Archivi per la categoria ‘Basket’

Eurocup: vittorie per Roma e Reggio Emilia, sconfitta per Cantù

Tra martedì 14 e mercoledì 15 ottobre è andato in scena il primo turno dell’Eurocup, manifestazione continentale alla quale partecipano tre compagini italiane: Reggio Emilia, Roma e Cantù. Esordio positivo per emiliani e capitolini, che hanno, rispettivamente, superato il Brose (70 – 67) e lo Spirou Charleroi (59 – 88). Trasferta n Spagna amara, invece, per i brianzoli, sconfitti dal Gran Canaria (101 – 81).

Mondiali di volley; Italia sconfitta in semifinale dalla Cina, le asiatiche in finale con gli Stati Uniti

Si interrompe in semifinale il sogno mondiale delle azzurre del volley. Saranno Stati Uniti e Cina a contendersi il titolo iridato, mentre le azzurre dovranno giocare per il terzo posto contro il Brasile, clamorosamente sconfitto in tre set dalle nordamercane. Cina

Le azzurre, invece, hanno trovato nella loro strada una Cina impeccabile in tutti i fondamentali, in particolare in difesa, muro e ricezione. Poi Zhu, Yuan e Zeng hanno completato l’opera in attacco e le asiatiche si sono imposte con il punteggio di 3 a 1, dimostrando di avere una maturità straordinaria per una squadra dall’età media bassissima.

Poco incisive al servizio e in ricezione, fatta eccezione per la De Gennaro, le azzurre non sono riuscite a tenere il ritmo delle asiatiche nei primi due set, persi per 21 a 25 e 20 a 25.

Nel terzo parziale è arrivata la reazione dell?Italia che hanno migliorato il rendimento in battuto e hanno tenuto vivo il match, imponendoso per 25 a 20, trascinate da Del Core e Diouf.

Il quarto set è stato un condensato di emozioni con le due squadre hanno lottato in maniera esemplare su tutti i palloni, regalando una grande serata di sport a tutti gli italiani. Alla fine sono state le cinesi ad imporsi per 28 a 30, ma le azzurre e il tecnico Bonitta meritano solo applausi per aver giocato un Mondiale straordinario, a prescindere dalla prestazione poco brillante nella serata odierna di alcune giocatrici chiave, come Costagrande, Allegretti e Lo Bianco.

 

Il basket per tutti in Piazza d’Italia

Un canestro, un pallone, tanti amici e il divertimento è assicurato. Non importa l’età, non conta il fatto di aver giocato, il basket è uno sport DSCF8443 (800x600)per tutti, soprattutto per i bambini.

Per tale motivo, la Dinamo 2000, in collaborazione con l’A.S.D. Oltrecity di Fabrizio Casu, parteciperà alla giornata di sport, che si terrà nella giornata di domani, domenica 28 settebre, in Piazza d’Italia a Sassari. L’evento avrà inizio alle ore 9 e si condluderà alle 20.

La Dinamo 2000 metterà a disposizione il proprio il proprio staff e le sue strutture mobili (canestri per grandi e piccini) per far provare gratuitamente a tutti per un’intera giornata il  meraviglioso sport della pallacanestro. Saranno organizzati un torneo 3 contro 3  e alcune prove di tiro piazzato.

Gli Stati Uniti sono di un altro pianeta, travolta la Serbia nella finale del Campionato del Mondo

Arrivati da un altro pianeta sono scesi sulla terra per dare a tutti lezioni di basket. Stiamo parlando dei giocatori della Nazionale statunitense, Irvingi quali, nella serata di ieri, hanno vinto il titolo mondiale travolgendo sotto una valanga di canestri (129 a 92) la Serbia di Sasha Djordjevic, che ha comunque compiuto un’impresa straordinaria, conquistando una straordinaria medaglia di bronzo.

Il quintetto americano, imbattuto dalle semifinali dei mondiali del 2006, ha sofferto solo nelle prime fasi di gara quando i serbi, trascinati da Toedosic e Bjelica, hanno piazzato un parziale iniziale di 7 a 15. Poi Harden ha dato il via allo show di Team USA, che ha girato la partita dalla propria parte con un contro break di 15 a 0 e ha chiuso il primo quarto sul 35 a 21.

Trascinati da un Irvng straordinario, implacabili in difesa e chiururgici dalla lunga distanza, gli statunitensi hanno continuato il loro show nwl secondo quarto, toccando i 30 punti di vantaggio (sul 65 a 35) prima dell’intervallo lungo e il + 40 (115 a 75), nel corso del quale il coach statunitense ha lasciato a riposo Harden e Irving, le stelle più brillanti degli Stati Uniti, insieme a Thompson e Faried.

A vincere la medaglia di bronzo è stata la Francia che, nella finale per il terzo e quarto posto, ha sconfitto la Lituania con il punteggio di 97 a 95.

 

 

Campionati Mondiali di basket: la Serbia è la seconda finalista, sconfitta la Francia al termine di una partita spettacolare

Sarà la Serbia l’avversaria degli Stati Uniti nella finale del campionato mondiale di basket, che andrà in scena domenica prossima alle ore 21.Batum

Al termine di una partita spettacolare, i serbi hanno sconfitto con il punteggio di 90 a 85 la Francia, capace di  riaprire i giochi nell’ultimo periodo dopo aver subito le iniziative dei serbi per tre quarti di gara.

I veri protagonisti della contesa sono stati Teodosic per i serbi e Batum per i transalpini, ma tutti i giocatori scesi in campo hanno onorato l’impegno, dimostrando di valere una semifinale mondiale.

Ottimo l’avvio dei serbi che, con Teodosic e Kalinic, hanno piazzato un parziale iniziale di 4 a 0. Diaw ha mosso il punteggio per la Francia che ha poi messo, per la prima e unica volta nel corso della gara, la testa avanti sul  9 a 10. Il solito Teodosic ha aperto un parziale di 11 a 0 dei serbi, agevolati nel loro compito dalle tante palle perse dei transalpini.

Chiuso il primo quarto sul 21 a 15, la Serbia, con Teodosic e Radulica sugli scudi, ha preso il largo nella parte iniziale del secondo periodo, portandosi sul 30 a 15. La Francia ha dato qualche segnale di vitalità (30 a 19), ma ha continuato a faticare in attacco, permettendo ai serbi di conservare un buon margine di vantaggio fino alla fine della seconda frazione (32 a 46).

Nel terzo quarto, Diaw e compagni hanno migliorato il loro rendimento difensivo, ma hanno continuato a non incidere in fase offensiva, permettendo ai rivali di rimanere costantemente sopra la doppia cifra di vantaggio e chiudere il periodo sul 46 a 61.

Chi pensava che la partita fosse finita non aveva fatto i conti con l’orgoglio dei francesi e la classe di campioni come Batum, che ha riportato la sua squadra sul – 4 (66 a 70). Nel momento più difficile della partita, la Serbia si è affidata ai suoi uomini di maggiore talento, Boigdanovic e Teodosic, che hanno  riportato la loro squadra sul + 9 (68 a 77). La Francia ha avuto un ultimo sussulto d’orgoglio ed è risalita fino al – 3 (79 a 82), ma i serbi hanno gestito meglio il finale e hanno portato a casa una vittoria straordinaria.

Gli Stati Uniti volano in finale ai Mondiali di basket

Missione compiuta per gli Stati Uniti che, con una facilità disarmante, hanno annichilito una Lituania, troppo molle e conquistano la finale dei Campionati del Mondo, dove troveranno la vincente della sfida tra Francia e Serbia.faried

Pur non brillando i balcanici hanno provato a rimanere in partita per i primi due quarti, poi, dopo l’intervallo lungo, sono stati travolti dallo strapotere degli americani, i quali hanno chiuso sul 96 a 68.

La partita, bisogna dirlo, non è stata spettacolare, soprattutto nelle prime fasi di gioco, quando le due squadre si sono affrontate a ritmi bassi e la Lituania, favorita da alcuni errori in attacco degli yankess, è riuscita a rimanere a contatto (13 a 13).

Una tripla di Thompson ha aperto il primo parziale di Team Usa, che ha chiiuso il primo quarto sul 21 a 16 e, spinta dall’energia di Faried, ha toccato la doppia cifra di vantaggio (32 a 22) sempre con Thompson.

Grazie ai canestri di Kuzminskas, l’unico a salvarsi dei suoi, la Lituania ha provato a rimanere in linea di galleggiamento e ha linitato i danni, andando all’intervallo lungo sul – 8 (43 a 35).

Dopo il riposo, gli Stati Uniti sono scesi in campo determinati a chiudere i conti e, con un parziale di 10, hanno incanalato la partita dalla loro parte, grazie anche a una difesa impenetrabile. Per la Lituania è calato il buio e gli ultimi dieci minuti sono stati pura accademia, con gli americani che hanno regalato lampi della loro classe agli americani.

 

 

Straordinaria impresa della Francia contro la Spagna, oggi la semifinale tra Stati Uniti e Lituania

Il risultato che non t’aspetti: la Francia tira fuori dal cilindro la partita perfetta e ha ottenuto il pass per la semifinale, sconfiggendo la Spagna con l’eloquente punteggio di 65 a 52.Diaw

I transalpini dovranno ora vedersela con la Serbia che, come scritto in un precedente articolo, ha letteralmente travolto il Braasile, confermandosi quale squadra rivelazione della rassegna iridata.

Finisce, in maniera inaspettata, la corsa degli iberici, che godevano dei favori del pronostico insieme agli Stati Uniti, impegnato oggi, alle ore 21, nella prima semifinale contro la Lituania.

Come detto, la Francia, trascinata da un ottimo Diaw hanno giocato in maniera esemplare e, dopo tre quarti caratterizzati da un sostanziale equilibrio, ha spadroneggiato nell’ultimo periodo, nel quale ha fatto segnare un parziale di 23 a 9, confermando così di essere la bestia nera degli spagnoli.

Campionati Mondiali di basket: la Serbia è la terza semifinalista, travolto il Brasile sotto una valanga di canestri

Doveva essere il quarto di finale più equilibrato. In realtà si è trasformato in una passeggiata per la Serbia che, dopo aver superato a sorpresa la Grecia negli ottavi, si è ripetuta, travolgendo il Brasile con l’eloquente punteggio di 84 a 56.teodosic

Nei primi due quarti, facendo affidamento sulla regia di Marcelinho e sulla fisicità di Nenè e Varejao, i verdeoro hanno provato a tenere il passo degli avversari per poi crollare in maniera definitiva nel terzo quarto.

Avvio di gara equilibrato (7 a 7), poi la Serbia, con Bjelica sugli scudi, ha tentato il primo allungo, portandosi sul 9 a 14 e chiudendo il primo set sul 21 a 17.

Due triple di Garcia, all’inizio del secondo periodo, hanno portato in vantaggio il Brasile (21 a 23). Teodosic ha risposto alla sua maniera  e ha riportato avanti la sua formazione (29 a 23). Tre minuti di black out dei serbi hanno rianimato i sudamericani che, più attenti in difesa, hanno risposto con un parziale di 0  a9, interrotto da una tripla di Bjelica (32 a 32).

Da quel momento in poi, la Serbia ha preso le redini del gioco e ha messo a segno, a cavallo tra il secondo e l’ultimo quarto, un break di 0 a 12 che, insieme a un doppio tecnico, ha tagliato le gambe ai brasiliani, incapaci di imbastire la pur minima reazione.

Alle 22 andrà in scena l’ultimo quarto di finale tra la Francia e i padroni di casa della Spagna, sfida dalla quale uscirà la rivale della Serbia in semifinale. Una cosa, però. è ormai certa: sarà una sfida Europa – Stati Uniti.

Campionati Mondiali di basket: gli Stati Uniti travolgono la Slovenia e volano in semifinale

Saranno Lituania e Stati Uniti, come accaduto quattro anni fa in Turchia, ad affrontarsi nella semifinale del campionato del mondo di Thompsonbasket. Nella serata, infatti, gli yankees hanno letteralmente travolto sotto una valanga di canestri una volenterosa Slovenia.  Il 119 a 76, maturato al termine dei 40′ di gioco, racconta in maniera inequivocabile quanto sia stato netto lo strapotere della Nazionale nordamericana.

Nei primi minuti, con tenacia, gli sloveni hanno provato a rimanere a contatto con gli avversari (10 a 10), poi gli statunitensi, dominanti a rimbalzo, hanno piazzato il primo break, con Thompson particolarmente ispirato al tiro, e hanno chiuso il primo quarto sul + 7 (22 a 29).

Nel secondo periodo la Slovenia, favorita anche da un leggero calo sotto le plance dei lunghi americani, è riuscita a tenere il ritmo degli avversari, conservando, alla fine dei dieci minuti di gioco, i sette punti di svantaggio (42 a 49).

Dopo il riposo, il quintetto americano ha ulteriormente stretto le maglie in difesa e ha via via incrementato il proprio vantaggio, che ha assunto proporzioni impressionanti. Gli ultimi dieci minuti sono stati pura accademia con gli USA che hanno regalato sprazzi di grande spettacolo al pubblico di Barcellona.

E ora la sfida con la Lituania che dovrebbe presentare maggiori difficoltà, visto il valore e le potenzialita dei lunghi balcanici, Valanciunas su tutti.

 

 

Campionati mondiali di basket: la Lituania è la prima semifinalista

La Lituania supera la Turchia con il punteggio di 73 a 61 ed è la prima squadra a ottenere il pass per le semifinali della rassegna iridata. Il maggior contributo della panchina è stato fattore determinante per la vittoria dei balcanici, che hanno piazzato l’allungo decisivo nell’ultimo periodo di gioco.  Ai turchi va riconosciuto l’onore delle armi. Per tre quarti di gara, se non di più, hanno retto il ritmo dei quotati avversari e lasciano la competizione dopo aver giocato al massimo delle loro possibilità.Lavrinovic

Fin dalle prime fasi di gara si sono resi protagonisti i due uomini più attesi: Valanciunas per la Lituania e Preldzic per la Turchia. Quest’ultima compagine, particolarmente efficace in difesa sui lunghi lituani, è riuscita, sul punteggio di 6 a 8, ha mettere a segno un break di 0 a 6, portandosi sul 6 a 14 e chiudendo il primo periodo con un margine di vantaggio di 5 punti (13 a 18).

In avvio del secondo periodo, la tripla di Savas ha regalato il + 7 (13 a 20) alla Turchia. Nel momento più difficile per la Lituania è salito in cattedra Darius Lavrinovic che, con tre bombe consecutive, ha riportato in vantaggio (24 a 23) la sua formazione, che ha poi allungato, andando all’intervallo lungo sul + 5 (33 a 28).

Alla ripresa del gioco, la Lituania ha avuto un passagguio a vuoto di circa cinque minuti. Di ciò hanno approfittato i turchi che, con Arslam e Gonlum sugli scudi, hanno rimeso la testa avanti (36 a 40).

La compagine balcanica è uscita dal tunnel con una tripla di Seibutis (39 a 40) e si è presentata con un vantaggio di tre punti (47 a 44) al via dell’ultimo periodo, nel corso del quale entrambe gli allenatori hanno optato con il quintetto con tre i piccoli. La Lituania, però, è arrivata al momento topico della contesa con maggiore vitalità e ha chiuso i conti, grazie alle ottime giocate di Maciulis. I lituani attendono ora di conoscere quale sarà l’avversaria, tra Usa e Slovenia, che dovranno affrontare in semifinale.