Archivi per la categoria ‘Calcio’

La Torres femminile gioca a Olmedo contro la Pink Sport Time

Dopo la sosta per gli impegni della Nazionale, che ha visto sfumare il sogno mondiale, riprende il cammino della Torres nella massima serie Torres femminile 2del calcio femminile italiano.

Domani pomeriggio, le rossoblù saranno opposte la Pink Sport Time, formazione, a sua volta, in cerca di punti importanti in chiave salvezza.

Non mancano i problemi in casa sassarese: mister Mario Pompili, infatti dovrà fare i conti con l’indisponibilità della portoghese Marujo e della spagnola Flaviano, fuori per due settimane a causa di un infortunio alla cavglia, e con le precarie condizioni fisiche di Pinna, Serrano e Bartoli.

La squadra, comunque, è pronta a giocare tutte le sue carte e a dare il massimo per regalare una vittoria ai propri sostenitori. Si giocherà a Olmedo, l’inizio è fissato per le ore 14:30.

 

La Nazionale di calcio femminile pareggia in Olanda, giovedì prossimo la sfida decisiva al Bentegodi di Verona

Sabato scorso è andata in scena la gara di andata dei play off mondiali di calcio femminile tra l’Olanda e l’Italia, che si stanno giocando un posto per la rassegna iridata in programma in Canada nel 2015.

Le azzurre sono tornate dalla trasferta in terra olandese con un prezioso pareggio per 1 a 1, che lascie aperte le speranze di qualificazione in vista della gara di andata in programma per giovedì 27 novembre allo Stadio “Bentegodi” di Verona.

Aggressive e combattive fin dai primi minuti di gioco, le ragazze guidate in panchina da Antonio Cabrini hanno sbloccato il risultato con la Gabbiadini, abile a insaccare con un destro a fil di palo su assist di Panico.

Le olandesi hanno riequilibrato le sorti dell’incontro in avvio di ripresa con una rete da distanza ravvicinata della Miedema su assist della Melis.  E ora altri novanta minuti da vivere tutto d’un fiato e con la stessa determinazione.

Salvatore Dore guida a punteggio pieno la classifica del campionato sassarese di calcio da tavolo

Completato il quadro di tutte le partite in programma fino alla sesta giornata, Salvatore Dore guida a punteggio pieno la classifica del campionato sassarese di calcio da tavolo. Ad occupare la seconda piazza della graduatoria, con cinque vittorie e una sconfitta all’attivo, è il campione uscente Fabrizio Pintore. Subbuteo

Continua l’ascesa verso le zone nobili della graduatoria di Fabrizio Lay che, eccezion fatta per la sconfitta contro Pintore, può vantare una serie importante di vittorie, compresa quella ottenuta contro Mimmo Moro, miglior difensore dell’intero torneo con sole due reti subite.

Da segnalare l’ottimo rendimento di Glauco Melotti e Giuseppe Cappio, capaci di vincere tre delle ultime partite giocate, e il sorpendente successo di Emanuele Dore contro Mauro Cabitza.

Risultati:

3^ Giornata Leoni Piero – Melotti Glauco 1 a 2 Demelia Sergio – Cappio Giuseppe 0 a 3 Dettori Marcello – Saiu Simone 0 a 3 Dore Emanuele – Cabitza Mauro 2 a 1 Dore Salvatore – Cardone Fabrizio 7 a 1 Faedda Martino – Viagi Giulio 4 a 2 Marras Alessandro – Cosso Antonio 0 a 0 Moro Mimmo – Grunberger Alberto 3 a 0 Pintore Fabrizio – Lay Fabrizio 5 a 2 Viaggi Fabrizio – Converti Raffaele 3 a 1.

4^ Giornata Cappio Giuseppe – Leoni Piero 0 a 3 Cabitza Mauro – Viaggi Fabrizio 1 a 1 Cardone Fabrizio – Dettori Marcello 1 a 0 Converti Raffaele – Pintore Fabrizio 1 a 1 Cosso Antonio – Faedda Martino 2 a 2 Grunberger Alberto – Demelia Sergio 2 a 1 Lay Fabrizio – Moro Mimmo 2 a 1 Melotti Glauco – Dore Salvatore 1 a 3 Saiu Simone – Marras Alessandro 0 a 1 Viagi Giulio – Dore Emanuele 3 a 0.

5^ Giornata Viaggi Fabrizio – Viagi Giulio 3 a 3 Demelia Sergio – Cardone Fabrizio 1 a 2 Dore Emanuele – Cappio Giuseppe 2 a 4 Dore Salvatore – Cosso Antonio 3 a 0 Faedda Martino – Melotti Glauco 2 a 3 Lay Fabrizio – Converti Raffaele 1 a 0 Leoni Piero – Dettori Marcello 2 a 0 Marras Alessandro – Cabitza Mauro 2 a 1 Moro Mimmo – Saiu Simone 7 a 0 Pintore Fabrizio – Grunberger Alberto 3 a 0.

6^ Giornata Converti Raffaele – Cabitza Mauro 0 a 0 Cappio Giuseppe – Saiu Simone 2 a 1 Cardone Fabrizio – Moro Mimmo 0 a 3 Cosso Antonio – Demelia Sergio 0 a 3 Dettori Marcello – Dore Salvatore 0 a 4 Faedda Martino – Leoni Piero 2 a 1 Grunberger Alberto – Lay Fabrizio 0 a 3 Melotti Glauco – Dore Emanuele 3 a 0 Pintore Fabrizio – Viaggi Fabrizio 2 a 1 Viagi Giulio – Marras Alessandro 0 a 0.

Onorevole sconfitta della Torres femminile contro le campionesse d’Italia del Brescia. La società affida la panchina a Mario Pompili

Nessun toto allenatore in casa Torres femminile. A guidare la compagine sassarese nel prosieguo della stagione sarà Mario Pompili, già preparatore dei portieri e buon conoscitore del calcio in rosa, che sarà affiancato da Luisa Marchio, ex calciatrice rossoblù. Torres femminile 2

Formalizzato l’accordo nella giornata di ieri, Mario Pompili e il suo vice hanno fatto il loro esordio in campionato nella sfortunata sfida casalinga con le campionesse d’Italia del Brescia, passate a Tergu con il punteggio di 2 a 3.

Grazie al successo odierno le rondinelle volano in testa alla classifica, mentre le sassaresi continuano a navigare in una posizione di centro classifica, ma hanno poco da rimproverarsi, in quanto hanno giocato con la giusta determinazione al cospetto della squadra favorita per la conquista del tricolore, soprattuttutto se si prendono in considerazione l’impegno europeo con il Francoforte e le assenze di Serrano, Bartoli e Marujo.

La sfida, giocata sotto la pioggia, è iniziata nel segno delle lombarde che, al 14′, hanno sbloccato il risultato con la D’Adda, abile a insaccare la palla in fondo al sacco sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 39′ le lombarde hanno raddoppiato con una punizione a girare della Cernoia, che non ha lasciato scampo alla Fazio.

Sotto di due reti, le padrone di casa hanno reagito e hanno accorciato le distanze in chiusura di tempo con una bella conclusione da fuori area di Manuela Giugliano.

In avvio di ripresa è arrivata la seconda rete personale della D’Adda, che ha permesso alla sua squadra di portarsi sul 3 a 1. Poi Mimma Fazio ha compiuto un vero e proprio miracolo, deviando sulla traversa una punizione della Girelli, e ha dato la scossa alle sue compagne, che, da qual momento in poi, sono cresciute in maniera esponenziale e hanno creato grossi grattacapi alla retroguardia lombarda. Al 63′, Giulia Domenichetti ha tenuto vive le speranze di rimonta con un gol capolavoro, ma nel finale le ospiti hanno resistito al volenteroso assalto di Tona e compagne e hanno portato a casa i tre punti.

A margine della sfida con le bresciane, il presidente del sodalizio rossoblù, Domenico Capitani, ha voluto fare gli auguri al nuovo mister e il punto della situazione: “Ho parlato con il gruppo prima e dopo la sfida con il Francoforte. Ho detto alle ragazze che la società crede molto nella  professionalità. Posso solo complimentarmi per la professionalità e la dedizione mostrate mercoledì scorso contro una delle migliori squadre europee. Anche la prestazione odierna, nonostante la sconfitta, ha confermato la volontà e il valore del gruppo.

Oggi confermiamo ufficialmente mister Mario Pompili alla guida tecnica della squadra. Si avvarrà della collaborazione di una ex calciatrice, Luisa Morchio, e siamo certi che saprà portare avanti nel migliore dei modi il progetto che tutti insieme vogliamo far crescere. A tutto lo staff vanno i miei migliori auguri di un proficuo lavoro.

Mi era stato chiesto di aiutare la società femminile in un momento di grande difficoltà – ha aggiunto Domenico Capitani – , quando si rischiava di cancellare definitivamente questa importante realtà. L’ho fatto perché credo in un mondo al femminile anche nello sport.   Questo è il primo progetto italiano di fusione tra società maschile e femminile. A prescindere dai risultati che arriveranno, ci auspichiamo di far crescere una società sana, senza i problemi che hanno caratterizzato la fine del campionato scorso, quando le stesse ragazze furono obbligate a fare appelli pubblici per chiedere rispetto per il loro lavoro. Stiamo rispondendo alle loro esigenze, non solo economiche. Stiamo rispettando gli impegni presi e creando sane regole di gestione, societaria e sportiva. A dicembre verificheremo il nostro assetto e, nel mentre, continueremo a lavorare con questo spirito“.

La Torres femminile saluta a testa alta la Champions League, il Francoforte vola ai quarti di finale

La netta differenza di valori tra il Francoforte e la Torres femminile è emersa anche nel pomeriggio odierno al Vanni Sanna, dove, sotto una pioggia incessante, le tedesche si sono imposte con l’eloquente punteggio di 0 a 4, ottendendo così il pass per i quarti di finale della Women’s Champions League.Torres femminile 2

Le sassaresi devono dire addio alla conmpetizione continentale, ma lo fanno a testa alta, dopo aver lottato al masssimo delle loro possibilità contro una corazzata del calcio femminile europeo.

Fin dall’avvio di gara le tedesche, ispirate da un’ottima Maroszan, hanno preso il pallino del gioco, creando nei primi dieci minuti due occasioni da rete con la Hurt e con la Gerefrekes.

Al 20′, la forte attaccante Sasic ha colpito la traversa, poi le combattive rossoblù si sono fatte vedere dalle parti della Preusse con un’incursione della Marujo e con una insidiosa conclusione dalla lunga distanza della Flaviano.

Da quel momento in poi le ospiti hanno alzato il ritmo e, al 33′, hanno sbloccato il risultato con la Moroszan, la cui conclusione, leggermente deviata dalla Piacezzi, ha beffato l’ottima Fazio.

Nella parte conclusiva della prima frazione, il Francoforte ha realizzato altre due reti con la Sasic che, al 42′, ha centrato il bersaglio con un preciso colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo, e, al 45′, ha superato la Fazio con un preciso rasoterra.

Nella ripresa, mister Pompili, in panchina al posto del dimissionario Silvetti, ha inserito Pinna, Maglia e Carta e le sue ragazze, per la grinta mostrata, avrebbero meritato il gol della bandiera. A segnare in chiusura di tempo sono state, però, le tedescche, che hanno arrotondato il punteggio con la solita Sasic, attaccante di valore assoluto.

Tabellino

Torres femminile – Francoforte 0 – 4

Torres femminile: Fazio, Galli, Tona, Flaviano, Domenichetti, Marchese, Esposito (dal 69′ Carta), Giugliano (dal 59′ Pinna), Motta, Piacezzi, Mafalda ((dal 59′ Maglia). All. Pompili.

Francoforte: Preuss, Hendrich, Sasic, Maroszan (dal 65′ Priessen), Ando, Huth, Garefrekes, Crnogorcevic, Schmidt, Kuznick, Fishlock (dal 59′ Storzel). All. Bell. A disp. Kremer, Boquete, Islacher.

Reti: 33′ Maroszan, 42′, 45′ e 89′ Sasic.

Arbitro: signora Jana Adamkova, coadiuvata dalle assistenti di linea, Gabriela Hanakova e Jana Sauflova.

Al Vanni Sanna andrà in scena la sfida di ritorno tra Torres femminile e Francoforte. Alla vigilia dell’appuntamento europeo sono arrivate le dimissioni di mister Silvetti

Alla vigilia della sfida di ritorno degli ottavi di finale della Women’s Champions League, tra la Torres femminile e il Grosseto, è arrivata laclaudiacarta notizia delle dimissioni del tecnico sassarese, Mario Silvetti, che, domani pomeriggio, sarà sostituito dal preparatore dei portieri, Mario Pompili, il quale nel corso della conferenza stampa di presentazione della sfida europea in programma per domani alle ore 15 allo stadio Vanni Sanna di Sassari, ha così dichiarato “Devo ammettere che mi ritrovo in una situazione imbarazzante e difficile, perché ero pronto a preparare l’allenamento dei portieri, invece dovrò dirigere tutta la squadra prima di una gara difficile e complicata, sia per il risultato maturato al termine della sfida di andata, vinta per 5 a 0 del Francoforte, sia per il valore delle avversarie. Noi daremo il massimo per uscire, se così dovesse essere, a testa alta dalla competizione continentale. Proveremo a regalare un grande spettacolo ai tifosi, che mi auguro vengano numerosi allo stadio e ci sostengano a prescindere dal risultato”.

pompili_bellLa Champions League, da sempre, incuriosisce, maggiormente gli appassionati. Pertanto, fornendo una buona prestazione, potremmo convincere i tifosi a seguirci, in numero maggiore, anche nelle gare di campionato. – ha detto Giulia Domenichetti, veterana della compagine sassarese – . Parlando della sfida col Francoforte, credo che, rispetto alla gara di andata, dovremo avere più coraggio ed intraprendenza, soprattutto in fase di possesso palla. Credo che la squadra paghi ancora lo scotto dell’inesperienza. Siamo un buon gruppo, le sconfitte fanno parte del gioco, ma c’è modo e modo di perdere. In merito alle dimissioni di mister Silvetti, possiamo dire che non siamo rimaste sorprese. La notizia era nell’aria, magari non pensavamo che arrivassero così in fretta. Quando uno non si sente più parte del progetto, questo vale per tutti, è giusto che si tiri fuori dai giochi. Noi siamo professioniste, siamo pronte a scendere in campo e a seguire i dettami di Mario Pompili“.

Nella partita di andata abbiamo fallito il primo tempo, nel corso del quale abbiamo giocato con troppo timore – ha aggiunto l’iberica Joana Flaviano – , mentre siamo cresciute nella ripresa. Da questo dobbiamo ripartire per ben figurare nella gara di domani”.

Nonostante l’ampio vantaggio, siamo pronti a giocare la partita con la giusta determinazione – ha dichiarato il tecnico tedesco, Colin Bell -. Vorrei, inoltre, esprimere il mio rammarico per le dimissioni di mister Silvetti. Mi auguro che la società possa trovare la soluzione migliore, in quanto queste ragazze sono stupende e con loro si può fare un ottimo lavoro”.

Il nostro obiettivo, come sempre, sarà quello di vincere – ha aggiunto la Garefrekes -. Dopo la partita di andata, abbiamo messo una grossa ipoteca sulla qualificazione, ma dovremo rimanere concentrate perchè ogni gara  fa storia a sè“.

Nella mattinata, invece, il capitano Elisabetta Tona e l’attaccante Claudia Carta hanno fatto visita all’Istituto per Geometri “Devilla” per presentare la gara agli studenti delle classi terza, quarta e quinta, ai più meritevoli dei quali è stato consegnato un biglietto omaggio. Tutti gli altri appassionati, invece, potranno assistere all’importante sfida con un biglietto unico, il cui prezzo è stato fissato sulle 10 euro.

 

 

Campionato sassarese di calcio da tavolo: cinque giocatori a punteggio pieno dopo due giornate

Dopo due giornate cinque giocatori guidano, a punteggio pieno, la classifica del campionato sassarese di calcio da tavolo. Si tratta di MimmoSubbuteo Moro (vittorioso per 0 a 4 su Mauro Cabitza), Antonio Cosso (3 a 0 contro Emanuele Dore), Fabrizio Cardone (3 a 1 contro Giuseppe Cappio), Salvatore Dore (3 a 1 contro Simone Saiu) e Fabrizio Viagi (3 a o contro Alberto Grunberger).

Prima vittoria stagionale per Piero Leoni (o a 5 su Fabrizio Cardone), Glauco Melotti (3 a 0 su Marcello Dettori) e Alessandro Marras (0 a 4 s Raffaele Converti). Si sono chiuse con la spartizione della posta in palio, infine, le sfide tra Fabrizio Lay e Martino Faedda (2 a 2) e tra Sergio Demelia e Giulio Viagi (0 a 0).

Nulla da fare per la Torres femminile contro il Francoforte, le tedesche vincono 5 a 0 e ipotecano il passaggio del turno

Che l’avversario si chiami Turbine Postdam o Francoforte, il risultato non cambia: la differenza tra il calcio femminile tedesco e quello italiano è ancora troppo netta ed è ancora tanta la strada che il nostro movimento deve fare per arrivare agli stessi livelli di organizzazione, competitività e professionalità di quello teutonico.Torres femminile 2

Un’ulteriore conferma, se mai ce ne fosse bisogno, è arrivata nella giornata odierna:  il Francoforte ha, infatti, rifilato cinque reti alle rossoblù, ipotecando così l’accesso ai quarti di finale della Women’s Champions League in vista della gara di ritorno, in programma per mercoledì prossimo al Vanni Sanna di Sassari con fischio d’inizio fissato per le ore 15.

Scesa in campo a ranghi ridotti, per le assenze di Bartoli e Serrano, la compagine sassarese, tra le cui fila ha fatto il suo esordio la portoghese Mafalda Marujo, non è riuscita a reggere l’urto delle forti giocatrici del Francoforte, che hanno chiuso la pratica nel primo tempo.

Al 7′ la forte attaccante Sasic, autrice di una doppietta, ha aperto le danze di una sfida dal pronostico chiuso, poi le tedesche hanno rimpinguato il bottino, grazie anche alle reti messe a segno da Garefrekes, Boquete e Laudehr, abile a trasformare un calcio di rigore concesso per un fallo commesso dall’estremo difensore rossoblù, Mimma Fazio.

Nella ripresa, il tecnico sassarese Mario Silvetti ha dato spazio alle giocatrici della panchina (Maglia, Carta e Pinna) e le sue giocatrici hanno giocato con grande tenacia e sono riuscite a limitare i danni fino alla fine della contesa.

Tabellino:

Francoforte – Torres femminile

Francoforte: Preuss, Hendrich (dal 46′ Schmidt), Kuznik, Boquete, Maroszan, Laudehr, Garefrekes, Fishlock (dall’85′ Priessen), Sasic, Huth (dal 65′ Ando), Crnogorcevic. All. Bell. A disp. Klemer, Storzel, Ando.

Torres femminile: Fazio, Tona, Esposito (dal 69′ Carta), Motta, Piacezzi, Galli, Flaviano, Domenichetti, Giugliano, Marchese (dall’85 Maglia), Mafalda (dall’80′ Pinna). All. Silvetti.

Arbitro: signora Sara Parsson (Sve), coadiuvata dalle assistenti di linea Anna Nystrom e Asa Olsson.

Reti: 7′ e 31′ Sasic, 15′ Garefrekes, 19′ Boquete, 46′ Laudehr (rig.).

Il Francoforte tra la Torres femminile e i quarti di finale: i segreti della compagine tedesca

La Torres femminile troverà nel suo cammino una delle migliori realtà del calcio femminile teutonico, il Francoforte, formazione che, dopo alcuni di assenza, è tornata ad essere protagonista in campo continentale. Moroszan

Nella passata stagione le tedesche, dopo aver guidato a lungo la classifica, hanno perso lo scudetto solo all’ultima giornata. Quest”anno si stanno confermando su livelli eccezionali, in quanto occupano la seconda posizione alle spalle del Wolfsburg (entrambe le formazioni hanno giocato una partita in più, in considerazione dell’impegno di Champions di domenica prossima).

Nel campionato in corso, il Francoforte ha perso solo una partita contro il Turbine Postdam e ha pareggiato contro il Bayern. Per il resto ha collezionato solo vittorie, l’ultima delle quali per 7 a 0 contro il Freiburg.

La compagine tedesca può vantare un collettivo di tutto rispetto, nel quale spiccano individualità di valore assoluto, come la spagnola Veronica Boquete, la quale, arrivata a sostituire la Alushi, ha fatto fare un grosso salto di qualità alla squadra; Dzsenifer Maroszan, giocatrice da tenere d’occhio per i suoi piedi fatati e per le straordinarie capacità balistiche nei calci di punizione; Kerstin Garefrekes, atleta di fascia forte ed esperta, con notevoli capacità nel gioco aereo; Celia Sasic, attaccante della Nazionale tedesca, abilissima di tedesca, potente e con un grande senso della posizione.

L’attacco è il punto di forza del Francoforte ma negli altri reparti non mancano le giocatrici di qualità. In difesa, l’attaccante svizzera Crnogorcevic, utilizzata come terzino, e la centrocampista Laudehr non stanno facendo pesare l’assenza del capitano della Nazionale tedesca, Saskia Bartusiak, che si è infortunata alla fine della passata stagione.

In porta, la compagine tedesca schiera due atlete che, nonostante la giovane età, possono già vantare una buona esperienza nella Bundesliga. La titolare, con molta probabilità, sarà la Prauss che, nelle ultime uscite stagionali, ha giocato in sostituzione della Schumann, costretta a saltare alcune partite a causa di alcuni problemi di salute, e ha dimostrato di avere ottime capacità.

Forti in tutti i reparti, duttili in fase di possesso palla, capaci di scambiarsi le posizioni, abili sia sulle fasce sia al centro, le tedesche non sembrano avere punti deboli.

La partita tra il Francoforte e la Torres andrà in scena in un bellissimo impianto, il campo di gioco è in ottime condizioni, in quanto è stata posata dell’erba nuova all’inizio della stagoone in corso. L’atmosfera sarà quella dei grandi appuntamenti. Si assisterà a un grande spettacolo sportivo, che unirà le giocatrici in campo e i tifosi sugli spalti.

 

 

 

La Torres femminile si prepara a vivere un’altra affascinante sfida europea

Ritrovato il passo giusto in campionato, grazie alle vittorie consecutive contro Cuneo e Riviera di Romagna, la Torres femminile è pronta ad affrontare il Francorte negli ottavi di finale della Womes’s Champions League. Per la compagine rossoblù, unica rappresentante del calcio in rosa italiano nella massima competizione continentale per club, si tratta di un impegno difficile ma, allo stesso tempo, stimolante.IMG_2920

Andremo a giocare contro una squadra fortissima – ha dichiatato il tecnico sassarese, Mario Silvetti, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento -. Di loro dobbiamo temere soprattutto la loro professionalità, riscontrabile a tutti i livelli, da quello tecnico a quello dirigenziale. A far la differenza dovrà essere la motivazione delle ragazze, le quali sono consapevoli di dover affrontare una squadra di grande spessore e, pertanto, sono pronte a dare il massimo“.

Nononostante abbia giocato tante partite in Champions, devo ammettere che l’emozione è sempre tanta – ha detto la veterana Giorgia Motta -.  Andremo a Francoforte per fare la nostra parte e per dimostrare il valore di un gruppo che, con il passare dei giorni, sta palesando notevolo miglioramenti.

Nella passata stagione abbiamo raggiunto il traguardo dei quarti di finale. Speriamo di ripeterci anche quest’anno“, ha aggiunto Aurora Galli.

Ho avuto la fortuna di esordire contro il Pomurje, adesso spero di dare il mio contributo contro il Francoforte“, ha detto invece la neo rossoblù, Manuela Giugliano, una delle giovani più promettenti del calcio femminile italiano.

Freme per l’esordio Valentina Esposito, limitata dagli infortuni in questa prima fase della stagione “Tutti vorrebbero giocare queste partite – ha dichiarato la giocatrice napoletana – Abbiamo lavorato bene in allenamento e siamo pronte a questa difficile sfida“.

Nonostante non manchino le difficoltà, legate anche alle assenze di due elementi chiave, come Paula Serrano ed Elisa Bartoli, le rossoblù sono pronte ad affrontare il difficile impegno con la consueta determinazione

La squadra partirà domani mattina alla volta della Germania. La gara di andata è in programma per domenica 9 novembre alle ore 13 (diretta Eurosport), quella di ritorno si giocherà mercoledì 12 al Vanni Sanna con inizio fissato per le ore 15.