Archivi per la categoria ‘Calcio’

La Torres femminile perde col Mozzanica ma festeggia la salvezza

La Torres femminile torna da Mozzanica con una sconfitta per 4 a 2, ma può comunque gioire per essersi assicurata anche per la prossima stagione la permanenza nella massima serie del calcio in rosa italiano. Un risultato strardinario che assume ancor più valore  se si pensa alla rifondazione estiva, con la partenza di molti pezzi da novanta, alle difficoltà iniziali e a un organico ridotto all’osso, che spiega, in maniera inequivocabile, il calo, fisico e mentale, nel finale di stagione.Torres femminile

A tal proposito basti dire che le sassaresi si sono presentate sul campo della terza forza del campionato con sole dodici giocatrici realmente utilizzabili. Pertanto, il compito, già difficile, è diventato proibitivo. Fin dai primi minuti, infatti, le padrone di casa hanno preso in mano il pallino del gioco e, dopo aver colpito tre legni e fallito un paio di occasioni, hanno sbloccato il risultato , al 34′, con una precisa giocata aerea della Giacinti, abile a sfruttare un preciso assist della Iannella.

Ruoli invertiti nell’occasione del raddoppio del Mozzanica al 42′, quando la Giacinti ha servito il pallone del 2 a 0 alla Iannella. In avvio di ripresa, sotto di due reti, le ragazze di Mario Pompli hanno provato a rialzare la testa e hanno accorciato le distanza con la Bartoli. Il gol ha dato nuova linfa alle rossoblù, che hanno continuato a premere alla ricerca del pareggio, ma sono state ricacciate indietro dalle due reti della Giacinti. Poi la seconda segnatura della Bartoli, la migliore delle sue, ha reso meno pesante il passivo, ma non ha cambiato la sostanza delle cose.

La Torres femminile cerca il riscatto contro il Mozzanica

Sabato scorso, per più di un’ora, la Torres femminile ha giocato alla pari con la capolista Verona. Poi si è spenta la luce e giuglianole scaligere hanno dilagato, imponendosi con  il punteggio di 2 a 6, troppo penalizzante per le rossoblù, attese ora a un pronto riscatto sul campo del Mozzanica, terza forza del campionato, che schiera le ex Sandy Iannella e Daniela Stracchi.

Un altro impegno ostico, quindi, per Elisabetta Tona e compagne che, per portare a casa un risultato positivo, dovranno dimenticare il black out del finale di gare e dovranno partire proprio dallo spirito mostrato nella prima parte della gara contro la prima della classe.

Andremo ad affrontare un’altra  squadra di ottimo livello che, tra l’altro, potrà contare sull’apporto del pubblico amico – ha dichiarato mister Pompili -. In questi casi, spesso, ci esaltiamo, anche se dovremo stare attenti  a non commettere errori e, soprattutto, dovremo ripartire dal buon gioco espresso nelle ultime gare”.

Il tecnico sassarese dovrà fare i conti con i problemi legati a una rosa ristretta, considerate anche le assenze di Veronica Maglia e Mafalda Marujo, ma proverà a fare affidamento sulla voglia di rivalsa delle sue ragazze che, ipotecata la salvezza, possono affrontare con la giusta serenità gli ultimi impegni stagionali.

 

 

 

Dal sogno all’incubo in pochi minuti: la Torres femminile perde 2 a 6 con la capolista Verona

Il 2 a 6, maturato al termine dei novanta minuti di gioco, non deve trarre in ingann,o perché la Torres femminile, fino al 68′, conduceva per 2 a 1 e, soprattutto, controllava in maniera egregia la situazione contro la capolista della serie A del calcio in rosa, l’AGSM Verona. Poi un black out, soprattutto in fase difensiva, ha permesso alle scaligere di realizzare la bellezza di 4 reti in sette minuti e di portare a casa un successo che permette loro di mantenere la testa della classifica.Torres Verona

Il pubblico accorso al Peppino Sau di Usini ha assistito a una partita gradevole e dagli alti contenuti tecnici. Le due squadre si sono date battaglia sportiva fin dal primo minuto di gioco. Pronti, via e Verona in vantaggio con la Gelmetti, abile a depositare la palla in fondo al sacco su assist della Panico che, in precedenza, si era vista respingere la conclusione da Mimma Fazio.

Le rossoblù non si sono demoralizzate e, quattro minuti più tardi, hanno ristabilito la parità con Sabrina Marchese che, servita da Manuela Giugliano, ha trafitto la Orhstrom con un destro imparabile all’incrocio dei pali.

Da quel momento in poi la partita è salita ulteriormente di tono tra ottime giocate, continui capovolgimenti di fronte e occasioni  soprattutto  di marca sassarese: al 10′ conclusione alta di Manuela Giugliano, all’11′ Giulia Domenichetti ha sfiorato la traversa. Segnali delle scaligere con Carissimi e Panico. Poi le rossoblù hanno ripreso a macinare gioco e, al 27′, hanno sfiorato la segnatura con la Marchese, sulla cui conclusione si è immolata la Ledri.

La Torres, intraprendente e ben messa in campo, ha visto premiati i propri sforzi in avvio di ripresa, quando la Domenichetti ha sfoderato una giocata d’alta scuola per il vantaggio rossoblù.

Tanto entusiasmo sugli spalti per una squadra capace di divertire  e mostrare ottime trame di gioco. Ma proprio sul più bello, quando tutti sognavano il grande colpo, la luce si è spenta: al 68′, il Verona ha ristabilito la parità con un tiro dal limite dell’area della Bonetti. Per le rossoblù, che hanno pagato un calo fisico e mentale,  è stato l’inizio della fine: un minuto più tardi un rinvio errato della Fazio ha favorito la Panico, che ha sfornato un assist perfetto per il gol del nuovo vantaggio sclaigero, realizzato dalla Sipos. L’incubo è proseguito fino al 74′, dato che le veronesi hanno realizzato altre due gol, con la Bonetti e la ex Fuselli, e hanno poi chiuso i conti allo scadere con la Baldo.

Tabellino

Torres femminile – Verona 2 – 6

Torres  femminile: Fazio, Bartoli, Motta, Galli, Tona, Piacezzi (dal 77’ Esposito), Domenichetti, Marchese, Flaviano, Giugliano, Pinna (dall’82’ Murru). All. Pompili. A disp. Usai, Maglia, Piredda, Piras, Marchio.

Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Carissimi, Fuselli, Di Criscio, Bonetti (dall’89’ Baldo), Gabbiadini, Panico, Gelmetti (dal 77’ Marconi), Sipos. All. Longega. A disp. Toniolo.

Marcatori: 1’ Gelmetti (V), 5’ Marchese (T), 46’ Domenichetti(T), 68’ Bonetti (V), 69’ Sipos (V), 71’ Bonetti (V), 74’ Fuselli(V), 93’ Baldo (V).

Sfida di prestigio al Peppino Sau di Usini tra Torres femminile e Verona

Il recente e glorioso passato della Torres femminile rivivrà domani pomeriggio a Usini, dove le rossoblù affronteranno l’AGSM Verona delle ex Patrizia Panico, Silvia Fuselli e Sandy Maendly, protagoniste assolute delle annate trionfali della compagine sassarese. capace di fare incetta di trofei in Italia e di farsi ammirare in Europa.Torres femminile

Il presente racconta, invece, di due squadre che si preparano ad affrontare il finale di stagione con obiettivi differenti: le scaligere proveranno a difendere il primato dall’attacco delle campionesse in carica del Brescia, mentre le sassaresi cercheranno di chiudere in bellezza il loro campionato, dopo aver praticamente messo al sicuro la salvezza, obiettivo primario dell’annata sportiva in corso.

Per quel che ci riguarda – ha dichiarato il tecnico della compagine sassarese, Mario Pompili -, abbiamo raggiunto un obiettivo importante, perché a quattro giornate dal termine possiamo vantare un buon margine di vantaggio sulla zona play out, però non vogliamo fermarci e non vogliamo cullarci sui 41 punti finora conquistati. Vogliamo terminare la competizione a testa alta e lo faremo già dalla sfida di domani pomeriggio con la prima della classe”.

Tutte disponibili in casa rossoblù, eccetto la squalificata Serrano, e tutte pronte a dare il massimo per ottenere una vittoria di prestigio. Sarà fondamentale il sostegno del pubblico. L’appuntamento è fissato per le ore 15, si giocherà sul sintetico del Peppino Sau.

Nessuna sopresa nella quinta giornata del “Classico” di calcio da tavolo

Nessuna sopresa nella quinta giornata del “Classico” di calcio da tavolo, la cui classifica è guidata da Glauco Melotti che, come Calcio da tavolo era facilmente pronosticabile alla vigilia, ha regolato con un eloquente 5 a 0, un Mario Puggioni in netto miglioramento, ma non ancora  in grado di creare grattacapi a un giocatore con maggiore espeienza.

Il primo della classe conseva così l’imbattibilità e  due punti di vantaggio sul diretto inseguitore , Antonio Cosso,  il quale, a sua volta, ha avuto vita facile contro Marcello Dettori, sconfitto con il punteggio di 3 a 0.

In terza posizione Giuseppe Cappio, vittorioso per 3 a 0 su un Emanuele Dore spento e abulico, mentre Simone Saiu ha travolto Fabrizio Cardone sotto una valanga di quattro reti, confermando di essere la quarta forza del campionato.

Classifica 5^giornata: Glauco Melotti 15, Antonio Cosso 13, Giuseppe Cappio 12, Simone Saiu 7, Mario Puggioni e Marcello Dettori 4, Fabrizio Cardone 3, Emanuele Dore.

Manuela Giugliano ed Elisa Bartoli convocate per uno stage della Nazionale

Ci sono anche le rossoblù Elisa Bartoli e Manuela Giugliano tra le ventidue giocatrici convocate dal Commissario Tecnico giuglianodella Nazionale di calcio femminile per uno stage di tre giorni, che si terrà, dal 20 al 22 aprile, presso il Centro di preparazione olimpica “Giulio Onesti” dell’Acqua Acetosa a Roma.

Di seguito l’elenco completo delle atlete convocate:

Portieri: Giuliani (Herforder), Tasselli (Riviera di Romagna);
Difensori: Bartoli (Torres), Gama (Paris S. Germain), Ledri (Verona), Linari (Brescia), Tucceri (Riviera di Romagna), Di Criscio (Verona), Cannone (Como 2000);
Centrocampisti: Stracchi (Mozzanica), Carissimi (Verona), Cernoia (Brescia), Rosucci (Brescia), Guagni (Firenze), Eusebio (Riviera di Romagna), Bonansea (Brescia), Giugliano (Torres);
Attaccanti: Girelli (Brescia), Gabbiadini (Verona), Giacinti (Mozzanica), Sabatino (Brescia), Tarenzi (Brescia).

Pirotecnico pareggio tra San Zaccaria e Torres femminile

La sfida tra San Zaccaria e Torres femminile, andata in scena nel primo pomeriggio di ieri, è andata in archivio con un pirotecnico pareggio per 3 a 3. Torres femminile

A causa anche delle assenze di due pilastri della difesa, come Elisa Bartoli ed Elisabetta Tona, le rossoblù hanno commesso diversi errori, ma sono state brave a non mollare e, alla fine, hanno strappato un buon punto contro una squadra battagliera. Protagonista assoluta della contesa è stata la romagnola Cimati, autrice di una tripletta.

La partita era iniziata nel migliore dei modi per le sassaresi che, al 10′, hanno sbloccato il risultato con Serrano, che ha insaccato la palla sul secondo palo su assist di Domenichetti. Al 34′, le padrone di casa sono pervenute al pareggio con la prima rete della Cimati, abile ad approfittare di un’indecisione della retroguardia sassarese e a infilare la Fazio.

Anche il secondo gol del San Zaccaria, al 59′, è scaturito da un errore della difesa rossoblù, prontamente punito dalla solita Cimati.  Cinque minuti più tardi, Manuela Giuugliano, reduce dall’esperienza con la Nazionale under 19, ha servito un pallone d’oro a Romina Pinna, che non fallito l’occasione del pareggio.

Ma le emozioni, così come le indecisioni della difesa sassarese, non sono finite: al 70′, un’incomprensione tra Fazio e Piacezzi ha aperto le porte del terzo gol alla Cimati, che ha centrato il bersaglio con un preciso pallonetto.

A quel punto, per le rossoblù, sembrava materializzarsi lo spettro della seconda sconfitta consecutiva, ma, nel corso del recupero, la Serrano ha pescato il jolly, depositando la palla in rete dopo una respinta dell’estremo difensore romagnolo.

Tabellino

San Zaccaria – Torres femminile 3 – 3

San Zaccaria: Bonaventura, Montalti, Salamon (dall’86′  Pegà), Filippozzi, Barbieri, Pancaldi, Galletti, Pondini, Cimati (dal 90′ Piemonte), Principi, Longato (dal 70′ Gaburro). All. Lorenzini.A disp. Montanari, Quadrelli, Mancarella, Fratini.

Torres femminile: Fazio, Esposito, Motta, Galli, Flaviano, Piacezzi, Domenichetti, Marchese, Giugliano, Serrano, Pinna (dall’89′ Langiu). A disp. Usai, Piredda, Marchio.

Reti: 10′ Serrano (T), 34′, 59 ‘ e 70′  Cimati, 64′ Pinna (T), 92′ Serrano T),

Vittorie agevoli per Melotti e Cosso nella quarta giornata del “Classico” di calcio da tavolo

Il Campionato Classico di calcio da tavolo, che vede protagonisti otto giocatori, ha vissuto il suo quarto atto: a guidare la classifica, a punteggio pieno, è sempre Glauco Melotti, che ha regolato con un eloquente 3 a 0 Fabrizio Cardone.classico

Il battistrada conserva due punti di vantaggio sul rivale più accreditato nella corsa per la vittoria finale, Antonio Cosso, che ha rifilato ben sei reti al malcapitato Mario Puggioni.

Non sono mancate le emozioni e i momenti di grande spettacolarità nella sfida tra Simone Saiu e Giuseppe Cappio, vinta con il minimo scarto dal secondo, che tiene così il passo dei primi della classe. Cappio ha risolto la contesa con un gol in contropiede, mentre Saiu ha pagato, a caro prezzo, la scarsa precisione in fase realizzativa tra legni colpiti, decisioni scellerate e parate dell’avversario.

Prima vittoria per Marcello Dettori, che ha sconfitto con il punteggio di 3 a 0 Emanuele Dore, l’unico ancora fermo a zero punti.

Classifica 4^ giornata: Gluaco Melotti 12, Antonio Cosso 10, Giuseppe Cappio 9, Simone Saiu, Mario Puggioni e Marcello Dettori 4, Fabrizio Cardone 3, Emanuele Dore 0.

La Torres femminile cerca il riscatto con il San Zaccaria

Riparte la serie A di calcio femminile: la Torres sarà impegnata, domani alle ore 13, sul campo del San Zaccaria con l’intento di riprendere la marcia interrotta prima della sosta, quando le sassaresi hanno rimediato un’amara sconfitta casalinga contro il Tavagnacco.Torres femminile

Non sarà un impegno facile per le sassaresi, condiderato sia il valore dell’avversario, capace anche di sconfiggere le campionesse d’Italia del Brescia, sia i  problemi legati alle assenze di due cardini della difesa, quali sono Elisa Bartoli ed Elisabetta Tona.

Per preparare al meglio la sfida con le ravennati, quintultime con 20 punti all’attivo, la compagine sassarese ha disputato una proficua amichevole con l’Atletico Oristano, formazione militante nel Campionato di serie B.

Un test utile per capire come sfruttare le nostre qualità – ha dichiarato mister Pompili -. Con la partenza di Charette abbiamo un organico ridotto all’osso e porteremo alune under in panchina. Siamo abituati alle difficoltà e supereremo anche  questo momento“.

Il tecnico sassarese potrà contare sull’apporto di Manuela Giugliano e Aurora Galli, reduci dall’esperienza con la Nazionale under 19, che ha sfiorato l’accesso alla fase finale dell’Europeo di categoria, e punterà sulla voglia di riscatto delle sue ragazze. Bisognerà stare attenti alle capacità realizzative di Martina Piemonte, giocatrice nel giro delle Nazionali, capace di mettere a segno 11 reti nella stagione in corso.

 

Il campionato sassarese di calcio da tavolo prosegue nel segno di Mimmo Moro, domenica andranno in scena i Campionati Regionali

Giunto alla settima giornata di ritorno, il campionato sassarese di calcio da tavolo prosegue nel segno di Mimmo Moro, capolista con due punti di vantaggio su Fabrizio Pintore e quattro su Salvatore Dore. Nonostante il ko rimediato nello scontro diretto con Pintore, Moro ha conservato il primato in virtù di una difesa imperforabile, come dimostrano le sole 12 reti subite.Subbuteo

Per la vittoria finale è un discorso a due tra Moro e Pintore: il primo ha finora collezionato 72 punti contro i 70 del diretto inseguitore. Decisivo, ai fini dell’esito finale della competizione, potrebbe essere il recupero tra Mimmo Moro e Fabrizio Lay, quarto della graduatoria. In caso di vittoria, o anche di pareggio, Moro vedrebbe spalancarsi, in maniera pressoché definitiva, le porte del successo.

Per gli altri protagonisti del torneo tanto divertimento ma anche molte soddisfazioni per un miglioramento qualitativo che si denota con il passare delle giornate.

Domenica porssima, il Subbuteo Team Sassari organizzerà i Campionati Regionali,Individuali, che andranno in scena presso il Bar dello sport di Carbonazzi.

Come da disposizioni FISCT, la manifestazione verrà organizzzata con due tornei distinti per le categorie open e veteran. I vincitori delle due categorie otteranno il diritto a partecipare ai Campionati Nazionali, in programma a San Benedetto del Tronto nel prossimo mese di maggio.