Archivi per la categoria ‘Pallamano’

Inizia la 2^ Divisione di pallamano femminile, domani si giocherà la prima sfida tra Sassari 76 e Di Nardo

Nel pomeriggio di domani  prenderà il via l’avventura della Sassari 76 e della Francesca Di Nardo nel campionato di Seconda Divisione Femminile. Le due squadre, rimaste uniche rappresentanti della scuola della pallamano femminile sassarese nei tornei nazionali, sono attese d aotto scontri diretti, al termine dei quali si conoscerà il nome della squadra che accederà alla fase nazionale della seconda serie dell’handball in rosa. Sassari 76

La Sassari 76, affidata alle cure di Carlo Baroffio, schiera un gruppo di giovani atlete (Cristiana Ara, Cinzia Canova, Marta Chessa, Camilla Demurtas, Cristina Dossona, Iole Garau, Claudia Losengo, Angela Mossa, Alessia Orrù, Cristina Piras, Laura Piu, Giulia Sedda), che proveranno a continuare il loro percorso di crescita.

Dopo l’esperienza maturata un paio di stagioni fa con la Città dei Candelieri – ha dichiarato coach Baroffio – ho avuto modo di apprezzare il modo di lavorare delle giocatrici. Per tale motivo ho accettato di allenare questo gruppo di ragazze giovani, le quali, dai primi del mese di  settembre, stanno lavorando in palestra con entusiasmo “.

La Di Nardo, allenata da Koka Milatovic, propone il solito mix di esperienza e gioventù, con atlete come, solo per citarne alcune, Fabiana Mura e Claudia Gana, veterane dei campi di pallamano, e Martina Unida e Piera Zorda, giovani promesse dell’handball sassarese.

Gli anni gloriosi della pallamano femminile sassarese sono ormai un ricordo lontano, ma le due squadre meritano ugualmente attenzione perché tengono vivo un movimento che ha regalato gloria allo sport della nostra città, con la speranza che possano ritornare i fasti di un tempo. L’appuntamento è fissato per le ore 18: 30, si giocherà presso il PalaSantoru di via Venezia, tempio dell’handball sassarese,

 

 

Continua il volo del Conversano, la Pdo Salerno attesa dall’impegno europeo contro le iberiche del Bera Bera

Lo scorso 20 settembre, la sfida tra Teramo e Conversano si chiuse con la sorprendente vittoria delle abruzzesi per 29 a 26. Da allora le pugliesi non hanno sbagliato più un colpo e sabato scorso si sono vendicate, sportivamente parlando, superando le rivali con l’eloquente punteggio di 38 a 29.Pallamano

Il settimo succesco consecutivo permette a Laura Rotondo e compagne di staccare proprio le abruzzesi e di conquistare in solitario la vetta della classifica della serie A di pallamano femminile.

Sembra non conoscere soste la corsa del Ferrara capace di inanellare la quinta vittoria di fila, grazie alla vittoria per 27 a 22 contro il Cassano Magnago, mentre il Dossobuono, sconfitto per 29 a 21 dal Casalgrande Padana, deve rimandare ancora una volta  l’appuntamento con la prima vittoria stagionale.

Turno amaro anche il Nuoro, altra matricola della categoria, sconfitto davanti al pubblico amico dalla Pdo Salerno, vittoriosa per 18 a 23.

Le campane sono tornate in campo martedì scorso per affrontare il Casalgrande Padana in un incontro valido per l’anticipo della nona giornata. La vittorie per 34 a 28 consente ad Antonella Coppola e compagne di volare momentaneamente in seconda posizione e di preparare con il giusto spirito la doppia sfida contro il Balonmano Bera Bera, valida per il terzo turno della Coppa Ehf.

La gara di andata si giocherà venerdì 21 novembre alle ore 20, quella di ritorno domenica 23 novembre alle ore 18. Entrambe le partite si giocheranno presso la Palestra Palumbo del capoluogo campano. L’apporto del pubblico sarà fondamentale per le salernitane, nell’occasione rinforzate dagli innesti di Parini e Del Balzo, attese da un impegno proibitivo, se non impossibile,  in considerazione del valore della corazzata iberica.

Serie A1 pallamano femminile: Teramo e Conversano chiudono il girone di andata in testa alla classifica

Al termine del girone di andata della serie A1 di pallamano femminile due squadre, Teramo e Conversano, guidano la classifica con 18 punti Pallamanoall’attivo. Nell’ultimo turno le pugliesi, pur prive dell’infortunata Ganga, hanno inanellato il sesto successo consecutivo, superando con l’eloquente punteggio di 24 a 16 il Cassano Magnago, mentre le abruzzesi – che possono contare sulla miglior marcatrice del campionato, Daniela Palarie -  hanno vinto per 30 a 25 contro il fanalino di coda, Dossobuono.

Perde leggermente contatto dalla coppia di vetta la Pdo Salerno, sconfitta ai rigori per 25 a 24 dalla lanciatissima Ariosto Ferrara, capace di portare a casa il quarto successo consecutivo. Per le campane non mancano le attenuanti, legate all’assenza di Rita Trombetta e all’espulsione del portiere, Martina Iacovello.

Il Casalgrande Padana ha riassaporato il gusto della vittoria, imponendosi con il punteggio di 27 a 39 in casa del Nuoro, grazie a un’ottima impressione di Ilenia Furlanetto, che ha chiuso con 11 reti all’attivo.

 

Serie A pallamano femminile, si gioca l’ultima giornata del girone di andata

Nel pomeriggio di domani si giocherà l’ultima giornata della regular season della massima serie della pallamano femminile italiana. Le due Antonella Coppola 2compagini che occupano la prima posizione della graduatoria, Conversano e Teramo chiuderanno la prima parte della stagione con un impegno casalingo.

Dopo l’inequivocabile prova di forza in terra campana, le pugliesi sono attese dalla sfida con il Cassano Mangnago, mentre le abruzzesi avranno un compito agevole, almeno sulla carta, dovendo affrontare il fanalino di coda Dossobuono

Prima di rituffarsi nell’avventura europea, la Pdo Salerno cercherà il riscatto in casa dell’Ariosto Ferrara, formazione che ha conquistato tre vittorie nelle ultime tre uscite stagionali.

Galvanizzata dal primo successo stagionale, Nuoro, rinforzata con l’innesto della cubana Gomez,  proverà a concedere il bis contro il Casalgrande Padana.

Serie A di pallamano femminile: prova di straordinario spessore tecnico del Conversano a Salerno. Il commento di Guendalina Madella, ala della compagine pugliese

Il 14 settembre del 2014  il Conversano ha vinto il primo trofeo della stagione, la Supercoppa Italiana, sconfiggendo con il punteggio di 25 a 21 la Pdo Salerno. Sabato scorso, le pugliesi hanno concesso il bis e hanno lanciato un inequivocabile segnale di forza alle contendenti per il tricolore, vincendo per 23 a 28 sul campo delle campionesse d’Italia in carica, la cui imbattuilibità casalinga perdurava da circa due anni.Guendalina Madella

Abbiamo offerto una  prestazione di squadra molto positiva – ha dichiarato Guendalina Madella -. Abbiamo dato il 100% e abbiamo portato a casa una bella vittoria. Salerno è una squadra molto competitiva che non molla mai e lotta fino all’ultimo secondo. Eravamo consapevoli di questo e ci siamo preparate per tutta la settimana. Per tale motivo siamo riuscite ad approcciare al meglio la gara e siamo  partire col piede giusto. Ciò ci ha permesso di mantenere un buon vantaggio per tutto il corso del match.

Per quel che mi riguarda – ha continuato Guendalina Madella -, ho vissuto un’esperienza particolare, visto che, per la prima volta, tornavo a Salerno da ex. Il fatto di aver giocato la Supercoppa, la primissima gara della stagione, proprio contro le mie vecchie compagne di squadra mi ha permesso di affrontare al meglio la sfida. C’era ovviamente un po’ di adrenalina, ma grazie all’aiuto delle mie compagne non ho praticamente sentito la pressione. Anzi ero concentrata sulla partita e ho cercato di fare bene, senza pensare all’avversario che avevo di fronte.

Messa in archivio questa importante e fondamentale vittoria  – ha concluso Guendalina Madella – ci  rimettiamo subito al lavoro per preparare al meglio la prossima partita. Continueremo con lo stesso impegno e con la stessa determinazione fino alla fine per raggiungere il nostro obiettivo”.

Il successo contro le salernitane, il quinto consecutivo, ha consentito alle pugliesi di balzare in testa alla classifica, in coabitazione con il Teramo che ha sconfitto per 26 a 28 ai rigori il Cassano Magnago.

Continua il periodo magico del Ferrara. Le estensi hanno inanellato la terza vittoria di fila, imponendosi per 23 a 27 nel derby con il Caslgrande Padana.

Prima soddisfazione stagionale per Nuoro che, rinforzata dall’innesto della cubana Gomez, è passata sul campo del Dossobuono con il punteggio di 12 a 15, lasciando alla compagine veneta, l’unica ancora ferma a zero punti, la scomoda ultima posizione della graduatoria.

Lo scontro al vertice tra Salerno e Conversano sarà il piatto forte della sesta giornata della serie A1 di pallamano femminile

Dopo essersi contese Coppa Italia, Scudetto e SupercoppaSalerno .- Conversano in sfide combattute ed appassionanti, la Pdo Salerno e il Conversano si ritroveranno di fronte domani pomeriggio per l’incontro più atteso della sesta giornata della serie A1 di pallamano femminile.

Antonella Coppola e compagne cercheranno di difendere il primato conquistato una settimana fa, seppur in coabitazione, dall’assalto delle pugliesi, le quali, dal canto loro, proveranno a conquistare la quinta vittoria consecutiva.

L’altra capolista, il Teramo, è attesa da un impegno ostico, in quanto dovrà vedersela con il Cassano Magnago, quarta forza del campionato.

Si preannuncia interessante il derby tra Casalgrande Padana e Ferrara, formazioni appaiate in classifica con sei punti all’attivo. Rinforzato con l’inserimento della cubana Gomez, il Nuoro cercherà di conquistare il primo successo stagionale in casa del Dossobuono, l’altra formazione ancora ferma a zero punti.

Serie A1 pallamano femminile: Salerno vince ai rigori contro Teramo e aggancia le abruzzesi in testa alla classifica

Lo scontro al vertice tra Teramo e Salerno, piatto forte della quinta giornata della serie A1 di pallamano femminile, è terminato con la vittoria ai rigori per 44 a 45 delle campane, le quali, in virtù dei due punti conquistati, hanno agganciato le abruzzesi in testa alla classifica con 13 punti all’attivo.Antonella Coppola

E’ stata una gara bella e comabattuta – ha dichiarato il capitano della compagine salernitana, Antonella Coppola -. Abbiamo vinto ai rigori, ma se avessimo gestito meglio alcune situazioni di vantaggio, avremmo potuto portare a casa i tre punti. Ma va bene lo stesso, per il momento siamo prime in classifica e metteremo tutto il nostro impegno per rimanerci. Dalla partita contro il Teramo, per quel chi ci riguarda, sono emersi tanti dati positivi, sui quali puntare e sui quali lavorare per continuare a migliorare.

Come squadra, stiamo crescendo tanto e rapidamente. – ha continuato Antonella Coppola – Il nostro è un bellissimo gruppo, che ha nell’unione la sua caratteristica principale.  Antonella Coppola 2Stiamo lavorando con umiltà e con grande concentrazione, partita dopo partita, e i risultati si iniziano a vedere. Giocare quattro partite in nove giorni comporta un enorme dispendio di energie fisiche e mentali, ma il fatto di averle vinte tutte rappresenta un grande risultato e un buon punto di partenza per il futuro. Non siamo però appagate. Il campionato è ancora lungo e noi dobbbiamo continuare con la stessa determinazione, con lo stesso entusiasmo e con la stessa voglia di vincere. Poi sarà il campo a dire il resto“.

Il Conversano tiene il passo delle battistrada. Le pugliesi hanno, infatti, inanellato il quarto successo consecutivo, superando il Casalgrande Padana con il punteggio di 34 a 27.

L’inserimento della Gomez non è bastato al Nuoro per evitare la quinta sconfitta stagionale. Le barbaricine sono state superate dal Ferrara con il punteggio di 28 a 24 e condividono l’ultima posizione della graduatoria con il Dossobuono, sconfitto per 34 a 25 dal Cassano Magnago.

Serie A1 pallamano femminile: in programma lo scontro al vertice tra Teramo e Salerno

La quarta giornata della serie A1 di pallamano femminile si è chiusa con la vittoria per 33 a 24 deò Salerno contro il Cassano Magnago. InPdo Salerno virtù del successo contro le lombarde, Antonella Coppola e compagne hanno conservato il secondo posto della graduatoria e ora sono pronte a dare all’assalto alla prima posizione della graduatoria, occupata dal Teramo.

Domani pomeriggio, infatti, è in programma lo scontro diretto tra le due formazioni, le uniche che, dopo i primi quattro turni,  possono ancora vantare la propria imbattibilità.

Il Conversano, che occupa la terza forza della graduatoria, dovrà vedersela con il Casalgrande con l’obiettivo di conquistare il quarto successo consecutivo.

Il Ferrara e il Cassano Magnago cercheranno di far valere il fattore campo contro Nuoro e Dossobuono, le uniche compagini ancora ferme a zero punti e che sembrano destinate a lottare per evitare la retrocessione.

 

 

Serie A1 pallamano maschile: Carpi e Romagna giudano la classifica del girone B

La coppia formata da Romagna e Carpi guida a punteggio pieno la classifica del girone B della massima serie di pallamano maschile. Sabato scorso gli imolesi hanno osservato il turno di riposo e sono stati raggiunti in testa alla classifica dai carpigiani, vittoriosi per 18 a 25 in casa dell’Estense Ferrara.

Larghe vittorie per Nuova Era Casalgrande (34 a 21 contro la Sinergia) e Ambra (31 a 21 contro Bologna). Primo successo stagionale per il Castenaso, che ha sconfitto con il punteggio di 26 a 24 il Dossobuono, unica squadra ancora ferma a zero punti.

Sabato 25 ottobre andrà in scena il sesto turno. In programma le seguenti sfide: Sinergia – Ambra, Carpi – Casalgrande, Bologna – Castenaso e Dossobuono – Romagna. Riposa l’Estense Ferrara.

Continua la marcia del Teramo in testa alla classifica della serie A1 di pallamano femminile, vittorie per Ferrara e Conversano

Continua la marcia del Teramo in testa alla classifica della serie A1 di pallamano femminile. Sabato scorso, le abruzzesi hanno ottenuto il quarto successivo consecutivo, sconfiggendo il Casalgrande con il punteggio di 27 a 24. La vera mattatrice della contesa è stata Daniela Palarie, che ha chiuso con 15 reti all’attivo.Canessa

La partita di sabato non è stata semplice – ha dichiarato Daniela Canessa – in quanto il Casalgrande è una squadra forte con giocatrici molto esperte. Alcuni imprevisti hanno reso ancor più difficile il nostro compito. Per tale motivo non siamo riuscite a sviluppare il nostro gioco e a tenere un ritmo costante. Alla fine, comunque, siamo riuscite a far nostra l’intera posta in palio, facendo leva sul carattere e sulla determinazione, caratteristiche indispensabili per conquistare le vittorie.

Fino a questo momento, le cose sono andate molto bene – ha continuato il pivot cileno -. Stiamo lavorando bene in allenamento con la consapevolezza di dover ancora migliorare. Andiamo avanti passo dopo passo con l’intento di raggiungere i nostri obiettivi”.

Tutto facile per il Conversano, che ha fatto valere la netta superiorità fisica e tecnica sul Nuoro, imponendosi per 12 a 26 al termine di una partita senza storia.

Prima vittoria stagionale per il Ferrara che, ritrovata la centrale Gaia Zuin, ha sconfitto per 27 a 22 l’altra matricola, il Dossobuono, che appare destinata a lottare per evitare la retrocessione con il Nuoro.

Domani, alle ore 17:15, si giocherà il recupero della sfida tra Salerno e Cassano Magnago, rinviata per gli impegni continentali della compagine campana che, nello scorso fine settimana, ha ottenuto il pass per il terzo turno della Coppa EHF.