Archivi per la categoria ‘Pallamano’

Dopo tanti anni la città di Sassari non avrà rappresentanti nei massimi campionati di pallamano

Mancava solo l’ufficialità, che è arrivata ieri:  dopo la sofferta retrocessione della passata stagione e la prematura scomparsa del Presidente Marco Ruggieri, la Sinergia ha deciso di non presentare domanda di iscrizione al prossimo campionato di serie A di pallamano maschile.Chicco-Manca

Pertanto, dopo tanti anni, la città di Sassari non avrà rappresentanti nei massimi campionati dell’handball nazionale: una notizia triste, sportivamente parlando, un brutto colpo per un movimento che, in passato, ha saputo regalare grandi soddisfazioni e momenti di gloria allo sport cittadino.

La crisi economica, purtroppo, non sta risparmiando nessuno, ma oggi si pagano soprattutto gli errori del passano, di anni in cui si è vissuto di successi effimeri e non si è lavorato in prospettiva futura, vedendo i settori giovanili come un obbligo o, peggio ancora, come un fastidio.

Tutto finito? No! Però occorre un netto cambiamento di mentalità. Qualcosa si sta muovendo, un piccolo spiraglio di speranza si è aperto, visto che i  giovani si stanno riavvicinando alla disciplina. Ora occorre unità di intenti e bisognerà proseguire su questa strada, si dovrà far prevalere l’interesse di tutti su quello delle singole realtà e solo così potranno ritornare i fasti di un tempo, i risultati e, dulcis in fundo, la passione dei tifosi e l’interesse di media e sponsor.

Per ora, mentre la Sardegna sarà rappresentata dal Nuoro, iscritta al massimo campionato di pallamano femminile, si vivono momenti di attesa per la Verdeazzurro che, dopo aver vinto il campionato di serie B maschile. cerca le risorse necessarie per poter partecipare alla prossima serie A2.

Di seguito l’elenco completo delle squadre iscritte ai prossimi campionati di Serie A di pallamano maschile e femminile.

Serie A maschile

Girone A: Bozen, Brixen, Cassano Magnago, Eppan, Malo, Meran, Mezzocorona, Pressano, Trieste.

Girone B: Ambra, Bologna, Carpi, Casalgrande, Cingoli, Dorica, Estense, Romagna, Rapid Nonantola,

Girone C: Albatro, Benevento, Città Sant’Angelo, Conversano, Fondi, Gaeta, Haenna, Lazio, Junior Fasano.

Serie A femminile

Ariosto Ferrara, Casalgrande, Cassano Magnago, Conversano, Mestrino, Nuoro, Nuova HF Teramo, Salerno, Schenna, Team Teramo.

 

“Siamo tornati ancora più uniti e combattivi”: Patrizia Canu traccia un bilancio dell’esperienza della Verdeazzurro alle finali nazionali under 18

Per un solo punto hanno perso il treno per le semifinali, ma  i giovani atleti della Verdeazzurro possono ritenersi ugualmente soddisfatti per il loro rendimento nella fase finale del Campionato under 18 di pallamano maschile, nella quale hanno dato un’ulteriore dimostrazione dei progressi palesati nel corso di una stagione, già impreziosita dalla promozione in serie A2.verde azzurro

“Queste finali sono state utilissime, perché ci hanno fatto capire molte cose - ha dichiarato l’allenatrice della Verdeazzurro, Patrizia Canu -. Durante la competizione abbiamo avuto un momento di sbandamento, ma questo ci ha indicato con chiarezza quale sia la strada che dobbiamo pecorrere.Se escludiamo, però,  la prima partita con il Cassano, fallita clamorosamente, abbiamo dimostrato di potercela giocare contro chiunque, come dimostrano le vittorie contro Cingoli, Atellana e Crenna, formazione che, al pari del Cassano, si è poi qualificata per le semifinali.

Giocarcela alla pari in queste condizioni, al primo anno nella categoria, è per noi motivo d’orgoglio, considerato il fatto che non abbiamo dovuto affrontare una stagione particolarmente impegnativa. Resta il rammarico per i tre punti lasciati all’Emmeti, dopo aver condotto per quasi tutta la partita. Vincere quella sfida ci avrebbe aperto le porte della semifinale. Non è capitato perché dobbiamo ancora maturare, imparare a reagire nel modo giusto alle difficoltà. Siamo rientrati in Sardegna ancora più uniti e combattivi, consapevoli come siamo di dover fare un ulteriore salto di qualità e di essere arrivati a un passaggio cruciale del nostro percorso, visto che il prossimo anno dovremo giocare in una categoria superiore e dovremo prepararci ancora meglio per le finali.  Siamo felici per Luigi Bianco, che ha vinto il premio come miglior realizzatore della competizione, in virtù delle 60 reti realizzate con due partite giocate in meno rispetto agli atleti delle squadre che si sono qualificate per le semifinali.

La nostra stagione non è ancora finita, fra dieci giorni partiremo alla volta di Granollers, dove si disputa uno dei tornei giovanili più prestigiosi a livello internazionale. Chiuderemo così un’annata sportiva straordinaria…..ma il bello deve ancora venire“.

1° Campus estivo della Lions Handball Sassari 2012

Dal 22 al 27 giugno, presso l’Hotel ” Plage Noir” di Sorso si terrà il 1° campus estivo organizzato dalla Lions Handball Sassari 2012 e riservato ai bambini di età superiore ai sette anni.Lions Handball Sassari

Il pacchetto, del costo totale di 170 euro, prevede pensione completa per cinque notti con alloggio in casette, nelle quali troveranno posto tre, quattro o cinque bambini, colazione, pranzo, cena; un kit sportivo per ogni partecipante e assicurazione per tutto il periodo.

Il programma di lavoro sarò il seguente:

ore 8: sveglia

ore 8:30: risveglio muscolare

ore 9: colazione

ore 10 – ore 12: attività sportiva sui campi (pallamano, calcio, basket, ecc.)

ore 13: pranzo

ore 14 – 15: riposo pomeridiano

ore 15:30 – 18: giochi in acqua (piscina, mare)

ore 19:30: cena

serata di animazione: karaoke, balli di gruppo, concorso di “miss” e “mister”.

Tutti i partecipanti avranno modo di trascorrere alcune giornate in totale allegria e spensieratezza, socializzare, fare amicizia e  potranno essere seguiti da  tecnici specializzati, che gli riceveranno direttamente  al villaggio il lunedì mattina alle ore 8:30. Per ulteriori informazioni contattare la responsabile, Zucchi Pastor, al numero 3490628040

Finali under 18: una vittoria e una sconfitta per la Verdeazzurro nella seconda giornata di gare

Una vittoria e una sconfitta per la VerdeAzzurro nella seconda giornata delle Finali Nazionali del Campionato under 18 di verde azzurropallamano maschile: dopo aver perso in mattinata con l’Emmeti per 33 a 38, i ragazzi allenati da Patrizia Canu si sono prontamente riscattati, come era già accaduto nella giornata inaugurale, sconfiggendo per 26 a 29 il Cingoli.

Crenna e Cassano Magnago, rispettivamente prima e seconda del gruppo B, sono lanciate verso la semifinale, al pari di Meran e Pressano, che occupano le prime due posizioni della classifica nel gruppo A. La Verdeazzurro, terza a pari merito con la Emmeti, chiuderà la sua importante esperienza con la capolista Crenna.

Prosegue senza particolari fortune, invece,  l’avventura del Nuoro nella finali nazionali del Campionato under 18 femminile, in corso di svolgimento a Conversano: oggi le barbaricine hanno rimediato altre due sconfitte, cedendo prima all’Ariosto Ferrara (15 a 27) poi al San Lazzaro (19 a 13), mentre Bruneck, Cassano Magnago, Mestrino e Conversano sembrano aver ipotecato l’accesso alle semifinali

Pronto riscatto della Verdeazzurro dopo la sconfitta all’esordio, netta vittoria contro l’Atellana

Dopo la sconfitta all’esordio con il Cassano Magnago, i giovani atleti della Verdeazzurro, impegnati nelle finali nazionali del campionato under 18 di pallamano maschile, hanno avuto un’ottima reazione, travolgendo con eloquente punteggio di 31 a 43 l’Atellana. verde azzurro

A guidare la classifica del gruppo B, dopo le prime due giornate, è il Crenna, che ha sconfitto di misura (28 a 29) il Cassano Magnago. L’Emmeti, prossimo avversario dei ragazzi di Patrizia Canu, ha superato nettamente il Cingoli (35 a 22).

Il gruppo A è guidato da Parma e Meran, che hanno bissato il successo del primo turno: gli emiliani hanno avuto la meglio sul Fondi (23 a 33), mentre gli altoatesini hanno superato il Pressano per 24 a 27. Netta vittoria del Bologna (23 a 39) contro la Valentino Ferrara.

A Conversano, nel frattempo, sono iniziate le finali del torneo femminile, che vedono impegnate il Nuoro, che, nella prima giornata di gare, ha rimediato due sconfitte: 27 a 15 contro il Cassano Magnago e 11 a 22 contro il Bruneck, che guida la classifica del gruppo A, mentre nel gruppo B primeggia la coppia formata da Mestrino e Conversano.

Esordio sfortunato per la Verdeazzurro alle Finali Nazionali under 18 di pallamano maschile

Nella mattinata odierna hanno preso il via, in quel di Cassano Magnago, le finali nazionali del Campionato Under 18 di verde azzurropallamano maschile. Tra le squadre protagoniste figura anche la Verdezzaurro, allenata da Patrizia Canu, che ha esordito contro i padroni di casa, tra i favoriti per la vittoria finale della competizione.

La partita, come era facilmente pronosticabile, si è chiusa con il successo per 41 a 28 dei lombardi, che avevano chiuso il primo tempo sull’11 a 22. Nell’altre due partite del girone B, il Crenna ha sconfitto l’Emmeti per 28 a 27, mentre Cingoli e Atellana si sono spartite la posta in palio (22 a 22).

L’Atellana sarà la prossima avversaria della Verdeazzurro, che tornerà in campo alle ore 18:30 con l’intento di portare a casa la prima vittoria. Alle 16:30 toccherà ad Emmeti e Cingoli, mentre alle 19:30 sarà la volta di Cassano Magnago e Crenna.

Nel girone A, il Meran ha travolto il Fondi (41 – 21), il Pressano ha sconfitto di misura il Bologna e il Parma ha superato nettamente il Valentino Ferrara (34 a 26).

“La tranquillità sarà la nostra arma in più”. I giovani atleti della Verdeazzurro pronti a giocarsela nelle finali nazionali del campionato under 18 di pallamano maschile

Ancora poche ore di trepidante attesa, poi i giovani atleti della Verdeazzurro partiranno alla volta di Cassano Magnago,verde azzurro d0ve, dal 4 al 7 giugno, andranno in scena le finali nazionali del Campionato under 18 di pallamano maschile.

Il 3 partiremo per Cassano per disputare una finale, conquistata sul campo, come consuetudine per la nostra societò – ha dichiarato Patrizia Canu -.  Per noi si tratta di un’esperienza importante, non abbiamo ragazzi di categoria e le squadre che andremo ad affrontare sono tutte competitive. Noi andremo per divertirci a modo nostro. Siamo al completo,  abbiamo recuperato una pedina importante come Vigliani dopo un infortunio,  e in buona forma fisica. La competizione sta per accendersi e noi siamo pronti a giocarcela.

Essendo la nostra una formazione under 17, non è di certo questo l’anno in cui siamo più competitivi, ma la tranquillità potrebbe essere la nostra arma in più, che potrebbe permetterci di portare a casa qualche risultato a sorpresa. Le finali arrivano, per noi, dopo una stagione esaltante, culminata con la meritata promozione in serie A2. Abbiamo incontrato squadre di buon livello e siamo abituati a giocare contro atleti esperti. Non ci facciamo intimorire da nessuno. Giochiamo una pallamano diversa, abbiamo intrapreso, io e la mia collaboratrice Patrizia Cossu, una direzione nuova e coraggiosa. Chi ci sottovaluta commetterà un grave errore“.

 

 

Il Conversano vince il tricolore della pallamano femminile, prima storica affermazione per Giusy Ganga e compagne

Supercoppa, Coppa Italia e…scudetto: fantastico tris per il Conversano che, nella serata odierna, si è imposto sul campo del Cassano Magnago con il punteggio di 24 a 26, risultato grazie al quale hanno bissato il successo della gara andata, vinta per 28 a 19, e ha conseguentemente chiuso la serie di finale.conversano

Per le pugliesi si tratta del primo tricolore della loro storia: un risultato eccezionale che, siamo sicuri, sarà accolto con particolare soddisfazione anche in Sardegna, visto che, tra le protagonsite dell’ottima annata del Conversano, figura anche la nuorese Giusy Ganga, uno dei punti di forza del gruppo allenato da Sejmenovic, nel quale spiccano giocatrici del calibro di Martina Giona, miglior portiere del campionato, Laura Rotondo, Guendalina Madella, il capitano Stefania Chiarappa, la veterana Elena Barani, la serba Ljubica Ceklic e la giovane promessa Giada Babbo, senza dimenticare le varie Di Pietro, Piffer, Roscino, Lo Priore e Mastroscianni.

Per quel che riguarda la sfida odierna, bisogna dire che le ragazze del Cassano Magnago ha lottato con grande determinazione con l’intento di sovvertire un pronostico che le vedeva sfavorite. E, nelle prime fasi della contesa, le lombarde hanno fatto benissimo la loro parte, portandosi subito sul 6 a 3, ma le ospiti hanno prontamente ristabilito la parità, impattando sul 10 a 10, per poi allungare in maniera importante alla fine del tempo, chiuso sull’11 a 14.

Ma Cassano non ha mollato ed è riuscito ad impattare sul 22 a 22 a metà del secondo tempo. Ma in quel momento è emerso il maggior tasso tecnico ed esperienza di Laura Rotondo e compagne, che hanno piazzato l’allungo decisivo verso il sogno che è diventato  realtà.

Effettuato il sorteggio delle Finali Nazionali under 18 di pallamano: impegnate Verdeazzurro nel maschile e Nuoro nel femminile

Si è tenuto oggi, presso la sede della Figh a Roma, il sorteggio relativo alle fasi nazionali dei campionati giovanili, alle quali verde azzurroparteciperanno due squadre isolane,Verdeazzurro e Nuoro, attese  dalle finali under 18 maschile e femminile,  in programma, dal 4 al 7 giugno prossimi,  rispettivamente a Cassano e Conversano.

I ragazzi allenati da Patrizia Canu sono stati inseriti nel girone B insieme a Cassano Magnago, Cingoli, Atellana, Emmeti e Crenna. Nel girone A si affronteranno Merano, Fondi, Bologna, Pressano, Scuola Pallamano Valentino Ferrara e Parma.

Alle barbaricine, inserite nel gruppo A , l’urna ha riservato le sfide con Cassano Magnago, Montecarlo, Ariosto Ferrara, San Lazzaro e Brunico. Nell’altro raggruppamento si sfidereanno Flavioni, Mestrino, Conversano, Bolzano, Pontinia e  Marconi Jumpers.

Va al Conversano il primo round della finale scudetto della pallamano femminile

A caccia del tris, dopo aver messoin bacheca la Supercoppa e la Coppa Italia, il Conversano  ha sconfitto per a 19 il Cassano Magnago in gara 1 della finale scudetto della pallamano femminile. Fra una settimana, Giusy Ganga  e compagne avranno a disposizione la prima chance per chiudere i conti e cucirsi sul petto il primo tricolore della storia  del sodalizio pugliese.Conversano

Mentre le lombarde, vera sorpresa della stagione in corso, dovranno sfruttare il fattore campo per provare a scrivere un’altra pagina di una favola già straordinaria e per allungare la serie fino alla bella.

La partita odierna è stata caratterizzata da un avvio sprint delle pugliesi, che hanno piazzato un break iniziale di 4 a 0, grazie anche a un’ottima difesa, nella quale ha spiccato una Martina Giona straordinaria. Le lombarde hanno scardinato il bunker del Conversano dopo ben 11 minuti con Dalla Costa  (4 a 1).

Poi, dopo il rigore del 5 a 1 di Guendalina Madella, le cassanesi hanno stretto le maglie in difesa e hanno riequilibrato il punteggio (5 a 5), grazie alle reti di Oliveri e Di Cesare. Un altro tiro dai sette metri di Madella e Barani per il 7 a 5 delle padrone di casa, il cui tentativo di fuga è stato prontamente rintuzzato dalle ospiti, che hanno ristabilito la parità con due realizzazioni di Clerici.

Ma è stato l’ultimo acuto del Cassano, poiché, nel finale del tempo, il Conversano ha fatto la voce grossa, piazzando un break di 4 a 0, che ha dato lo slancio per l’allungo decisivo del secondo tempo, letteralmente dominato dalle ragazze di Sejmenovic.