Archivi per la categoria ‘Torres’

La Torres cede alla capolista Bassano. Per l’accesso alla C unica saranno decisive le ultime due partite

Chi si apettava un Bassano dimesso, è rimasto deluso: nel pomeriggio odierno, i veneti, pur avendo la certezza del primo posto, hanno giocato una partita pressoché perfetta, infliggendo alla Torres la prima sconfitta interna del girone di ritorno. IMG_0641

Per i rossoblù, superati con l’eloquente risultato di 2 a 5, si  tratta del secondo capitombolo consecutivo, dopo quello rimediato una settimana fa in quel di Monza: due insuccessi che hanno messo in evidenza le difficoltà di una squadra, apparsa a corto di idee e di fiato.

La vittoria del Mantova sul campo della Santarcangelo ha reso ancor più amara la giornata dei sassaresi, i quali sono ora obbligati a vincere le ultime due partite per ottenere l’accesso alla serie C unica.

Pensare che le cose si erano messe subito bene per i padroni di casa che, dopo un solo minuto di gioco, hanno sbloccato il risultato con Bottone, abile a intercettare una palla al limite dell’area di rigore e a trafiggere l’estremo difensore ospite, Lombardi.

Per i primi dieci minuti, la Torres ha tenuto in mano il pallino del gioco e ha sfiorato la segnatura, in due occasioni, con Foglia, il quale è andato, via via, spegnendosi, al pari dei compagni di squadra.

Con il passare dei minuti, infatti, il Bassano ha preso il sopravvento e ha iniziato a spingere, con maggiore insistenza, alla ricerca del gol del pareggio. Ad ergersi ad assoluto protagonista è stato Berrettoni, il quale, insieme ai compagni di reparto, ha creato il panico nell’insicura retroguardia sassarese e ha sfiorato la rete in un paio di occasioni. Gli sforzi degli ospiti hanno trovato il loro coronamento al 26′, quando Pelagatti ha riequilibrato le sorti dell’incontro, insaccando la palle alle spalle di Leone  sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Nei minuti succesivi, i veneti hanno continuato a spingere, ma il risultato è rimasto invariato fino al termine della prima frazione di gioco.

Alla ripresa dell ostilità, i padroni di casa sono apparsi più determinati e, al 49′, si sono riportati in vantaggio, con un rigore concesso per un fallo su Lisai e trasformato da Infantino. Il tutto è stato, però, un fuoco di paglia: due svarioni difensivi, il primo di Bolzan e il secondo di Cossentino, hanno dato via libera a Pietriblasi, che non ha lasciato scampo a Leone e ha così permesso alla sua squadra di ribaltare il risultato.

Mister Cari ha provato a rivitalizzare la sua squadra, inserendo Ferrario e Bonvissuto al posto di Lisai e Infantino, ma i cambi non hanno sortito gli effetti sperati, in quanto i rossoblù hanno continuato a subire l’iniziativa del Bassano che ha dilagato, realizzando altre due reti: la prima con Maistrello, la seconda con Berrettoni.

Tabellino

Torres – Bassano 2 – 5

Torres: Leone, Cabeccia Bolzan, Guerri, Cossentino, Di Maio, Lisai (dal 63′ Ferrario), Bottone (dal 33′ Bianchi), Infantino (dal 62′ Bonvissuto), Foglia, Potenza. All. Cari. A disp. Trini, Benedetti, Capogrosso, Scarpa.

Bassano: Lombardi, Toninelli, (dal 75′ Panella), Semenzato, Cenetti, Pelagatti, Bizzotto, Cortesi, Proietti (dal 77′ Arati), Pietriblasi (dal 61′ Maistrello), Berrettoni, Iocolano. All. Petrone. A disp. Rossi, Stevanin. Guccone, Furlan.

Arbitro: signor Pasquale Cangiano della sezione di Napoli, coadiuvato dagli assistenti Francesco Oliviero della sezione di Ercolano e Marco Mauro della sezione di Monza.

Reti: 1′ Bottone (T), 25′ Pelagatti (B), 49′ rig. Infantino (T), 53′ e 57′ Pietriblasi (B), 66′ Maistrello (B), 71′ Berrettoni (B).

La Torres perde nettamente contro il Monza

Per la Torres è arrivata la prima sconfitta del girone di ritorno, ed è un capitombolo pesante, in quanto i rossoblù sono stati superati, con l’eloquente punteggio di 4 a 0, dal Monza che, in virtù del successo odierno, hanno la certezza matematica, al pari della capolista Bassano, di accedere alla serie C unica.IMG_0641

Quando mancano tre giornate al termine del campionato, i sassaresi, invece, occupano l’ottava posizione della graduatoria, con un solo punto di vantaggio sul Mantova, inaspettatamente sconfitto, sul proprio campo, dal Cuneo.

Bisogna dire che i rossoblù non erano partiti male: la prima occasione da rete è capitata sui piedi di Infantino, il quale ha centrato l’esterno della rete con una conclusione dal limite dell’area di rigore.

Poi è salito in cattedra Gasbarroni, vera e propria spina nel fianco della retroguardia sassarese, il quale ha dapprima servito Sinigaglia, che ha fallitto da posizione favorevole, e ha poi concluso direttamente in porta, spedendo la palla sopra la traversa.

Al 16′, il tecnico rossoblù è stato costretto a sostituire Migliaccio con Cossentino, il quale è stato infausto protagonista dell’azione del vantaggio dei brianzoli: il difensore, nel goffo tentativo di servire il proprio portiere, ha favorito l’intervento di De Cenco, che ha dribblato l’estremo difensore sassarese e ha insaccato la palla nella porta sguarnita.

Al 37′, il Monza ha realizzato la rete del raddoppio con Vita, abile a centrare il bersaglio con una staffilata di prima intenzione, dopo un assist di Sinigaglia.

Nel secondo tempo, i brianzoli, che hanno agito prevalentemente di rimessa, hanno dilagato, realizzando altre due reti: la prima, al 59′, con Gasbarroni, che ha finalizzato, nel migliore dei modi, una ripartenza; la seconda con Valagussa che ha colpito con un tiro da 30 metri.

Tabellino

Monza – Torres 4 – 0

Monza: Castelli, Franchino, Anghileri, Polenghi, Grauso, Briganti, Vita (dal 50′ Bianchi), Valagossa, Sinigaglia (dall’83′ Ravasi), Gasbarroni (dal 69′ Candido), De Cenco. All. Asta. A disp. Chimini, Zullo, Said, Finotto.

Torres: Leone, Cabeccia, Bolzan, Guerri, Migliaccio (dal 16′ Cossentino), Di Maio, Lisai (dal 53′ Ciotola), Bottone, Infantino (dal 53′ Potenza), Filippini, Bonvissuto. All. Cari. A disp. Trini, Bianchi, Capogrosso, Foglia.

Arbitro:  sig. Matteo Proietti della sezione di Terni

Reti: 27′ De Cenco, 37′ Vita, 59′ Gasbarroni, 68′ Valagussa.

La Torres vince con la Pergolettese e agguanta la settima posizione della graduatoria

Se il campionato fosse finito oggi, domenica 30 marzo, la Torres avrebbe avuto la certezza di militare, nella prossima stagione, nella serie C unica.  Questo pomeriggio, infatti, i ragazzi allenati da mister Cari hanno sconfitto la Pergolettese con il punteggio di 2 a 0 e hanno agguantato la settima posizione della graduatoria, scavalcando il Mantova, sconfitto per 2 a 1 dall’Alessandria, e il Real Vicenza, che non è andato oltre l’1 a 1 casalingo contro la Spal.IMG_0641

Bisogna dire che, nonostante gli avversari abbiano giocato per quasi tutta la gara in inferiorità numerica, i rossoblù hanno faticato, non poco, a trovare la via della rete e hanno risolto la pratica solo nella parte finale della contesa, grazie alle reti di Filippini e Bonvissuto.

Fin dai primi minuti di gioco, le due squadre si sono affrontate a viso aperto. La prima azione pericolosa è stata di marca rossoblù con Infantino che, all’11, ha impegnato l’ottimo difensore ospite con un tiro dalla distanza. Al 17′, la Pegolettese è rimasta in dieci per l’espulsione per fallo di mano di Ferri. Il fatto di essere in superiorità numerica ha galvanizzato i padroni di casa che, in un paio di minuti, hanno sfiorato, per tre volte, la segnatura.

Nella seconda parte della prima frazione di gioco, la Torres ha provato, con insistenza, a sbloccare il risultato, ma gli attaccanti rossoblù, in particolare Bonvissuto, autore comunque di una buona prova, hanno peccato di precisione in fase conclusiva.

Il ritmo è leggermente calato nella ripresa. Mister Cari ha provato a dare la scossa alla sua squadra, inserendo Filippini e Potenza al posto, rispettivamente, di Lisai e Ciotola. Ciò nonostante, i suoi uomini hanno faticato a scardinare il bunker ospite, almeno fino al 72′, quando il direttore di gara ha espulso Bardelloni per doppia ammonizione. Dopo un minuto, la Torres ha realizzato la rete del vantaggio con il rientrante  Filippini , abile a sfruttare al meglio un cross di Potenza, e ha poi chiuso i conti, nel corso del recupero, con Bonvissuto, finalizzando una veloce ripartenza.

Tabellino

Torres – Pergolettese 2 – 0

Torres: Leone, Cabeccia, Bolzan, Guerri, Cossentino, Di Maio, Lisai (dal 55′ Filippini), Bottone, Infantino (dal 78′ Bianchi), Bonvissuto (dal 55′ Potenza). All. Cari. A disp. Trini, Benedetti, Capogrosso, Ferrario.

Pergolettese: Grandi, Scietti, Davini, Tacchinardi (dal 78′ Sambugaro), Ferri, Giovannini, Cerniglia (dall’83′ Chessa), Esposito, Bardelloni, Capucho Neves, Bertazzoli, (dal 63′ Cagliati). All. Firicano. A disp. Steni, Ferrara, Di Cesare, Zanola.

Reti: 73′ Filippini, 92′ Bonvissuto.

Arbitro: signor Alessandro Caso di Verona, coadiuvato dagli assistenti Giuseppe Guglielmo della sezione di Ariano Irpino e Pasquale D’Alborea della sezione di Caserta.

Pareggio a reti inviolate tra Virtus Vecomp Verona e Torres

Finisce con un pareggio a reti inviolate la sfida tra Virtus Vecomp Verona e Torres, valida per il ventinovesimo turno del Girone A del Campionato di Seconda Divisione della Lega Pro.

I rossoblù vedono così interrompersi la striscia di vittorie consecutive, ma, allo stesso tempo, hanno ridotto ulteriormente la distanza dall’ottava posizione, ora occupata dal Real Vicenza, che sopravanza i sassaresi di un solo punto.IMG_0641

Il risultato di parità rispecchia, in modo sostanziale, l’andamento di una partita dai due volti: la prima parte di gara è stata caratterizzata da una certa supremazia dei padroni di casa, i quali, grazie alle iniziative dell’attaccante Scapini, hanno creato qualche grattacapo alla retroguardia sassarese; nella ripresa, invece, i rossoblù hanno giocato con maggiore determinazione e hanno sfiorato la segnatura in almeno un paio di occasioni.

Al 20′, la Virtus Verona si è resa pericolosa con un calcio da fermo di Allegrini. Nelle fasi successive della prima frazione di gioco è salito in cattedra l’ottimo Scapini che, in un primo momento, ha costretto Leone alla deviazione in angolo e, successivamente, si è visto respingere una pericolosa conclusione dal difensore centrale, Migliaccio.

I sassaresi si sono fatti vedere dalle parti di Paleari nei minuti finali del primo tempo, ma Infantino, pur essendo ottimamente piazzato, ha clamorosamente mancato l’appuntamento con la palla.

Le cose, per i ragazzi di mister Cari, sono cambiate notevolmente nella ripresa, in avvio della quale il tecnico rossoblù ha rafforzato il reparto offensivo, inserendo Ferrario al posto di Potenza. L’occasione più ghiotta è capitata, al 79′, sui piedi di Ciotola, la cui conlusione è stata respinta dall’estremo difensore veneto. Nei minuti finali, Leone ha salvato il  risultato su una punizione di Frendo e la Torres ha potuto allungare la serie di risultati utili.

Tabellino

Virtus Vecomp Verona: Paleari, Rizzi, Cosner, Frendo, Allegrini, Boldini, Trainotti, Mazzetti (dall’83′ Odogwu), Santuari (dal 60′ Mensah), Conti (dal 67′ Nalini), Scapini. All. Fresco.

Torres: Leone, Cabeccia, Bolzan, Guerri, Migliaccio (dal 58′ Cossentino), Di Maio, Lisai, Bottone, Infantino, (dall’85′ Scarpa), Ciotola, Potenza (dal 46′ Ferrario). All. Cari.

Arbitro: signor Cristian Brasi della sezione di Seregno

La Torres affronta la Virtus Verona con l’intento di allungare la serie di risultati utili

Quello che, al termine di un girone di andata condotto in maniera disastrosa, sembrava un sogno utopistico, sta per diventare realtà: laIMG_0641 Torres, rivoluzionata e rinforzata nel corso del mercato di riparazione, ha tenuto, nella seconda parte della stagione, un ritmo da primato e ora si ritrova a soli due punti di distacco dalla fatidica ottava posizione, attualmente occupata da Real Vicenza e Alessandria.

Reduci da quattro successi consecutivi, i rossoblù saranno impegnati, domani pomeriggio (inizio ore 14:30), in casa della Virtus Verona, formazione in lizza per centrare un posto nei play out.

La compagine  sassarese scenderà in campo con il duplice intento di allungare la striscia di risultati utili e di vendicare, sportivamente parlando, la sconfitta rimediata nella gara di andata, giocata al Vanni Sanna, ma quella era un’altra Torres, un’altra storia.

Per la sfida con i veneti, mister Cari dovrà rinunciare al contributo di Filippini, Cortellini e Bonvissuto, e dovrà scegliere un unico dubbio, riguardante il ballottaggio in attacco tra Ciotola e Ferrario. Per il resto, dovrebbero essere tutti confermati rspetto alla gara di domenica scorsa con il Real Vicenza.

Continua il volo della Torres, vittoria per 2 a 1 con il Real Vicenza

Grazie a una doppietta dell’ottimo Guerri, la Torres ha sconfitto per 2 a 1 il Real Vicenza e continua così la marcia di avvicinamento verso quell’ottavo posto che, come più volte ribadito, garantisce l’accesso alla C unica.IMG_0641

Per i rossoblù, imbattuti nel girone di ritorno, si tratta della quarta vittoria consecutiva dopo le tre ottenute, nelle tre precedenti uscite, contro le squadre che occupano le ultime posizioni della graduatoria: Bra, Castiglione e Bellaria.

Oggi, al cospetto di una squadra di caratura nettamente superiore quale è il Real Vicenza, i sassaresi hanno alzato il livello della propria prestazione e hanno regalato un’altra soddisfazione ai propri sostenitori, che, nel pomeriggio odierno, hanno finalmente gremito gli spalti del Vanni Sanna.

Fin dall’avvio di gara, i rossoblù hanno provato a fare la partita, ma a passare in vantaggio, alla prima occasione utile, sono stati i veneti che, all’11′, hanno centrato il bersaglio con un colpo di testa da distanza ravvicinata di Torri.

I padroni di casa non si sono persi d’animo e, al 18′, hanno riequilibrato le sorti dell’incontro con un preciso tiro da fuori area di Guerri, che non ha lasciato scampo all’estremo difensore ospite.

Nella seconda parte del primo tempo, i rossoblù hanno provato a fare la partita, mentre i veneti hanno preferito agire di rimessa  e hanno creato qualche grattacapo alla retroguardia sassarese.

Al 58′, la Torres si è portata in vantaggio, grazie alla seconda perla personale di Guerri, il quale ha insaccato di testa su assist di Bolzan. A quel punto, il Real Vicenza ha alzato il baricentro del proprio gioco alla ricerca del gol del pareggio. Al 67′, Rebecchi ha colpito la traversa, per il resto del tempo, invece, la squadra sassarese si è difesa con ordine e non ha corso altri pericoli.

Tabellino

Torres – Real Vicenza 2 – 1

Torres: Leone, Cabeccia, Bolzan, Guerri, Migliaccio, Di Maio, Lisai, Bottone, Guerri, Bonvissuto (dal 68′ Bianchi), Infantino (dall’84′ Ferrario), Infantino (dall’84′ Ferrario). All. Cari. A disp. Trini, Capogrosso, Ciotola, Cossentino, Foglia.

Real Vicenza: Tomei, Barzan, Mei, Stefani, (dal 32′ Fissore), Porcino (dal 78′ Pavic), Lavagnoli, Caporale, Catinali,  Rebecchi (dal 66′ Moro), Torri, D’Alessandro. All. Zauli. A disp. Cavaliero, Sandrini, Strizzolo.

Arbitro: signor Dei Giudici della sezione di Latina, coadiuvato dagli assistenti Garito della sezione di Aprilia e Margani della sezione di Latina.

Reti: 11′ Torri (V), 18′ e 56′ Guerri

La Torres marcia spedita verso la salvezza, i rossoblù vincono 0 a 3 in casa del Bellaria

Decimo risultato utile consecutivo per la Torres che, nella mattinata odierna, ha sconfitto per 0 a 3 il malcapitato Bellaria e, in attesa delle sfide del pomeriggio, ha agguantato la zona salvezza.IMG_0641

Fin dalle prime fasi di gioco è parsa evidente la differenza di valori tecnici in campo tra la formazione romagnola, ormai rassegnata alla retrocessione, e quella sassarese, che, dopo venti minuti, aveva già ipotecato il successo.

Al 1′, i rossoblù hanno sbloccato il risultato con Potenza, abile a finalizzare una pregevole azione personale, e hanno raddoppiato, cinque minuti più tardi, con Bottone che ha insaccato a porta vuota sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Lisai.

La partita è praticamente finito in quel momento, visto che i volenterosi giovani del Bellaria non sono mai riusciti a impensierire i rossoblù i quali, dal canto loro, hanno triplicato allo scadere con Bonvissuto.

Tabellino

Bellaria – Torres 0 a 3

Bellaria: De Deo, Del Pino, Beghetto, Pisanu (dal 63′ Casantini), Sirigu, Sabatucci, Oliveira, Ulizzio, Mazzocchi, Izzillo, Bramati (dal 56′ Cocci). All. Fanesi. A disp. Buggin. D’Angelo, Lauricella, Dal Poggetto.

Torres: Leone, Cabeccia, Bolzan, Bianchi, Migliaccio, Di Maio, Lisai, Bottone, Infantino dal 75′ Bonvissuto), Ciotola (dal 69′ Ferrario), Potenza. All. Cari. A disp. Rosti, Benedetti, Capogrosso, Cossentino, Foglia.

Arbitro: signor Catona della sezione di Reggio Calabria

Reti: 12′ Potenza 17′ Bottone, 91′ Bonvissuto

Un gol di Potenza regala la vittoria alla Torres

A una settimana di distanza dalla vittoriosa sfida casalinga con il Bra, la Torres si ripete, superando, sempre di misura, il Castiglione e fa un altro importante balzo in classifica: ora i rossoblù, imbattuti nel girone di ritorno, occupano la nona posizione della graduatoria, con soli tre punti di distacco da quell’ottavo posto che, come più volte ribadito, garantisce l’accesso alla prossima C unica.IMG_0641

I sassaresi hanno approcciato la gara nel migliore dei modi e, dopo sei minuti di gioco, hanno sbloccato il risultato con Potenza, abile a insaccare di testa su cross dalla destra dell’ottimo Lisai.

Nel prosieguo del primo tempo, la pioggia  e le pessime condizioni del terreno di gioco non hanno agevolato il compito dei ventidue giocatori in campo. Ciò nonostante, i padroni di casa hanno tenuto in mano il pallino del gioco, creando, in almeno un paio di occasioni, i presupposti per realizzare la rete del raddoppio.

Le cose sono andate diversamente nella ripresa: il Castiglione, obbligato a vincere per non veder spegnersi le residue speranze di salvezza, ha alzato il baricentro del proprio gioco e ha creato non pochi grattacapi alla retroguardia sassarese. Bisogna dire che, al 64′, gli ospiti erano anche riusciti a centrare il bersaglio, ma il direttore di gara ha annullato per fuorigioco.

I ragazzi di mister Cari, apparsi a corto di fiato, hanno preferito agire di rimessa e hanno fallito due ottime occasioni con Foglia, in una circostanza servito, in maniera ottimale, da un preciso assist di Bonvissuto.

Nonostante non siano mancate le emozioni, il risultato non è cambiato fino al triplice fischio del direttore di gara e ora al’intero ambiente rossoblù inizia a vedere la luce in fondo al tunnel.

Tabellino

Torres – Castiglione 1 – 0

Torres: Leone, Cabeccia, Bolzan, Guerri, Migliaccio, Di Maio, Lisai, Bottone (dal 71′ Bonvissuto), Ciotola (dal 62′ Foglia), Potenza, (dall’84′ Bianchi), Ciotola (dal 62′ Foglia). All. Cari. A disp. Trini, Capogrosso, Cossentino, Ferrario.

Castiglione: Bonato, Dal Compare, Pini (dal 46′ Gambarelli), Radaelli, Guagnetti, Ruffini, Prevaceni (dal 59′ Talato), Taddei, Romero, Orlandi, Curcio (dal 70′ Rossi). All. Ciulli. A disp. Iali, Vignali, Olibon.

Arbitro: signor Carmine Di Ruberto della sezione di Nocera Inferiore, coaudiuvato dagli assistenti Marco Mauro della sezione di Monza e Michele Lombardi della sezione di Brescia.

Rete: 6′ Potenza

La Torres non brilla ma vince con il Bra

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per la Torres che, nel pomeriggio odierno, ha sconfitto, con il minimo scarto, il fanalino di coda Bra e vede così ridursi a quattro i punti di distacco da quell’ottavo posto che garantisce l’accesso alla C unica.IMG_0641

I tre punti sono l’unica cosa da salvare della partita dei ragazzi allenati da mister Cari, i quali hanno offerto una prestazione poco brillante e hanno faticato oltremisura per scardinare il bunker dei piemontesi.

Nel primo tempo, i sassaresi hanno mantenuto una sterile supremazia territoriale, ma non hanno creato particolari grattacapi alla retroguardia ospite.

In avvio di ripresa, esattamente al 50′, la Torres ha sbloccato il risultato con il difensore Migliaccio, abile a finalizzare sugli sviluppi di un calcio d’angolo, dopo un tentativo fallito da parte di Infantino.

Nel prosieguo della contesa, i sassaresi hanno continuato a giocare con poca convinzione e hanno anche rischiato di subire il gol beffa nel finale di gara, quando il Bra ha colpito il legno su punizione.

Tabellino

Torres – Bra 1 – 0

Torres: Leone, Cabeccia, Bolzan, Guerri, Migliaccio, Di Maio, Lisai (dal 62′ Ciotola), Bottone, Infantino, Potenza (dall’87′ Bianchi), Ferrario 8dal 69′ Foglia). All. Cari. A disp. Trini, Bonvissuto, Capogrosso, Cossentino.

Bra: Cicconi, Isoardi (dal 46′ Trabace), Arcari, Prizio, Tettamanti, Rossi, Barbato (dal 70′ Ceolin), Chiazzolino (dal 74′ Campanaro), Santoni, Dalla Costa, Rubin. All. Calamita. A disp. Montrucchio, Pingue, Silano, Fumana.

Arbitro: signor Enzo Vesprini della sezione di Macerata

Rete: 50′ Migliaccio

La Torres pareggia col Santarcangelo

Finisce 1 a 1 la sfida tra Santarcangelo e Torres, valida per la ventiquattresima giornata del girone A del campionato di Seconda Divisione della Lega Pro.IMG_0641

La spartizione della posta in palio rispecchia l’andamento di una sfida dai due volti: la prima parte della gara, fino alla rete di Di Maio, è stata caratterizzata da una certa supremazia territoriale dei rossoblù; poi, una volta passati in svantaggio, i romagnoli hanno preso in mano le redini del gioco e hanno, con merito, riequilibrato le sorti dell’incontro.

Le due squadre si sono affrontate su buoni ritmi fin dalle prime fasi della contesa: la prima occasione da rete è capitata sui piedi dell’attivissimo Potenza, che ha costretto Nardi a un difficile  intervento.

Al 19′ Foglia ha calciato alto da posizione favorevole, mentre, tra le fila dei padroni di casa, l’uomo più intraprendente è stato il trequartista Paolo Rossi.  Ma, per tutto l’arco della prima frazione, i rossoblù si sono fatti preferire e, nel corso del recupero, hanno sfiorato la segnatura.

Gli sforzi dei ragazzi di mister Cari sono stati premiati ad inizio ripresa, esattamente al 52′, quando Di Maio ha insaccato con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Filippini.

Da quel momento in poi, la Torres ha commesso l’errore di lasciare l’iniziativa agli avversari, che, con il passare dei minuti, hanno alzato il baricentro e hanno spinto, con insistenza, alla ricerca del pareggio, che è arrivato al 73′ per merito di D’Antoni.

Nei minuti finali, il Santarcangelo ha sfiorato, in più occasioni, la rete della vittoria, ma i rossoblù sono riusciti a difendere la loro porta e hanno così portato a casa il settimo risultato utile consecutivo.

Tabellino

Santarcangelo: Nardi, Beccaro, Rossi G., Fedi, Garattoni, Cola, Urso (dall’83′ Mariani), Porcino (dal 61′ Piccoli), Rossi P. (dal 55′ Papa). D’Antoni, Graziani. All. Fraschetti. A disp. Calderoni, Gizzi, Bisoli, Pasi.

Torres:  Leone, Capogrosso, Cabeccia, Cossentino, Di Maio, Guerri, Potenza (dall’87′ Lisai), Foglia (dal 92′ Bianchi), Filippini, Infantino (dal 73′ Bottone), Ferrario. All. Cari. A disp. Trini, Benedetti, Bonvissuto, Scarpa.

Reti: 52′ Di Maio (T), 73′ D’Antoni (S)

Arbitro: Bellotti della sezione di Verona, coadiuvato dagli assistenti Marques di Milano e Mangini della sezione di Reggio Emilia