Archivi per la categoria ‘Dinamo’

Brent Petway è un giocatore della Dinamo

Fino a un mese fa non pensavamo neanche di poter avvicinare un giocatore del calibro di Brent. Quando abbiamo capito che ci poteva es sere una reale possibilità abbiamo iniziato a lavorare intensamente al nostro obiettivo, pur mantenendo altri ontatti. La volontà del ragazzo era quella di disputare cancora l’Eurolega, una competizione di grande fascino per il giocatore, e questo ci ha da to una marcia in più in fase di trattativa rispetto ad altri team che, seppur con offerte più remunerative, non potevano mettere sul tavolo la possibilità di disputare la massima competizione continentale.petway

Quando è in campo sembra avere il fuoco dentrha grande faccia tosta, e anche grazie a questo è riuscito a imporsi ai massimi livelli in Europa. Nel corso delle ultime due stagioni ha maturato una significativa esperienza a livello professionale in una squadra come l’Olympiacos: non si capita per caso in contesi del genere. Siamo davvero felici della sua firma. Volevamo la ciliegina sulla torta ed è arrivata.
Con queste parole il general manager della Dinamo ha presentato  l’ala grande statunitense Brent Petway, giocatore dalle spiccate qualità atletiche, che va a completare lo starting five a disposizione di coach Sacchetti, il quale potrà contare anche sull’apporto di Haynes, Logan, Eyenga e Varnado.
Ora, dopo l’ingaggio di D’Ercole e le conferme di Devecchi, Sacchetti e Formenti, la dirigenza dovrà completare l’organico con l’acquisto di due lunghi, ma fin da ora il popolo biancoblù può sognare un’altra stagione da protagonisti.

La stagione dei Campioni d’Italia della Dinamo inizierà al PalaSerradimigni contro Cremona

Sarà la Vanoli Cremona la prima avversaria della Dinamo nella stagione che i biancoblù di coach Sacchetti vivranno con il tricolore sul petto. Poi la settimana successiva, l’11 ottobre, la Dinamo cercherà di sfatare il tabù Pianella per poi continuare a vivere un intenso tour de force tra Campionato ed Eurolega.Logan

1a giornata (andata 4/10/15; ritorno 17/01/16)

Banco di Sardegna Sassari – Vanoli Cremona
Dolomiti Energia Trentino – EA7 Emporio Armani Milano
Obiettivo Lavoro Bologna – Umana Reyer Venezia
Giorgio Tesi Group Pistoia – Enel Brindisi
Openjobmetis Varese – Juvecaserta
Sidigas Avellino – Consultinvest Pesaro
Upea Capo d’Orlando – Acqua Vitasnella Cantù
Manital Torino – Grissin Bon Reggio Emilia

2a giornata (andata 11/10/15; ritorno 24/1/16)

Grissin Bon Reggio Emilia – Sidigas Avellino
EA7 Emporio Armani Milano – Openjobmetis Varese
Umana Reyer Venezia – Upea Capo d’Orlando
Enel Brindisi – Obiettivo Lavoro Bologna
Acqua Vitasnella Cantù – Banco di Sardegna Sassari
Vanoli Cremona – Dolomiti Energia Trentino
Consultinvest Pesaro – Giorgio Tesi Group Pistoia
Juvecaserta – Manital Torino

3a giornata (andata 18/10/15; ritorno 31/1/16)

Banco di Sardegna Sassari – Enel Brindisi
Grissin Bon Reggio Emilia – Acqua Vitasnella Cantù
Dolomiti Energia Trentino – Griorgio Tesi Group Pistoia
Obiettivo Lavoro Bologna – Upea Capo d’Orlando
Openjobmetis Varese – Consultinvest Pesaro
Sidigas Avellino – EA7 Emporio Armani Milano
Vanoli Cremona – juvecaserta
Manital Torino – Umana Reyer Venezia

4a giornata (andata 25/10/15; ritorno 7/2/16)

Umana Reyer Venezia – Vanoli Cremona
Enel Brindisi – Dolomiti Energia Trentino
Acqua Vitasnella Cantù – Manital Torino
Giorgio Tesi Group Pistoia – Sidigas Avellino
Openjobmetis Varese – Banco di Sardegna Sassari
Upea Capo d’Orlando – Grissin Bon Reggio Emilia
Consultinvest Pesaro – Obiettivo Lavoro Bologna
Juvecaserta – EA7 Emporio Armani Milano

5a giornata (andata 1/11/15; ritorno 14/2/16)

Banco di Sardegna Sassari – Umana Reyer Venezia
Grissin Bon Reggio Emlia – Consultinvest Pesaro
EA7 Emporio Armani Milano – Giorgio Tesi Group Pistoia
Acqua Vitasnella Cantù – Enel Brindisi
Obiettivo Lavoro Bologna – Juvecaserta
Sidigas Avellino – Dolomiti Energia Trentino
Upea Capo d’Orlando – Openjobmetis Varese
Manital Torino – Vanoli Cremona

6a giornata (andata 8/11/15; ritorno 28/2/16)

EA7 Emporio Armani Milano – Obiettivo Lavoro Bologna
Dolomiti Energia Trentino – Consultinvest Pesaro
Enel Brindisi – Umana Reyer Venezia
Giorgio Tesi Group Pistoia – Acqua Vitasnella Cantù
Openjobmetis Varese – Manital Torino
Sidigas Avellino – Banco di Sardegna Sassari
Vanoli Cremona – Grissin Bon Reggio Emilia
Juvecaserta – Upea Capo d’Orlando

7a giornata (andata 15/11/15; ritorno 6/3/16)

Umana Reyer Venezia – Grissin Bon Reggio Emilia
Dolomiti Energia Trentino – Openjobmetis Varese
Acqua Vitasnella Cantù – Sidigas Avellino
Obiettivo Lavoro Bologna – Banco di Sardegna Sassari
Giorgio Tesi Group Pistoia – Juvecaserta
Upea Capo d’Orlando – Vanoli Cremona
Consultinvest Pesaro – Enel Brindisi
Manital Torino – EA7 Emporio Armani Milano

8a giornata (andata 22/11/15; ritorno 13/3/16)

Banco di Sardegna Sassari – Consultinvest Pesaro
Grissin Bon Reggio Emilia – Dolomiti Energia Trentino
EA7 Emporio Armani Milano – Umana Reyer Venezia
Openjobmetis Varese – Obiettivo Lavoro Bologna
Sidigas Avellino – Enel Brindisi
Vanoli Cremona – Giorgio Tesi Group Pistoia
Manital Torino – Upea Capo d’Orlando
Juveaserta – Acqua Vitasnella Cantù

9a giornata (andata 29/11/15; ritorno 20/3/16)

Umana Reyer Venezia – Juvecaserta
Dolomiti Energia Trentino – Manital Torino
Enel Brindisi – Openjobmetis Varese
Acqua Vitasnella Cantù – EA7 Emporio Armani Milano
Obiettivo Lavoro Bologna – Sidigas Avellino
Giorgio Tesi Group Pistoia – Grissin Bon Reggio Emilia
Upea Capo d’Orlando – Banco di Sardegna Sassari
Consultinvest Pesaro – Vanoli Cremona

10a giornata (andata 6/12/15; ritorno 26/3/16)

Banco di Sardegna Sassari – Dolomiti Energia Trentino
Grissin Bon Reggio Emilia – EA7 Emporio Armani Milano
Umana Reyer Venezia – Acqua Vitasnella Cantù
Openjobmetis Varese – Sidigas Avellino
Vanoli Cremona – Obiettivo Lavoro Bologna
Upea Capo d’Orlando – Enel Brindisi
Manital Torino – Giorgio Tesi Group Pistoia
Juveaserta – Consultinvest Pesaro

11a giornata (andata 13/12/15; ritorno 3/4/16)

EA7 Emporio Armani Milano – Upea Capo d’Orlando
Dolomiti Energia Trentino – Obiettivo Lavoro Bologna
Enel Brindisi – Grissin Bon Reggio Emilia
Acqua Vitasnella Cantù – Vanoli Cremona
Giorgio Tesi Group Pistoia – Openjobmetis Varese
Sidigas Avellino – Manital Torino
Consultinvest Pesaro – Umana Reyer Venezia
Juvecaserta – Banco di Sardegna Sassari

12a giornata (andata 20/12/15; ritorno 10/4/16)

Grissin Bon Reggio Emilia – Juvecaserta
EA7 Emporio Armani Milano – Enel Brindisi
Umana Reyer Venezia – Openjobmetis Varese
Acqua Vitasnella Cantù – Dolomiti Energia Trentino
Obiettivo Lavoro Bologna – Giorgio Tesi Group Pistoia
Vanoli Cremona – Sidigas Avellino
Upea Capo d’Orlando – Consultinvest Pesaro
Manital Torino – Banco di Sardegna Sassari

13a giornata (andata 23/12/15; ritorno 17/4/16)

Banco di Sardegna Sassari – Grissin Bon Reggio Emilia
Dolomiti Energia Trentino – Upea Capo d’Orlando
Enel Brindisi – Manital Torino
Obiettivo Lavoro Bologna – Acqua Vitasnella Cantù
Giorgio Tesi Group Pistoia – Umana Reyer Venezia
Openjobmetis Varese – Vanoli Cremona
Sidigas Avellino – Juvecaserta
Consultinvest Pesaro – EA7 Emporio Armani Milano

14a giornata (andata 27/12/15; ritorno 24/4/16)

Banco di Sardegna Sassari – Giorgio Tesi Group Pistoia
Grissin Bon Reggio Emilia – Openjobmetis Varese
Umana Reyer Venezia – Dolomiti Energia Trentino
Acqua Vitasnella Cantù – Consultinvest Pesaro
Vanoli Cremona – EA7 Emporio Armani Milano
Upea Capo d’Orlando – Sidigas Avellino
Manital Torino – Obiettivo Lavoro Bologna
Juvecaserta – Enel Brindisi

15a giornata (andata 3/1/16; ritorno 30/4/16)

EA 7 Emporio Armani Milano – Banco di Sardegna Sassari
Dolomiti Energia Trentino – Juvecaserta
Enel Brindisi – Vanoli Cremona
Obiettivo Lavoro Bologna – Grissin Bon Reggio Emilia
Giorgio Tesi Group Pistoia – Upea Capo d’Orlando
Openjobmetis Varese – Acqua Vitasnella Cantù
Sidigas Avellino – Umana Reyer Venezia
Consultinvest Pesaro – Manital Torino

David Logan resta a Sassari, la Dinamo punta sul suo “Professore” per rimanere ai vertici del basket italiano

Il prossimo anno la Dinamo dovrà difendere tre titoli, per farlo ha deciso di affidarsi alle sapienti mani del suo “Professore”, David Logan, unico “americano” confermato della pattuglia che ha contribuito a scrivere pagine indimenticabili della storia del sodalizio biancoblù, che oggi festeggia un’importante ricorrenza, visto che è passato un mese esatto dalla conquista del primo tricolore.Logan

Sono molte felice di poter avere David ancora nella mia squadra – afferma coach Meo Sacchetti – perché prima di tutto è un giocatore vincente che, grazie al suo talento e alla sua esperienza, è stato determinate in molte partite, in quelle da dentro o fuori ci ha spesso dato una marcia in più facendo anche da traino per i compagni. Durante tutto l’anno abbiamo potuto apprezzare professionalità: è un bravissimo ragazzo che non ha mai fatto pesare il suo background, ma si è messo a disposizione della squadra con grandissima umiltà

Arrivederci e grazie, Capitano! Manuel Vanuzzo saluta la Dinamo

La scalata della Dinamo, dalla serie A2 al tricolore, ha avuto quale protagonista assoluto e indiscusso il capitano di milleVanuzzo battaglie, Manuel Vanuzzo. E ora dopo nove anni, al termine della stagione dei tre titoli (Supercoppa, Coppa Italia e Scudetto), le strade della Dinamo e del Capitano si dividono, ma non si tratta di un addio, bensì di un arrivederci perché ormai Manuel Vanuzzo è diventato sassarese a tutti gli effetti.

Potremmo scrivere mille parole per rivivere mille momenti epici degli ultimi anni biancoblù, ma la mente vola al 21 maggio 2012: quella bomba, quell’emozionante finale contro Bologna hanno regalato emozioni indimenticabili…per questo, per il tuo essere stato grande uomo, grande atleta e professionista esemplare…Grazie Capitano!

 

Il “Tornado” Varnado per la Dinamo

L’erede di Shane Lawal è…James Lamar Varnado, lo ha annunciato oggi la società biancoblù che continua a lavorare per mettere a disposizione di coach Sacchetti un roster che possa essere competitivo ad alti livelli in Italia e in Europa.Varnado

Nato a Brownsville, nel Tennessee, il 1° marzo 1988, l’ala centro statunitense,  206 centimetri di altezza per 104 chilogrammi, rappresenterà per Sassari una pedina fondamentale.

Molto dotato fisicamente, Varnado si è sempre messo in luce per il suo atletismo e i numeri antigravità, grazie al quale ha imposto la sua supremazia nel pitturato ma non solo. Da segnalar e, in particolare, la sua apertura alare, che copre all-around 225 centimetri.

“Jarvis è un centro dinamico, un giocatore dalle grandi qualità atletiche e dalle spiccate doti di intimidazione, può essere allo stesso modo pericoloso sotto canestro e produttivo sul P&R in attacco – spiega il gm biancoblu Federico Pasquini -.
E’ stata una trattativa lunga e complessa, alla fine ha vinto la volontà del giocatore che era quella di tornare in Italia per giocare da protagonista. Mi ha sorpreso il primo colloquio che ho avuto con il ragazzo negli Stati Uniti  – aggiunge -, perché conosceva già tutto di Sassari. Abbiamo scelto lui ritenendolo un giocatore che ha ancora ampi margini di miglioramento, qui da noi avrà possibilità di consolidarsi a livello europeo e magari ambire a fare rientro in NBA
con un ruolo diverso. Come per Shane, pensiamo possa trovare da noi un sistema di gioco e un ambiente a lui molto congeniale, che gli permettano di esprimersi al meglio e fare quell’ultimo e importante step in carriera”.
Figlio d’arte – suo padre Winston è stato giocatore e poi allenatore – dopo aver terminato gli studi alla Haywood High School nella sua città natale, si è iscritto all’università di Mississipi St. Con il suo ateneo ha preso parte al campionato NCAA nella South East Conference (SEC).
Il nuovo centro della Dinamo detiene il record sia per numero di stoppate totali che per numero di stoppate in una singola stagione dell’intera Divison 1 NCAA. Nel corso della sua carriera collegiale ha fatto incetta di riconoscimenti individuali, oltre ad aver stabilito diversi record:
- per tre stagioni consecutive, dal 2008 al 2010, è stato nominato difensore dell’anno nella sua c onference, primo giocatore a ottenere questo riconoscimento per tre anni di fila;
- nel suo secondo anno universitario ha eguagliato Shaquille O’Neal per numero di stoppate in una singola stagione con 157, record poi sbriciolato l’anno successivo portando l’asticella a 170;
- nel Novembre 2009 è diventato il miglior stoppatore di sempre della sua conference, superando
Shaq;
- nel 2009 è stato eletto MVP per la sua Conference;
- nelle stagioni 2009 e 2010 è stato inserito nel primo quintetto della SEC e ha ricevuto l’ All – America Honorable Mention;
- il 24 Febbraio 2010 è diventato il miglior stoppatore di ogni epoca della NCAA, con una prestazione da 8 stoppate contro Alabama superò il precedente primato che apparteneva a Wojciech Myrda con 535;
- nel 2010 è stato nominato Defensive Player of The Year;
- 10 è il massimo di stoppate in una singola gara, cifra raggiunta ben 4 volte nell’arco della sua carriera universitaria;
- con David Robinson è uno dei due giocatori nella storia NCAA ad aver chiuso la carriera
collegiale con almeno mille punti, mille rimbalzi e 500 stoppate.
Anno dopo anno ha incrementato tutte le sue cifre, passando dai 5 punti, 4 rimbalzi e 1,9 stoppate del primo anno ai 14 punti, 10 rimbalzi e 4,7 stoppate dell’ultimo anno.
Terminati gli studi alla Mississippi State University Jarvis si dichiara per il Draft NBA del 2010 e viene scelto con la chiamata numero 41 dai Miami Heat. Al termine della Summer League non viene messo sotto contratto dalla franchigia californiana. Inizia cosi la sua carriera da pro fessionista in Italia, nella Tuscani Pistoia che disputa il campionato di LegaDue.
Arrivato con
l’etichetta di miglior stoppatore NCAA di tutti i tempi non tarda a mettere in mostra le sue qualità difensive stabilendo il nuovo record di stoppate per la LegaDue, terminando la stagione con 15,7 punti, 8,9 rimbalzi e 2,8 stoppate a gara. Per la stagione 2011/12 firma con gli israeliani dell’Hapoel Jerusalem, dove oltre al massimo campionato nazionale prende parte all’Eurocup.
Nel febbr
aio del 2012 rescinde il contratto e si trasferisce alla Virtus Roma, facendo cosi ritorno in Italia, questa volta per disputare il campionato di Serie A. Vince la classifica come miglior stoppatore anche nel massimo campionato italiano. Nella stagione 201 2/13 viene prima ingaggiato dai Miami Heat poi  firma un breve contratto con i Boston Celtics con cui fa il suo esordio nel campionato NBA.
Nel gennaio 2013 fa ritorno ai Miami Heat dove disputa 8 gare, prima di terminare la stagione in D.League con la maglia dei Sioux Falls Skyforce, dove ancora una volta fa da padrone nella classifica delle stoppate, oltre a chiudere al 5° posto in quelle dei rimbalzi.
Nella stagione seguente comincia sulla falsa riga della precedente, disputa il camp con i Miami Heat prima di essere rilasc
iato e passare agli Iowa Energy nella lega di sviluppo NBA. Per l’ennesima volta si piazza al primo posto come miglior stoppatore e al 2° come rimbalzista. Nel gennaio del 2013 firma prima un breve contratto con i Chicago Bulls
per passare poi ai Philadelphia 76ers con i quali chiude la stagione in NBA.
Con la maglia dei 76ers comincia anche la stagione successiva. Viene rilasciato mel mese di Ottobre. Nel Dicembre 2014 passa ai Los Angeles Defenders in D -League con cui gioca 8 partite. Ad Aprile riceve la chiamata dei Piratas de Quebradillas, formazione portoricana che disputa il massimo campionato nazionale con cui disputa 16 partite.
Nel corso della suacarriera Jarvis è stato selezionato per la nazionale U21 statunitense e per quella Universitaria, con cui ha preso parte ai Mondiali del 2009 in Serbia.

Prende forma la Dinamo 2015 – 2016, ingaggiato Lorenzo D’Ercole

La Dinamo pesca nella Capitale da dove, dopo  Rok Stipcevic, arriva anche ornil quarto tassello del mosaico per la stagione 2015 – 2016: la dirigenza biancoblù, infatti, è riuscita ad assicurarsi le prestazioni del play guardia Lorenzo D’Ercole, giocatore dalle ottime capacità tecniche, un vero e proprio uomo squadra, pronto a dare un ottimo contributo alla causa del gruppo di coach Sacchetti.D'ercole

Prodotto del vivaio di Montecatini, D’Ercole fa il suo esordio tra i professionisti con i rossoblu in Legadue nel 2004 -
2005. Nella stagione successiva viene ingaggiato dalla Mens Sana Siena che lo fa debuttare in Serie A il 9 ottobre 2005 a Capo d’Orlando. Vince anche il campionato Under 18 eccellenza, convincendo coach Pianigiani ad inserirlo nel roster della prima squadra nella vittoriosa stagione 2006 – 20 07, in cui mette nella sua scheda 17 presenze, il suo primo scudetto e la partecipazione all’Eurocup.
L’anno successivo lo vede in prestito in Legadue a Livorno dove coglie l’opportunità per ben figurare e dare un contributo fondamentale per la salvezza.
Le sue buone prestazioni in maglia bianco – amaranto non sfuggono alla Snaidero Udine, che lo vuole con sé in Serie A, dove si riesce a ritagliarsi un buon minutaggio (16.7 a partita) e 7.2 punti di media.
Nella stagione 2009 – 2010 torna a Siena, dando il proprio contributo ai biancoverdi nella conquista di Supercoppa, Coppa Italia e scudetto e fa il suo esordio anche in Eurolega. Nell’estate 2010 firma a Cremona, dove ha la possibiltà di maturare e avere responsabilità importanti, al punto di meritare la  riconferma per l’annata successiva, forte dei 3.7 punti di media in 15 minuti di utilizzo.
Nel 2012 il passaggio alla Virtus Roma, dove si ritaglia uno spazio importante nella bella stagione che vede la squadra capitolina in finale playoff.

Nella stagione successiva, sempre con la Virtus, disputa l’Eurocup e raggiunge la semifinale scudetto. Nell’estate 2014, dopo avere rinnovato il contrattoper il suo terzo anno in maglia Acea,viene nominato capitano della squadra ed ora si prepara un’importante esperienza con la Dinamo, formazione che si prepara a difendere i tre titoli conquistati nell’ultima straordinaria annata sportiva.

Rok Stipcevic è un giocatore della Dinamo

Prende forma la Dinamo 2015 – 2016: la società biancoblù ha piazzato un altro colpo di mercato, aggiudicandosi le prestazioni di Rok Stipcevic,  playmaker abile nello spingere la palla,  maestro nel giocare il pick’n roll, difensore aggressivo, dotato di ottime qualità nella costruzione del gioco e molto pericoloso nel tiro da tre punti. rok
Il giocatore, reduce da una stagione positiva nella Capitale, risponde pienamente all’identikit del giocatore che il
gm Federico Pasquini e coach Meo Sacchetti cercavano per il nuovo mosaico biancobl incostruzione.
Rok è un giocatore esperto che ha mostrato da subito grande entusiasmo quando si è creata la possibilità di venire a Sassari  -spiega il gm Pasquini -. Pensiamo possa inserir si al meglio nel nostro sistema, grazie alla profonda conoscenza che ha del campionato italiano alla quale si aggiunge l’ esperienza in Eurolega. Ha grandi qualità tecniche ed ha una grande abilità  nel coinvolgere i compagni con l’uso del pick’n roll e nel gioco a campo aperto, pericoloso con il tiro da fuori ed è un giocatore dalla forte mentalità, su cui abbiamo solo feedback positivi”.
Nato a Maribor in Slovenia il 20 Maggio 1986, ma di passaporto croato, cresciuto nel KK Zadar, gioca 7 stagioni nella massima serie croata e nell’Adriatic League, dal 2003 al 2010, intervallate da una stagione in prestito al Bori Puntamika Zadar. Con la maglia del KK Zadar ha preso parte all’Uleb Cup nelle stagioni 2004 – 05 e 2007 – 08 e all’Eurocup nelle stagioni 2008 – 09 e 2009 -10. Vince per due volte il titolo croato e per due volte la Coppa di Croazia; con il passare degli anni Rok diventa un giocatore simbolo e leader della squadra croata, attestandosi come uno dei migliori del campionato. Nel 2010 è uno dei team di maggiore prestigio del campionato croato ad assicurarsi le sue prestazioni, il Cibona Zagabria. Gioca l’Adriatic League e prende parte al primo turno di urolega. A metà stagione, a causa dei problemi finanziari in cui versa la società, lascia per la prima volta la Croazia per firmare con la Cimberio Varese ed esordire nella massima serie italiana, dove resterà anche per la stagione successiva. Con la maglia biancorossa trascorre un anno e
mezzo molto positivo in cui mette insieme 51 presenze totali, raggiungendo per due volte i playoff.
Nel 2012/13 arriva la chiamata dell’Olimpia Milano, con le scarpette rosse disputa per la seconda volta l’Eurolega. A metà stagione, nel gennaio 2013, si trasferisce alla VL Pesaro. Con un girone di ritorno da assoluto protagonista guida i marchigiani al raggiungimento dell’obiettivo salvezza.
Nella stagione successiva lascia l’Italia per trasferirsi in Turchia, nelle fila del Tofas Bursa, dove prende parte al massimo campionato nazionale. Nel 2014/15 fa ritorno in Italia, questa volta con la maglia della Virtus Roma. Partito come primo cambio degli esterni si ritaglia un ruolo da protagonista, guadagnandosi il posto da titolare e guidando la compagine capitolina fino agli ottavi di finale di Eurocup, raggiunti anche grazie alle due prestazion i individuali contro Krasny
Oktyabr e Cai Zaragoza dove mette a referto rispettivamente 19 e 20 punti nelle ultime due giornate della seconda fase a gironi, e sfiorando i playoff della massima serie.
Nel corso della sua carriera è stato membro della Nazionale croata under 18, under 20 e della Nazioneale maggiore con cui ha disputato i campionati mondiali in Turchia nel 2010, gli Europei giocati in Lituania nel 2011 e le qualificazioni agli Europei nel 2012 – 2013

Un nuovo arrivo in casa Dinamo, ingaggiato l’ex Varese Eyenga

Prima le voci sempre più inistenti poi, secondo un iter ormai consolidato, il gioco delle iniziali del Presidente e, infine, il comunicato della società, che ha ufficilizzato l’ingaggio di Christian Eyenga, ala congolese che ha  vissuto l’ultima annata sportiva a Varese.eyenga

Da tempo sotto la lente del general manager biancoblu Federico Pasquini, il giocatore è dotato di caratteristiche fisiche e tecniche che ben si adattano allo stile e alla filosofia di gioco sacchettiani.
Christian Eyengaè un’ala piccola versatile, che all’occorrenza può ricoprire i ruoli di guardia e ala forte. Dotato di un atletismo debordante, il giocatore ex Varese è un  attaccante di primo livello nell’uno contro uno e, nel club lombar do, veniva utilizztao come portatore di  palla, in virtù qualità di palleggiatore. Intimidatore in difesa, capace di prendere in consegna e cancellare l’avversario più pericoloso, Eyenga ha anche grande attitudine a rimbalzo.
La nuova ala biancoblù vanta sperienze in alcuni dei più importanti campionati della palla a spicchi e ha già preso parte
all’Eurolega.
Ha dimostrato fin dal primo contatto di volere sposare con entusiasmo il progetto dei Campioni d’Italia della Dinamo e ha tutte le carte in regola per inserirsi al meglio nello scacchiere che il gm Pasquini metterà nelle mani di coach Meo Sacchetti.
Giovanissimo entra a far parte della Nazionale giovanile della Repubblica Democratica del Congo e nel 2006 partecipa all’NBA Basketball Without Borders, scegliendo poi nel 2007 di giocare in Spagna, a Badalona. Gioca per un anno nella “cantera” della squadra spagnola vestendo la maglia del CB Prat (nella terza lega spagnola). Al termine della stagione, arriva la chiamata dei Cleveland Cavaliers che lo scelgono al numero 30 del Draft.
L’NBA però deve aspettare perché l’ala congolese decide di giocare un altro anno nel campionato spagnolo (ACB) in maglia Badalona, dove gioca 29 gare nell’ACB e 11 di Eurocup. Nel 2010/11 firma con la franchigia che lo ha scelto
al dra ft, i Cleveland Cavaliers. Nella prima parte di stagione fa parte dei Erie Bays Hawks, squadra affiliata ai Cavs che partecipa al torneo della D – League, la lega di sviluppo NBA.
Nel gennaio 2001 viene richiamato e fa il suo esordio nella lega delle stelle NBA dove gioca 44 partite di cui 18 in quintetto. Nella stagione 2011/12 rientra brevemente in Spagna a causa del lockout NBA, ancora una volta in maglia Badalona, qui gioca 5 partite nell’ACB la Serie A spagnola. Terminato il lockout NBA, Eyenga fa ritorno ai Cavaliers prima di mettersi in mostra in D – League. Nell’aprile 2012 firma per i Los Angeles Lakers con cui termina la stagione. Nell’annata successiva viene scelto al draft della D -League dai Frisco Texas Legends, con cui gioca 30 partite prima di fi
rmare un contratto con la squadra cinese del Shanxi Zhongyu. Gioca 9 gare nella lega cinese per poi far ritorno al Texas Legends.
Nella stagione 2013/14 sono polacchi dello Stelmet Zielona Gora, freschi vincitori di campionato, ad assicurarsi le prestazione dell’ala congolese. Disputa 47 partite di campionato, 10 di Eurolega e 6 di Eurocup; con la maglia dello Stelmet raggiunge la finale del campionato. Nel novembre del 2014 fa il suo esordio nella serie A italiana firmando

un contratto con l’Openjobmetis Varese allenata da Gianmarco Pozzecco. Nel febbraio 2015 coach Pozzecco lascia la panchina e al suo posto arriva Attilio Caja: il coach piemontese affida a Christian un ruolo chiave e il giocatore diventa protagonista di una serie di grandi prestazioni, contribuendo alla salvezza della squadra lombarda, che ha sfiorato l’accesso ai play off.

 

Massimo Chessa lascia la Dinamo

Massimo Chessa lascia la Dinamo! Dopo la stagione dei trionfi in Supercoppa, Coppa Italia e Campionato, il play lascia la suachessa_kaunas Sassari per trasferirsi a Trapani. In Sicilia, il giocatore sassarese trova Ugo Ducarello, assistente di Meo Sacchetti fino al 2013 e reduce dall’esperienza di Varese come assistente di Gianmarco Pozzecco.

“Non è stato facile decidere di lasciare la squadra della mia città, quella in cui mi sono formato e ho vissuto, nelle ultima stagioni, momenti indimenticabili – ha dichiarato Massimo Chessa -. Ma è un momento in cui è necessario che pensi al futuro in un’ottica di costante crescita. Trapani sembra un’ottima scelta, la società ha un buon progetto, ambizioni e tanta voglia di fare, tutti fondamentali nella mia scelta

Sorteggio Eurolega: Cska, Maccabi, Malaga, Bamberg e Darussafaka sulla strada della Dinamo

La seconda avventura consecutiva della Dinamo in Eurolega, la prima da Campioni d’Italia, è iniziata oggi a Barcellona, WP_20150624_006dove, alla presenza del Presidente Stefano Sardara e del General Manager Federico Pasquini, si è tenuto il sorteggio per la prima fase della massima competizione del basket continentale.

L’urna ha riservato alla Dinamo, inserita in sesta fascia, le sfide con i russi del Cska Mosca, gli israeliani del Maccabi Tel Aviv,  gli spagnoli del Malaga,  i tedeschi del Bamberg e i turchi del Darussafaka.