cappio al termine dell’incontro più atteso del sesto turno. Il battistrada ha messo subito le cose in chiaro, realizzando due reti nei primi sette minuti di gioco, e ha poi gestito il gioco in maniera ottimale, rendendo vano il gol realizzato, a due minuti dalla conclusione. da Cappio, che perde così contatto dai primi due della graduatoria, visto anche il facile successo per 3 a 0 di Cosso sul fanalino di coda, Emanuele Dore, ancora fermo a zero punti.

Simone Saiu ha consolidato la quarta posizione, grazie al successo per 4 a 0 su un Mario Puggioni ancora troppo acerbo per poter competere a determinati livelli, mentre Cardone ha vinto di misura (2 a 1) lo scontro diretto con Marcello Dettori, portandosi così al quinto posto della graduatoria.

Classifica: Glauco Melotti 18, Antonio Cosso 16, Giuseppe Cappio 12, Simone Saiu 10, Fabrizio Cardone 6, Mario Puggioni e Marcello Dettori 4, Emanuele Dore 0.

 

Omar Magliona concede il bis sulle strade della Coppa Nissena

Dopo il doppio successo di Erice, Omar Magliona concede il bis sulle strade siciliane della Coppa Nissena e domina il gruppoMagliona in azione a Caltanissetta prototipi CN al volante della sua Osella Pa21 Evo Honda, facendo segnare, in gara 1, il nuovo record del tracciato. L’ottima prova, che è valsa anche il quinto posto assoluto, permette al driver sassarese di consolidare la prima posizione nella classifica di categoria del Tricolore della montagna.

Omar Magliona ha corso col lutto al braccio per onorare la memoria del pilota ceco Otakar Kramsky, scomparso nel corso della concomitante prova dell’Europeo in Austria, e ha cos’ commentato l’andamento della competizione nissena: “Per la performance, il risultato e il lavoro portato avanti anche sui nuovi pneumatici possiamo ritenerci soddisfatti, ma questi due giorni non erano facili da gestire dal punto di vista psicologico ed emotivo. Per questo il mio pensiero va all’amico e collega Kramski, che più volte ho incrociato sui campi di gara italiani e internazionali. Ci mancherà“.