Archivi per la categoria ‘Pallamano’

Francesca Tilocca convocata per un raduno delle Nazionali giovanili di pallamano

Ci sarà anche una giocatrice sassarese, Francesca Tilocca, tra i 44 atleti, nati nel biennio 2000 – 2001, che, dal 7 al 9 febbraio prossimi, saranno impegnati in un raduno nazionale, presso il Centro Sportivo Olimpico dell’Esercito, in quel di Roma.Francesca Tilocca

Un appuntamente riconoscimento per l’atleta, cresciuta sotto le cure di Patrizia Canu e Patrizia Cossu, prima alla Sinergia poi alla Verdeazzurro, e ora in forza alla Sassari 76, formazione che milita nel campionato di Seconda Divisione.

Sotto la guida dei tecnici federali, Fredi Radojkovic e Takam Neukum, gli atleti selezionati,22 ragazzi e 22 ragazze,  svolgeranno, in tre giorni, cinque sedute di allenamento, che serviranno per individuare i gruppi, che comporranno le Nazionali indoor under 17 femminile e under 18 maschile, e per avviare un percorso di lavoro, incentrato sul beach handball.

 

Alla Verdeazzurro non basta una prova di grande carattere, il Parma passa al PalaSantoru

Alla Verdeazzurro non è bastata una prova di grande carattere per avere ragione del Parma, quarta forza del girone C della serie A2 di pallamano maschile. Al termine di 60 minuti vibranti, gli emiliani si sono imposti per 22 a 25, ma i sassaresi sono usciti dal campo a testa alta, lottando su ogni pallone e confermando i miglioramenti palesati nelle ultime usicte, soprattutto dal punto di vista dell’attenzione difensiva.Verdeazzurro

A partire meglio sono stati gli emiliani, che hanno messo a segno un parziale iniziale di 2 a 6, ma i sassaresi, trascinati dalle parate di Spanu e dalle giocate offensive di Cherosu, hanno risposto in maniera puntuale, impattando sul 6 a 6. Poi, dopo una fase di gara giocata punto a punto, il Parma ha allungato, chiudendo il primo parziale sull’11 a 14, per poi allungare ad inizio ripresa.

Ma, come era già accaduto nella prima parte di gara, i ragazzi di Patrizia Canu hanno avuto un’ottima reazione, risalendo fino al – 2 (19 a 21), senza riuscire però a colmare tutto il divario. Fra una settimana, la compagine sassarese tornerà al PalaSantoru per sfidare la capolista Chiantibanca Tavernelle. Sarà, per la Verdeazzurro, l’ultimo appuntamento casalingo della stagione regolare. L’appuntamento è fissato per le ore 16.

Primo successo esterno per la Verdeazzurro, domani la sfida casalinga col Parma

Non potevano sperare in un inizio di 2016 migliore, i ragazzi della Verdeazzurro, i quali, sabato scorso, hanno conuistato il primostorico  successo esterno della loro prima esperienza nel campionato di serie A2 di pallamano maschile, imponendosi per 26 a 27 sul campo del Modena, formazione che naviga in zona play off.Verdeazzurro

Il successo, frutto di una grande prova del collettivo, permette alla compagine di Patrizia Canu di abbandonare la scomoda ultima posizione in classifica e di dare continuità alle ottime prestazioni offerte negli ultimi appuntamenti del 2015, su tutte la vittoria casalinga contro Bologna.

Dimostrato di poter reggere il confronto con la categoria, la Verdeazzurro può guardare con entusiasmo ai prossimi impegni, a partire dalla sfida di domani, sabato 30 gennaio, contro il Parma. L’appuntamento è fissato per le ore 17, si giocherà al PalaSantoru.

Nulla da fare per la Verdeazzurro contro il Secchia Rubiera

Nulla da fare per la Verdeazzurro contro il forte Secchia Rubiera: nel pomeriggio di ieri, infatti, la capolista del girone C delVerdeazzurro campionato di pallamano maschile si è imposta al PalaSantoru con il punteggio di 23 a 42.

Dopo un avvio promettente dei sassaresi, che si sono portati sul 4 a 2, gli ospiti hanno fatto valere il maggior tasso tecnico e di esperienza, piazzando un break importante, grazie al quale hanno chiuso il primo tempo sul 9 a 23 per poi gestire il vantaggio nella ripresa.

Inizia il girone di ritorno della massima serie di pallamano femminile

Con il posticipo tra Mestrino e Cassano Magnago, in programma alle ore 21, prenderà il via il giorne di ritorno dellaTeam Teramo massima serie della pallamano femminile. Il girone d’andata era stato caratterizzato dal predominio della Pdo Salerno, che ha inanellato un filotto di nove vittorie e che  proverà ad allungare la striscia vincente contro l’Ariosto Ferrara, formazione che occupa la quinta piazza della gradutaoria e che punta a rientrare nel giro play off.

Le campionesse d’Italia del Conversano, che devono recuperare la sfida col Nuoro, occupano la seconda piazza e sono attese dall’ostica sfida sul campo della rivelazione del primo scorcio di stagione, il Team Teramo.

L’altra compagine teramana, la Nuova HF Teramo, sarà impegnata sul campo del Casalgrande Padana. Il Nuoro cercherà in casa del fanalino di coda Schenna il quarto successo stagionale.

 

La Verdeazzurro centra il primo storico successo nel campionato di serie A2 di pallamano maschile

Il cammino era stato finora avaro di soddisfazioni per la Verdeazzurro, matricola della serie A2 di pallamano maschile, che, nelle prime sei giornate,  aveva pagato a caro prezzo lo scotto del noviziato. Le sei sconfitte, alcune delle qualipesanti nelle proporzioni, avrebbero demoralizzato chiunque, ma non i ragazzi allenati da Patrizia Canu e Patrizia Cossu, che oggi, al PalaSantoru, hanno offerto una prova di grande determinazione, superando il Bologna per 34 a 31 e conquistando così il primo storico successo nella categoria.Verdeazzurro

Fin dall’avvio i ragazzi della Verdeazzurro hanno messo in mostra il carattere necessario per cancellare lo zero dalla casella delle vittorie: aggressivi e attenti in difesa, implacabili in attacco con il loro caratteristico gioco veloce, i sassaresi hanno piazzato un break iniziale di 7 a 1, per poi difendere il vantaggio fino alla fine della frazione, chiusa sul 17 a 10.

Particolarmente imprecisi nella prima frazione di gioco, in particolar modo dai sette metri, i felsinei hanno alzato il livello del loro gioco nella ripresa, quando sono riusciti a risalire fino al – 3, ma nei momenti caldi della sfida i sassaresi hanno giocato con la necessaria lucidità e hanno portato a casa un successo, che permette di guardare con maggiore fiducia al prosieguo della stagione.

 

Finisce l’avventura di Conversano e Ferrara nelle Coppe Europee di pallamano femminile

La corsa delle campionesse d’Italia del Conversano si è fermata al terzo turno della Coppa EHF: le pugliesi, guidate in panchina da coach Fanelli, sono state superate anche nella gara di ritorno dalle magiare del Dunaujvaros, vittoriose al Pala San Giacomo per 24 a 31.  La migliore realizzatrice, per la squadra pugliese, è stata la nuorese Giusy Ganga, che ha hciuso con 8 reti all’attivo. Finisce anche la corsa della Estense Ferrara nella Challenge Cup: le ragazze di Ernani Savini sono state eliminate dalle svizzere dello Yellow Winterthur

 

Nuoro supera Ferrara nell’ottava giornata della serie A di pallamano femminile

Mentre le due finaliste della passata stagione, Cassano Magnago e Conversano, si affronteranno nel recupero del 29 Casalgrande-Padananovembre, si sono giocate tutte le altre quattro sfide valide per l’ottavo turno della massima serie di pallamano femminile.

Nel pomeriggio di ieri Nuoro, trascinata dalla cubana Gomez, ha ottenuto una vittoria di prestigio, la terza stagionale, superando con il punteggio di 29 a 26 l’Ariosto Ferrara. Continua la marcia in testa alla classifica della Pdo Salerno che, seppur a fatica, ha inanellato il sesto successo consecutivo, imponendosi per 28 a 25 con il Mestrino.

Resta ancora al palo, invece, lo Schenna, sconfitto per 25 a 29 dal Casalgrande Padana, mentre il derby di Teramo è andato in archivio con il successo per 25 a 30 del Team Teramo di Serafino Labrecciosa, vera e propria rivelazione del girone di andata.

Poca gloria per le squadre italiane nelle Coppe Europee di pallamano femminile

Poca gloria per le due squadre azzurre impegnate, nello scorso fine settimana, nelle Coppe Europee di pallamano femminile.ganga

Nell’andata del  Round 3 della Challenge Cup, l’Ariosto Ferrara ha subito una netta sconfitta per 34 a 21 dalle svizzere dello Yellow Winterthur.

Le campionesse d’Italia in carica del Conversano, invece, sono state superate per 37 a 25 dal Dunaujvaros. Le pugliesi, con Laura Rotondo in gran spolvero, hanno giocato un ottimo primo tempo, chiuso sul 15 a 14, ma nel secondo tempo le ungheresi hanno preso in mano le redini del gioco, incrementando via via il proprio vantaggio fino al + 12 finale.

Il punto sulla serie A di pallamano femminile dopo sette giornate

Dopo tanti anni gli appassionati e i tanti tifosi della pallamano femminile stanno assistendo a un campionato, magari non eccelso dal punto di vista tecnico, ma di certo avvincente ed equilibrato.Pallamano

La classifica, dopo sette giornate, è guidata dalla Pdo Salerno che, sotto la guida di mister Cardaci, ha centrato un filotto di vittorie, compresa quella ottenuta al sesto turno nello scontro diretto con le campionesse d’Italia in carica del Conversano, che occupano la seconda piazza con un distacco di tre punti dalle battistrada.

Terzo posto, con 15 punti all’attivo, per il Cassano Magnano, finalista della passata stagione, mentre le abruzzesi del Team Teramo possono vantare il titolo di rivelazione di questo primo scorcio di stagione, come dimostrano i quattro successi finora ottenuti, che valgono un’ottima quarta posizione.

A 9 punti si trova il terzetto formata da Ferrara, Casagrande Padana e Nuova HF Teramo. L’Hac Nuoro, trascinata dalla cubana Gomez, ha finora ottenuto due successi, al pari del Mestrino, mentre le altoatesine dello Schenna sono le uniche ancora ferme al palo.