Archivi per la categoria ‘Dinamo’

Sconfitta per la Dinamo nella finale del Memorial Pentassuglia

Per il quarto anno consecutivo l’Enel Brindisi si aggiudica il Memorial Pentassuglia. Nell’atto conclusivo e decisivo della competizione, i ragazzi di coach Bucchi hanno sconfitto per 60 a 72 una Dinamo apparsa stanca per i tanti impegni ravvicinati e per le rotazioni limitate alle quali è stato costretto coach Sacchetti a causa delle assenze di Dyson, Chessa, Tessitori e Brian Sacchetti. palaserradimigni

Il dominio a rimbalzo offensivo è stata la chiave del successo dei brindisini, agevolati nel loro compito dalla giornata di scarsa vena al tiro dei sassaresi, in particolare di alcuni uomini chiave, come David Logan.

Nel primo quarto è stata partita vera: i padroni di casa, trascinati da Mays, sono partiti col piede sull’acceleratore, portandosi sul 6 a 14 e costringendo il coach sassarese a chiedere un minuto di sospensione per riordinare le idee ai suoi uomini.

Immediata è arrivata la risposta dei sassaresi: due palle recuperate e mini break di 0 a 4 per il 10 a 14. Nonostante sia rimasta sempre a contatto la Dinamo non ha trovato il guizzo per mettere la testa avanti e ha chiuso il primo quarto in ritardo di una lunghezza (20 a 21).

Nel secondo periodo, i biancoblù hanno faticato a trovare la via del canestro, ma sono riusciti, in un certo qual modo, a limitare i danni, tenendo il distacco sotto la doppia cifra fino alla fine del periodo (27 a 36).

Dopo l’intervallo lungo, Brooks ha provato a dare una scossa in attacco alla sua formazione, ma sono stati i pugliesi ad allungare, toccando i 15 punti di vantaggio (32 a 47). Fiammata di Vanuzzo e compagni, che sono risaliti fino al – 6 (45 a 51 con una tripla di Todic), ma i brindisini hanno ristabilito le distanze, chiudendo il terzo quarto sul 45 a 56 e gestendo il vantaggio negli ultimi dieci minuti di gioco.

“Memorial Pentassuglia”, la Dinamo supera la Juve Caserta e vola in finale

Le assenze di Dyson, Chessa, Tessitori e Brian Saccchetti non hanno influito sulla prestazione della Dinamo che, nella semifinale del Memorial Pentassuglia, ha sconfitto la Juve Caserta con il punteggio di 78 a 59.Todic

Appurato il diverso grado di preparazione fra le due formazioni, fattore che può anche risultare determininte in questa fase della stagione, il divario, maturato al termine dei 40 minuti di gioco, è dovuto soprattutto al maggiore tasso tecnico del gruppo allenato da coach Sacchetti, nel quale sono emerse le individualità di David Ligan, sempre più leader della sqiuadra, e Miroslav Todic, il quale ha sfoderato una prestazione di alto livello davanti al suo vecchio pubblico.

Le due squadre si sono affrontate fin da subito su buoni ritmi. Dopo lo 0 a 3 iniziale dei casertani, i biancoblù hanno preso in mano le redini del gioco e hanno risposto con un contro break di 7 a 0. Aggressivi in difesa e implacabili dalla lunga distanza, i sassaresi hanno allungato, chiudendo il primo quarto in vantaggio di sette lunghezze (23 a 16).

All’inizio del secondo periodo è calato il buio sull’impianto brindisino, a causa di un black out, ma non si è spenta la luce in casa biancoblù.

Meo Sacchetti ha gestito al meglio le rotazioni e i suoi uomini hanno preso il largo e sono andati all’intervallo lungo con il rassicurante vantaggio di 22 punti (47 a 25).

Negli ultimi due quarti, la partita non ha avuto storia. Per i ragazzi di coach Sacchetti, quello odierno, è stato un buon test, che ha confermato i progressi costanti di un gruppo fortemente rinnovato. E ora i bioancoblù attendono di conoscere il nome dell’avversaria che dovranno affrontare nella finale di domani pomeriggio, Nell’altra semifinale si affronteranno i padroni di casa dell’Enel Brindisi e gli israeliani del Bnei Herzeyia.

 

La Dinamo a Brindisi per il Memorial “Elio Pentassuglia”

Prima trasferta oltre Tirreno per la Dinamo che, nei prossimi due giorni, sarà impegnata, insieme all’Enel Brindisi, alla Juve Caserta e agli israeliani del Bney Herzlyia, nella quarta edizione del “Memorial Elio Pentassuglia”, un appuntamento ormai tradizionale del precampionato che andrà in scena nel capoluogo pugliese.Pentassuglia

Le amichevoli giocate in terra sarda hanno lasciato non pochi strascichi a livello di onfortuni. Per tale motivo, coach Sacchetti dovrà rinunciare all’apporto dei vari Dyson, Chessa, Tessitori e Brian Sacchetti. Per tale motivo sfrutterà l’occasione per testare nuovi quintetti e nuove soluzioni. Ci sarà curiosita per la prima uscita del play Edgar Sosa, reduce dall’esperienza ai Campionati Mondiali di Spagna 2014 con la Repubblica Dominicana.

In semifinale, Vanuzzo e compagni affronteranno la Juve Caserta, squadra costruita assemblando un gruppo italiano solido e alcuni americani di ottime qualità tecniche e fisiche.

Programma completo:

Venerdì 19

ore 19:15 – Dinamo Sassari – Juve Caserta

ore 21:15 – Enel Brindisi – Bnei Herzlyia

Sabato 20

ore 19:15 – Finale 3° – 4° posto

ore 21:15 – Finale 1° – 2° posto

 

 

Esben Reinholt ceduto in prestito allo Spirou Charleroi

Il giovane e promettente esterno danese, Esben Reinholt, è stato ceduto in prestito allo Spirou Charleroi, formazione belga che, per il terzoReinholt anno consecutivo, parteciperà all’Eurocup, seconda competizione continentale per club.

Dopo l’esperienza maturata nella scorsa stagione nelle fila della formazione spagnola del Forca Lleida, il giocatore, legato alla Dinamo da un contratto triennale, avrà òìopportunità di fare un altro passo importante nel suo percorso di crescita.

Sfida emozionante tra Dinamo e Galatasaray, al Geovillage di Olbia i turchi vincono 75 a 78

Un primo quarto stratosferico, un lungo black out nelle due frazioni centrali e la riscossa nell’ultimo quarto, che però non è servita ai biancoblù ad  evitare la prima sconfitta della pre season.logan_galatasaray

A due giorni di distanza dalla finale del “Città di Sassari”, il Galatasaray si prende la rivincita, aggiudicandosi con il punteggio di 75 a 78 la sfida valida per la seconda edizione del “Trofeo Confalonieri”.

Non potendo contare sull’apporto di Brian Sacchetti e Sanders, all’assenza dei due in corso d’opera si è poi aggiunta quella di Dysonil coach biancoblù ha riproposto il quintetto con il play ex Brindisi, Logan, Devecchi, Brooks, Lawal.

L’inizio della gara gallurese ha seguito la stessa falsariga di qualla giocata domenica scorsa al PalaSerradimigni, quando i sassaresi dominarono la scena.

Logan in gran spolvero per il primo break della Dinamo (12 a 3). Reazione dei turchi con Aldemir e Smith (12 a 7), poi Lawal ha aperto un parziale mortifero dei biancoblù, che hanno chiuso il primo quarto sul 22 a 7.

Nel secondo e nel terzo periodo si è spenta la luce nel quintetto biancoblù: timorosi e impacciati in attacco, a causa soprattutto dell’uscita per infortunio di Dyson, e molli in difesa, vecchio difetto del gruppo di Sacchetti, Vanuzzo e compagni hanno permesso al Galatasaray di ribaltare la situazione.

I turchi si sono così presentati al via dell’ultimo quarto con un vantaggio di 18 lunghezze (47 a 65). Partita finita? No! Cambiano i musicisti, ma non cambia lo spartito. La Dinamo ha confermato di essere squadra imprevedibile e ha pian piaco eroso lo svantaggio, arrivando a riequilibrare il punteggio con una canestro di Lawal.

Il finale punto a punto ha poi condannato i sassaresi, i quali, più che per la sconfitta, devono preoccuparsi per i tanti infortuni che stanno funestando il precampionato.

 

Tempo di rivincita tra Dinamo e Galatasaray, le due squadre si affronteranno per il “Trofeo Confalonieri”

Il precampionato della Dinamo prosegue a ritmo forsennato. Domani sera, i biancoblù si troveranno nuovamente di fronte, al Geovillage di Olbia, il Galatasaray per la seconda edizione del “Trofeo Confalonieri”. Per le due formazioni si tratta di una sorta di rivincita, a due giorni di distanza dalla finale del “Città di Sassari”, vinta dai biancoblù per 101 a 88.David Logan

Ringrazio la Dinamo e tutto lo staff per l’organizzazione di una manifestazione che quest’anno assume una connotazione internazionale – ha dichiarato Confalonieri nel corso della conferenza stampa di presentazione della partita con i turchi -.  Tale evento ci riempie d’orgoglio e rappresenta un’occasione importante per farci conoscere al di fuori dei confini locali“.

Il coach biancoblù ha posto l’accento sugli aspetti tecnici: “Finora si sono visti alcuni sprazzi di quella che dovrebbe essere la nostra pallacanestro. Abbiamo aggiunto un po’ di fisicità e lavoreremo ancora per migliorare quest’aspetto del nostro gioco. Arriveremo pronti al primo impegno ufficiale della stagione, le Final Four di Supercoppa“.

“L’unione del gruppo è sempre stata la nostra forza e lo sarà anche quest’anno” ha dichiarato il capitano Manuel Vanuzzo. “In questa fase di presason abbiamo giocato bene – ha aggiunto Devecchi- . I risultati ottenuti ci incoraggiano a fare sempre meglio”.

I trofei per il primo post e per l’MVP sono stati realizzati da Elio Pulli, artista di fama internazionale, che ha realizzato due manufatti di ceramica in chiaro stile futurista. La gara avrà inizio alle ore 20:30. Il costo del biglietto è stato fissato sulle 10 euro, ingresso gratuito per i bambini fino ai 12 anni.

Dinamo spettacolare, travolto il Galatasaray nella finale del “Città di Sassari – Mimiì Anselmi”

Sarà solo precampionato, ma questa Dinamo è davvero inarrestabile. Nella serata odierna, i biancoblù hanno inanellato il quinto successivo consecutivo, superando per 110 a 88 il malcapitato Galatasaray nella finale del Torneo “Città di Sassari – Mimì Anselmi”. palaserradimigni

Il premio MVP della competizione, dedicato alla memoria dell’avvocato Paolo Berlinguer, è stato assegnato al play Jerome Dyson, che ha ricevuto il riconoscimento dalle mani della signora Marina Dessì Berlinguer.

Dopo la buona prestazione offerta nella semifinale contro Brindisi, coach Sacchetti ha ridato fiducia a Jack Devecchi, confermato in quintetto al posto di Sanders.

Il buon avvio dei turchi (2 a 5) non ha, di certo, intimorito i biancoblù che, trascinati da Logan, vero leader e mattatore della preseason biancoblù, hanno prontamente ribaltato la situazione, toccando la doppia cifra di vantaggio e chiudendo il primo quarto sul 33 a 18.

Da quel momento in poi, la partita è stata un monologo di Vanuzzo e compagni, i quali, implacabili dalla lunga distanza (20 triple realizzate), hanno regalato un’altra serata magica ai propri sostenitori, che ora sognano a sogni aperti pur nella consapevolezza, potrà sembrare banale dirlo, che le vittorie, in questa fase della stagione, contano relativamente.

A chiudere la competizione al terzo posto sono stati i russi del Lokomotiv Kuban, che hanno conquistato il primo successo della trasferta sarda, sconfiggendo  Brindisi con il punteggio di 73 a 59.

foto tratta dal sito www.dinamobasket.com

 

 

Un’altra perla dell’ottimo precampionato della Dinamo, i ragazzi di coach Sacchetti superano Brindisi nella semifinale del “Città di Sassari – Mimì Anselmi”

Nella serata odierna sono andate in scena le semifinali del Torneo “Città di Sassari”, dedicato alla memoria del compianto Mimì Anselmi, storico e indimenticato dirigente della società biancoblù.Todic

Ad aggiudicarsi i rispettivi incontri sono state il Galatasaray, vittorioso per 72 a 69 sul Lokomotiv Kuban, e la Dinamo, che ha sconfitto Brindisi, rivale storica dei sassaresi dai tempi della serie A2, con il punteggio di 87 a 78.

Per i biancoblù, all’esordio stagionale davanti al pubblico del PalaSerradimigni, si tratta della quarta vittoria consecutiva, dopo quelle ottenute al Trofeo Geovillage e a Nuoro.

Privo di Brian Sacchetti,  fermo per problemi fisici, coach Sacchetti ha proposto un quintetto base con Dyson, Devecchi, al posto di Sanders, Logan, Brooks e Lawal. I suoi uomini, trascinati da Logan, hanno piazzato un break iniziale di 8 a 3. Denmon e Mays hanno riportato sotto Brindisi (12 a 9).

Nel secondo periodo, dopo aver chiuso il primo quarto in ritardo di quattro lunghezze (20 a 16), la formazione pugliese ha approfittato di un leggero calo di attenzione dei sassaresi e ha messo la testa avanti sul 24 a 26, per poi andare all’intervallo lungo sul + 3 (35 a 38).

La musica è cambiata, in maniera radicale, all’inizio del secondo quarto, quando i biancoblù hanno ribaltato la situazione, portandosi sul 53 a 42 e conservando gli undici punti vantaggio fino alla fine del periodo (60 a 49).

In avvio dell’ultimo periodo, tante bombe per il + 19 (71 a 52) della Dinamo che, nel finale di gara, ha resistito al tentativo di riavvicinamento degli avversari e ha conquistato il pass per l’atto finale della competizione, in programma per domani alle ore 20:30.

 

La Dinamo continua a macinare gioco e vittorie, sconfitto il Lokomotiv Kuban a Nuoro

La Dinamo continua a macinare gioco e vittorie in un precampionato che è stato finora prodigo di soddisfazioni. A pochi giorni di distanzasanders_nuoro dalla vittoriosa finale del Trofeo Geovillage, i biancoblù hanno nuovamente affrontato, in quel di Nuoro, il Lokomotiv Kuban e hanno concesso il bis, imponendosi con l’eloquente punteggio di 91 a 78.

Il popolo barbaricino ha accolto con entusiasmo le due squadre, che si sono affrontate a viso aperto  per tutti i quaranta minuti di gioco.

Avvio equilibrato (12 a 12 al 5′), poi, dopo il tentativo di allungo dei russi, la Dinamo si è prontamente portata avanti nel punteggio e ha chiuso il primo quarto sul 21 a 17.

L’equilibrio è perdurato per buona parte del secondo periodo, nella parte finale del quale i ragazzi di coach Sacchetti hanno allungat e sono andati all’intervallo lungo con cinque punti di vantaggio (49 a 44).

Al rientro in campo, i sassaresi hanno ulteriormente alzato il ritmo del proprio gioco e hanno preso il largo, portandosi sul 57 a 44. I russi, trascinati da Voronov, hanno risposto con un contro break di 0 a 8, ma i biancoblù hanno tenuto alto il livello della concentrazione e si sono presentati al via dell’ultimo periodo con un vantaggio di 9 punti (70 a 61) per poi allungate in maniera definitiva (81 a 64)  e controllare agevolmente il suono finale della sirena.

Dinamo e Lokomotiv Kuban si affronteranno a Nuoro

Tempo di rivincite tra Dinamo e Lokomotiv Kuban, A tre giorni di distanza dalla finale del “Trofeo Geovillage”, vinta dai biancoblù per 81 a 70, Sandersle due squadre si troveranno di fronte, a Nuoro (mercoledì 10 settembre, ore 20:30, Palestra Coni via Lazio, per la prima edizione del Trofeo Tirremia).

Il terzo appuntamento della preseason servirà a coach Sacchetti per perfezionare ancor di più i meccanismi di gioco di una squadra, fortemente rivoluzionata nel corso del mercato estivo.

Nonostanta sia prematuro dare giudizi, siamo ancora in una fase in cui i risultati contano poco o nulla, le prime impressioni sembrano positive, ma c’èancora da lavorare. Il primo impegno ufficiale non è così lontano. Il 4 e 5 ottobre andranno in scena, al PalaSerradimigni, le Final Four di Supercoppa.

foto tratta dal sito www.dinamobasket.com