Archivi per la categoria ‘Dinamo’

I giocatori della Dinamo hanno partecipato all’inaugurazione del primo tratto della pista ciclabile

C’erano anche i giocatori della Dinamo, accompagnati da coach Federico Pasquini e dal presidente Stefano Sardara, al “battesimo” ufficiale del img_3099primo tratto della pista ciclabile. La realizzazione della quale è stata ed è ancora accompagnata da contestazioni e proteste, che hanno caratterizzato, da parte soprattutto dei commercianti di viale Italia, anche la giornata inaugurale, alla quale, oltre ai “giganti biancoblù”, hanno partecipato anche i bambini delle Scuole Elementari di San Giuseppe e della Scuola Media n°2, che però hanno percorso il tragitto a piedi, dopo aver dato il via, con un conto alla rovescia, ai non molti ciclisti che, guidati dal Primo Cittadino Nicola Sanna, hanno atraersato viale Italia,  via Sardegna, via Taddei, via Angioy, viale Mancini, per fare, infine, rientro ai giardini dell’Emicilo Garibaldi.

Il nuovo responsabile tecnico del settore giovanile della Dinamo è Giorgio Gerosa

Sarà Giorgio Gerosa il nuovo responsabile tecnico del settore giovanile della Dinamo. Il tecnico canturino, classe 1985, subentra a Guglielmo Roggiani che ha deciso di non proseguire la collaborazione con il sodalizio sassarese, che aveva dato ottimi frutti, come certicato dal titolo nazionale vinto con la formazione under 18 elite.Giorgio Gerosa

Nella passata stagione il tecnico canturino ha affiancato i due coach della Pallacanestro Cantù, Corbani prima e Bazarevich poi, nelle vesti di assistant coach. Nel suo curriculum figurano importanti risultati ottenuti con il settore giovanile della società brianzola.

Giorgio Gerosa è cresciuto nelle giovanili della Pallacanestro Cantù. Ha iniziato la sua carriera come assistente allenatore nel settore giovanile, centrando già nell’anno di esordio la sua prima finale nazionale. La stagione successiva ha iniziato a collaborare con la prima squadra allenata da Luca Dalmonte, continuando a svolgere il ruolo di assistente nel settore giovanile biancoblù. La sua collaborazione con la massima serie è proseguita con coach Andrea Trinchieri in panchina e successivamente al fianco di Stefano Sacripanti. Nella stagione 2013/2014 è diventato responsabile tecnico del settore giovanile della Pallacanestro Cantù, raggiungendo nella stessa stagione una fase interzonale U15 e una finale Nazionale U17. Lo scorso anno ha ricoperto il ruolo di secondo assistente della prima squadra brianzola, lavorando prima con Fabio Corbani e poi di Sergej Bazarevich.

 

I numeri di maglia dei giganti della Dinamo tra affetto e tradizione

I dodici giocatori, che compongono il roster della Dinamo, si stanno godendo le giornate di vacanza prima dell’inizio della preparazione, che sarà caratterizzato dal consueto “tour de force” di amichevoli, da vivere tutto d’un fiato in terra sarda, prima del via ufficiale della stagione con i preliminari della Champions League della Fiba.numeri di maglia

Il primo passo istituzionale è stato compiuto qualche giorno fa con l’assegnazione dei numeri di maglia ai giocatori biancoblù: il capitano Jack Devecchi, all’undicesima stagione sassarese, rimane fedele al numero 8, al pari degli altri tre riconfermati, Brian Sacchetti (14), Lorenzo D’Ercole (10) e Rok Stipcevic (24).

L’1 sarà il numero di maglia del playmaker Johnson Odom : “Indosso il numero 1 dai tempi del college, l’ho scelto senza pensare, d’istinto. Ho sempre pensato che fosse un numero speciale, semplicemente il migliore

Trevor Lacey non tradisce, invece, il numero 7, con il quale aveva vissuto a Pesaro la sua prima stagione da professionista: “Visto che è stata una buona annata ho pensato di tenerlo anche quest’anno, è una sorta di portafortuna”.

Fedele alla tradizione personale anche Lydeka: “Quando ho iniziato a giocare a basket, nel doposcuola, mi hanno messo a scegliere tra il 15 e il 16: ho scelto il 16 e da quel momento ho sempre cercato di giocare con questo numero”.

Dal 1998 il 20 è il numero di Savanovic “È stato il numero della mia prima stagione come professionista, diciotto anni fa. Ero un rookie e mi hanno fatto scegliere per ultimo: il 20 è diventato il mio numero”.

Josh Carter ha optato per il 23 per omaggiare uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi, Michael Jordan “Sono cresciuto con il numero 23, lo indosso da quando ero piccolino. Durante il liceo e l’università e per la maggior parte della mia carriera professionistica è il numero che ho sempre cercato di avere, anche se la maggior parte delle volte era disponibile. Perché il 23? Per Michael Jordan, ovviamente!

Sul solco della tradizione anche Gabriel Olaseni: ““Al liceo ho scelto il 25 e lo scorso anno ho deciso di tenerlo nella mia prima stagione da professionista. Perché proprio il 25? Semplice, non erano rimasti altri numeri!”.

Michele Ebeling, figlio d’arte, ha deciso di omaggiare il padre, protagonista del basket italiano negli anni ottanta e novanta, scegliendo il numero 31 : ““Mio padre da giovane indossava questo numero ed essendo lui un punto di riferimento e di ispirazione per me ho deciso di copiarlo in tutto!”.

Il 32, infine, sarà il numero di Diego Monaldi: “Sono molto affezionato al numero 32 perché è stato il mio primo numero di maglia, quello che ho vestito alla Virtus Roma quando avevo 12 anni. Muovevo i miei primi passi nel mondo del basket e da quel momento, ogni volta che mi è stato possibile, ho scelto questo numero”.

Pubblicato il calendario della serie A di basket

Nella giornata di ieri la Lega Basket ha ufficializzato il calendario della massima serie del basket italiano per la stagione 2016 – 2017, che prenderà il via il prossimo 2 ottobre. Il campionato della Dinamo inizierà, però, il 9 ottobre con la sfida al PalaSerraddimigni contro Reggio Emilia, avversaria contro la quale era finita l’avventura nei play off della passata stagione, poiché la sfida all’esordio contro Varese è stata posticipata a mercoledì 12 ottobre per i concomitanti impegni delle due squadre nella Champions League, neonata competizione targata Fiba.WP_20160403_019

Di seguito il calendario completo :

Prima giornata (andata 02/10/16; ritorno 22/10/17): Sidigas Avellino – Auxilium Torino Vanoli Cremona-The Flexx Pistoia Banco di Sardegna Sassari-Openjobmetis Varese (12 ottobre) Enel Brindisi-Dolomiti Energia Trentino Cantu’-Umana Reyer Venezia Consultinvest Pesaro-Germani Brescia Betaland Capo d’Orlando-EA7 Emporio Armani Milano Juvecaerta-Grissin Bon Reggio Emilia

Seconda giornata (09/10/16; 29/01/17): EA7 Emporio Armani Milano-Sidigas Avellino Grissin Bon Reggio Emilia-Betaland Capo d’Orlando Umana Reyer Venezia-Betaland Capo d’Orlando The Flexx Pistoia-Enel Brindisi Dolomiti Energia Trentino-Vanoli Cremona Openjobmetis Varese-Juvecaserta Auxilium Torino-Consultinvest Pesaro Germani Brescia-Cantu’

Terza giornata (16/10/16; 05/02/17): EA7 Emporio Armani Milano-Openjobmetis Varese Sidigas Avellino-The Flexx Pistoia Umana Reyer Venezia-Dolomiti Energia Trentino Vanoli Cremona-Juvecaserta Banco di Sardegna Sassari-Germani Brescia Enel Brindisi-Grissin Bon Reggio Emilia Cantu’-Consultinvest Pesaro Betaland Capo d’Orlando-Auxilium Torino

Quarta giornata (23/10/16; 12/0217): Grissin Bon Reggio Emilia-Umana Reyer Venezia Dolomiti Energia Trentino-Betaland Capo d’Orlando Openjobmetis Varese-Enel Brindisi Cantu’-Banco di Sardegna Sassari Consultinvest Pesaro-Sidigas Avellino Juvecaserta-The Flexx Pistoia Auxilim Torino-Vanoli Cremona Germani Brescia-EA7 Emporio Armani Milano

Quinta giornata (30/10/16; 26/02/17): EA7 Emporio Armani Milano-Juvecaserta Sidigas Avellino-Germani Brescia Umana Reyer Venezia-Vanoli Cremona The Flexx Pistoia-Openjobmetis Varese Banco di Sardegna Sassari-Consultinvest Pesaro Dolomiti Energia Trentino-Grissin Bon Reggio Emilia Enel Brindisi-Auxilium Torino Betaland Capo d’Orlando-Cantu’

Sesta giornata (06/11/16; 05/03/17): Grissin Bon Reggio Emilia-Cantu’ Vanoli Cremona-Enel Brindisi The Flexx Pistoia-Banco di Sardegna Sassari Openjobmetis Varese-Sidigas Avellino Consultinvest Pesaro-Umana Reyer Venezia Juvecaserta-Dolomiti Energia Trentino Auxilim Torino-EA7 Emporio Armani Milano Germani Brescia-Bataland Capo d’Orlando

Settima giornata (13/11/16; 12/03/17): EA7 Emporio Armani Milano-Banco di Sardegna Sassari Sidigas Avellino-Grissin Bon Reggio Emilia Umana Reyer Venezia-The Flexx Pistoia Dolomiti Energia Trentino-Auxilium Torino Enel Brindisi-Germani Brescia Cantu’-Juvecaserta Consultinvest Pesaro-Openjobmetis Varese Betaland Capo d’Orlando-Vanoli Cremona

Ottava giornata (20/11/16; 19/03/17): Grissin Bon Reggio Emilia-Consultinvest Pesaro Vanoli Cremona-EA7 Emporio Armani Milano The Flexx Pistoia-Dolomiti Energia Trentino Banco di Sardegna Sassari-Sidigas Avellino Openjobmetis Varese-Germani Brescia Enel Brindisi-Cantu’ Juvecaserta-Betaland Capo d’Orlando Auxilium Torino-Umana Reyer Venezia

Nona giornata (27/11/16; 26/03/17): EA7 Emporio Armani Milano-The Flexx Pistoia Sidigas Avellino-Enel Brindisi Umana Reyer Venezia-Juvecaserta Banco di Sardegna Sassari-Vanoli Cremona Cantu’-Auxilium Torino Consultinvest Pesaro-Dolomiti Energia Trentino Betaland Capo d’Orlando-Openjobmetis Varese Germani Brescia-Grissin Bon Reggio Emilia

Decima giornata (04/12/16; 02/04/17): Grissin Bon Reggio Emilia-Betaland Capo d’Orlando Sidigas Avellino-Umana Reyer Venezia Vanolo Cremona-Consultinvest Pesaro The Flexx Pistoia-Auxilium Torino Dolomiti Energia Trentino-EA7 Emporio Armani Milano Openjobmetis-Cantu’ Enel Brindisi-Banco di Sardegna Sassari Juvecaserta-Germani Brescia

Undicesima giornata (11/12/16; 09/04/17): Umana Reyer Venezia-EA7 Emporio Armani Milano Banco di Sardegna Sassari-Dolomiti Energia Trentino Openjobmetis Varese-Grissin Bon Reggio Emilia Cantu’-Sidigas Avellino Consultinvest Pesaro-Enel Brindisi Betaland Capo d’Orlando-The Flexx Pistoia Auxilium Torino-Juvecaserta Germani Brescia-Vanoli Cremona

Dodicesima giornata (18/12/16; 15/04/17): EA7 Emporio Armani Milano-Enel Brindisi Umana Reyer Venezia-Germani Brescia Vanoli Cremona-Sidigas Avellino The Flexx Pistoia-Cantu’ Dolomiti Energia Trentino-Openjobmetis Varese Betaland Capo d’Orlando-Banco di Sardegna Sassari Juvecaserta-Consultinvest Pesaro Auxilium Torino-Grissin Bon Reggio Emilia

Tredicesima giornata (27/12/16; 23/04/17): Grissin Bon Reggio Emilia-EA7 Emporio Armani Milano Sidigas Avellino-Betaland Capo d’Orlando Banco di Sardegna Sassari-Auxilium Torino Openjobmetis Varese-Umana Reyer Venezia Enel Brindisi-Juvecaserta Cantu’-Vanoli Cremona Consultinvest Pesaro-The Flexx Pistoia Germani Brescia-Dolomiti Energia Trentino

Quattordicesima giornata (02/01/17; 30/04/17): EA7 Emporio Armani Milano-Consultinvest Pesaro Umana Reyer Venezia-Banco di Sardegna Sassari Vanoli Cremona-Openjobmetis Varese The Flexx Pistoia-Grissin Bon Reggio Emilia Dolomiti Energia Trentino-Cantu’ Betaland Capo d’Orlando-Enel Brindisi Juvecaserta-Sidigas Avellino Auxilium Torino-Germani Brescia

Quindicesima giornata (08/01/17; 07/05/17): Grissin Bon Reggio Emilia-Vanoli Cremona Sidigas Avellino-Dolomiti Energia Trentino Banco di Sardegna Sassari-Juvecaserta Openjobmetis Varese-Auxilium Torino Enel Brindisi-Umana Reyer Venezia Cantu’-EA7 Emporio Armani Milano Consultinvest Pesaro-Betaland Capo d’Orlando Germani Brescia-The Flexx Pistoia

Ufficializzato il programma della pre season biancoblù

Il primo impegno ufficiale della Dinamo, per la stagione 2016 – 2017, è fissato per il 27 settembre, quando i biancoblù affronteranno i danesi del Bakken Bears per l’andata del primo turno preliminare della Champions League, nuova competizione continentale targata Fiba. Prima, però, ci sarà un antipasto fatto di tante amichevoli di lusso, da vivere, come nelle precedenti stagioni, in tutta la Sardegna.WP_20160403_019

Di seguito il calendario completo della preseason biancoblù:

22 agosto– Inizio ritiro GeoVillage

26 agosto– Welcome Day: presentazione del roster 2016/2017 ai media al GeoVillage.

3-4 settembre: IV Torneo GeoVillage (GeoPalace)

Dinamo Banco di Sardegna, Sidigas Avellino, Juve Caserta e Hapoel Gerusalemme

7 settembre- Amichevole a Padru

Dinamo Banco di Sardegna vs Sidigas Avellino

11 settembre – Torneo “Città di Sassari-Mimì Anselmi” (PalaSerradimigni)

Dinamo Banco di Sardegna vs Galatasaray Istanbul

13 settembre – Amichevole a Nuoro

Dinamo Banco di Sardegna vs Galatasaray Istanbul

16-17 settembre – International Basketball Tournament “City of Cagliari” (PalaRockefeller)

Dinamo Banco di Sardegna, Alba Berlino, Galatasaray Istanbul e Laboral Kutxa Vitoria Gasteiz

Guglielmo Roggiani, responsabile tecnico del settore giovanile della Dinamo

Sarà Gugliemo Roggiani, coach che si è appena laureato campione d’Italia con la formazione under 18, il nuovo responsabile tecnico del settore giovanile della Dinamo.roggiani

Per me è un grande onore – ha dichiarato Roggiani – , devo ringraziare la Dinamo perché mi ha permesso di lavorare, di sentirmi vivo, di fare quello che desidero fare. Non ho mai guardato al livello a cui dovevo lavorare, l’importante era lavorare. Che dovessi allenare per l’Eurolega, la serie A o ragazzi per me non ha mai fatto differenza. Questa società ha portato a un così alto livello la pallacanestro sarda che ora  per noi la vera  sfida è quella di cercare di portare i giovani a questo livello. Non sarà facile ma ci proviamo: il nostro obiettivo primario è quello di valorizzare i ragazzi di tutta la Sardegna, perché possano crescere, imparare e migliorare sempre di più. L’unica condizione che ho posto prima di accettare questo incarico è di poter continuare ad allenare. Il sogno mio e di tutto il nostro staff di persone che, a vario titolo, lavorano duramente per le giovanili, sarebbe arrivare un giorno a portare uno dei nostri ragazzi in pianta stabile nella prima squadra. Un sogno, in questo momento ancora lontano ma lavoriamo per questo. In quest’ottica la società si sta già muovendo con importanti progetti, come l’accordo con la Dinamo 2000 per la Dinamo Academy, che coinvolge un numero di ragazzi davvero importante e che speriamo porti i nostri giovani ad avere più chance. Speriamo di diventare sempre più un punto di riferimento per tutto il movimento giovanile, e siamo convinti che riuscire a coinvolgere l’intera isola in un progetto comune sarebbe davvero un grande passo avanti”.

In questa nuova sfida l’ex allenatore nazionale sarà affiancato da Antonello Fadda, nel ruolo di assistant organizzativo. L’incarico per Roggiani arriva dopo due anni di grande lavoro nello staff biancoblu con il quale ha allenato diverse squadre giovanili raggiungendo sempre ottimi risultati e la conquista di titoli e traguardi importanti. La scorsa settimana la conquista del primo titolo nazionale giovanile del club con lo scudetto Under 18 Elite.

Una scelta fortemente voluta dal dirigente responsabile Giovanni Piras, in accordo con lo staff dell’area tecnica, nel riconoscimento dello straordinario valore professionale di Roggiani dell’ottimo lavoro svolto come coach delle formazioni giovanili biancoblù.

Grande soddifazione, per la scelta,ha espresso anche il coach- general manager, Federico Pasquini: “Il nostro settore giovanile dall’arrivo di Massimo Bisin e Guglielmo Roggiani ha fatto un deciso passo avanti, diventando il fiore all’occhiello del nostro club. Dietro questa crescita, a prescindere dagli straordinari risultati ottenuti, c’è un lavoro di grande serietà e di qualità, dovuto al grande valore dei nostri tecnici. Nel momento in cui Massimo Bisin ci ha comunicato di dover lasciare, non abbiamo avuto dubbi nel pensare immediatamente a Gugliemo Roggiani. Il suo curriculum è incredibile, ha allenato di tutto, ha un’esperienza straordinaria e qui da noi ha sempre dimostrato energia, voglia di fare e grande capacità anche nel costruire un grande feeeling con i ragazzi, che lo adorano e ai quali riesce a trasferire una grande carica, permettendo loro di migliorare ogni giorno e instillandogli la voglia di crescere ancora

I campioni della Dinamo under 18 ricevuti a Palazzo Ducale

Quello ottenuto è un grande risultato, perché il titolo conquistato è tutto made in Sardinia“. Così il presidente della Dinamo. Stefano Sardara, ha commentato, nella sala consiliare di Palazzo Ducale, l’importante obiettivo raggiunto dai giovanissimi della Dinamo under 18 che nei giorni scorsi, al Palasport di Maniago, hanno conquistato il titolo di campioni d’Italia Elite, battendo in finale i toscani della Valdicornia Basket per 65 a 53.Sassari_Dinamo under 18

I ragazzi della Dinamo under 18, assieme al massimo dirigente e all’allenatore Guglielmo Roggiani, sono stati ricevuti dal primo cittadino di Sassari Nicola Sanna. “Non potevamo abituarci all idea che quest’anno non potessimo festeggiare dei campioni d’Italia. Ci stava mancando il ritmoha detto il primo cittadino scherzando con gli ospiti - e quest’anno ci hanno pensato i ragazzi dell’under 18.

Credo che quello che vi rimarràha proseguito – sia il grande impegno e la dedizione che avete messo nel gioco, la passione e la volontà di raggiungere questo obiettivo. Questa esperienza è stata una grande opportunità. Vi siete applicati  – ha concluso il Primo Cittadino – nel gioco nel rispetto delle regole, così come vi auguro di fare anche nella vita.

Il presidente Sardara, nel ringraziare il coach, ha voluto anche ricordare l’impegno che la società mette per alimentare il movimento giovanile che, in questi anni, è diventato sempre più numeroso e di livello.

Prima dei saluti finali il sindaco, insieme alla giunta, ha premiato i ragazzi con una medaglia mentre la squadra ha donato al primo cittadino una maglietta con il simbolo dello scudetto, poi la consueta foto di rito con la coppa conquistata a coronamento di un campionato giocato al massimo.

Alla Dinamo arriva Johnson – Odom

La Dinamo mette la seconda pedina nello scacchiere base per la stagione 2016 – 2017: si tratta di ’Darius Johnson-Odom, combo guard 1989, dal fisico prorompente, le cui spiccate qualità atletiche e fisiche, insieme alla sua speciale abilità nel passare la palla e nella lettura delle situazioni, si declinano in una naturale attitudine ad attaccare il canestro e concludere con giocate johnson odomspettacolari, così come nella capacità di crearsi una gran varietà di tiri ad alta pericolosità oltre il perimetro. La sua prestanza fisica lo impone come pedina fondamentale anche in difesa, dove è in grado di marcare giocatori di struttura e stazza superiori.

Statunitense originario della Carolina, è un prodotto di Marquette, università in cui si è formato Travis Diener, indimenticato idolo del popolo del PalaSerradimigni. Dopo il college la chiamata dei Dallas Mavericks nel Draft 2012 e l’immediata cessione ai Los Angeles Lakers. Lo scorso anno è approdato in Europa, dove ha vestito i colori della Pallacanestro Cantù, senza lasciare particolare rimpianti nel momento della sua cessione e, nella stagione appena conclusa, quelli di Trabzonspor e Olympiacos, squadra quest’ultima, con cui si è appena laureato campione di Grecia, pur non brillando particolarmente dal punto di vista individuale.

Alla Dinamo arriva l’ala serba Dusko Savanovic

Primo colpo di mercato della Dinamo, che si aggiudica le prestazioni di Dusko Savanovic, ala serba di 204 centimetri per 10215-16-savanovic-jubel.variant300x468 Kg, che, nelle ultime due stagioni, ha indossato la canotta del Bayern Monaco con una media di 11 punti e 4,5 rimbalzi in campionato e 11,2 e 5,8 rimbalzi in Eurolega.

Protagonista sin da inizio carriera nelle competizioni come Euroleague e Eurocup, il giocatore serbo arriva a Sassari forte di un’esperienza europea di alto livello, che lo ha portato, in precedenza,  a vestire le magliedi team prestigiosi come Unics Kazan, Valencia, Anadolu Efes Istanbul. Per quanto concerne, l’aspetto tecnico Savanovic ha mostrato, nel corso degli anni, ottime qualità sia nel gioco interno sia in quello perimetrale, oltre ad ottime doti come tiratore e passatore dal post basso.

Federico Pasquini resta sulla panchina della Dinamo

Ora è ufficiale: l’allenatore della Dinamo, perla stagione 2016 – 2017, sarà Federico Pasquini, coach -general manager o general manager-  coach, federico-pasquinidipende dai punti di vista, che si è meritato la conferma, dopo il buon finale di stagione, quando subentrato a Calvani, è riuscito a rigenerare il gruppo, centrando il traguardo dei play off, obiettivo minimo, dopo una stagione costellata di errori sia per quel che riguarda la costruzione del roster siaper quel che riguarda la maggior parte delle decisioni in itinere.