Impegni casalinghi per Lions e Sardegna nella serie A2 di pallamano femminile

Il pareggio sul filo di lana in casa del Ferrarin ha lasciato l’amaro in bocca alle ragazze della Lions. Le quali, domani alle ore 20:30 al PalaSantoru. cercheranno di giadaconquistare la vittoria contro il Leno, avversario alquanto ostico, in considerazione dei tre successi conquistati nelle prime tre uscite stagionali.

Alle 14:30, sempre al PalaSantoru, scenderanno in campo le ragazze del Sardegna per ospitare il Ferrarin, con l’obiettivo di cancellare lo zero dalla casella dei punti.

Il Nuoro, che ha finora sfruttato al meglio il fattore campo, cercherà di portare a casa il primo successo esterno, in casa del Crenna. L’incontro, che chiuderà il programma del quinto turno del girone A della serie A2 di pallamano femminile, si giocherà domenica 12 novembre alle ore 16.

Riparte la serie A2 di pallamano maschile: impegno casalingo per la Raimond, derby tra Verdeazzurro e Selargius

Riparte, dopo la sosta, il campionato di serie A2 di pallamano maschile, che domani, sabato 11 novembre, vivrà il suo terzo atto stagionale. Nel girone A, quello in cui 22851798_2044324452468315_2114621777077212849_nsono inserite le compagini isolane, a far la voce grossa sono state le due squadre sassaresi, la Verdeazzurro e la Raimond Handball Sassari, che guidano la classifica a punteggio pieno con quattro punti all’attivo.

I ragazzi di Patrizia Canu sono attesi dal derby, in programma per le ore 18, con i cugini del Selargius, ancora fermi al palo dopo i primi due turni.  Alla luce dei risultati maturati nelle prime uscite stagionali, i favori del pronostico pendono nettamente dalla parte di Florin Pavel e compagni. La Raimond Handball Sassari riceverà la visita del Leno – reduce dalla netta vittoria contro il Selargius -, formazione contro la quale  potranno contare sul loro bagaglio di esperienza e sul sostegno del pubblico amico. Si giocherà al PalaSantoru, l’appuntamento è fissato sempre per le ore 18.

I vincitori del Premio Letterario “Memoria Storica Torresina”

Ieri sera si è svolta la grande serata rossoblù con le premiazioni del Premio Letterario dedicato alla Torres, in collaborazione con l’Università di Sassari e la libreria internazionale Koinè.23031324_1496024313767006_8166357812294364286_n

Prima al palazzo della Provincia, poi all’Ultimo Spettacolo, sono stati svelati i nomi dei vincitori e lette le poesie in sassarese e i tanti racconti, raccolti nel libro “Lettere dall’Acquedotto”.
Una splendida serata alla quale hanno preso parte anche l’assessore comunale allo Sport, Alba Canu, e i dirigenti della Torres.

Di seguito i vincitori:
POESIE IN SASSARESE:
1) Riccardo Anedda – La Ziddai chi aggiu sempri amaddu (300 euro)
2) Giuseppe Serra – La Torres chi no mori (200 euro)
3 ex aequo) Mariano Dettori – Cun teggu (50 euro)
3 ex aequo) Paolo Sanna – Azza e fara torresinu (50 euro)

NARRATIVA:
1) Luca Dore – Cairo, Serena e il grande match (300 euro)
2) Alessandro Fogu – Il rosso e il blu (200 euro)
3) Vanni Lai – Sef Nuova Torres di Rizzeddu (100 euro)
Menzione speciale della giuria per “Una domenica notte” di Fiorenzo Pala.

############

Il libro “Lettere dall’Acquedotto” (142 pagine, Edes edizioni) è in vendita da oggi al prezzo di 15 euro. Per

Il girone A della serie A2 di pallamano maschile parla sassarese: vincono Verdeazzurro e Raimond

Il girone A della serie A2 di pallamano maschile continua a parlare sassarese: dopo la vittoria all’esordio la Verdeazzurro e la Raimond Handball Sassari hanno concesso il bis e guidano appaiate la classifica.22851798_2044324452468315_2114621777077212849_n

I ragazzi di Patrizia Canu hanno affrontato, al PalaSantoru, il Crenna, avversario contro il quale hanno messo subito in mostra le loro doti di velocità, mentre l’estro offensivo di Pavel e Seddone ha rappresentato il valore aggiunto, che ha consentito ai sassaresi di doppiare gli avversari nel corso della prima frazione di gioco, sul 14 a 7. In avvio di ripresa, mentre il clima della gara si è fatto incandescente, gli ospiti si sono rifatti sotto (19 a 17). In quel frangente, il portiere sassarese Spanu, autore di un’ottima prestazione, ha respinto un tiro dai sette metri, frenando la rimonta degli avversari e dando nuovo slancio ai suoi compagni. I quali, con un parziale di 5 a 0, hanno messo definitivamente le mani sulla partita, vinta con il punteggio di 30 a 27.

Prima trasferta stagionale vincente per la Raimond Handball Sassari, vittoriosa per 18 a 22 in casa del Ferrarin. Il successo dei sassaresi, pur privi di alcuni elementi fondamentali, non è stato mai in discussione. In avvio di gara, Lorenzo Vosca e compagni hanno piazzato un break iniziale di 2 a 7, per poi controllare il ritmo della gara e gestire con tranquillità il vantaggio. Da segnalare le ottime prestazioni di Gege Casasa, di Vincenzo Pirino, che ha chiuso con sei reti all’attivo, e di Domen Ban.

Nulla da fare, invece, per il Selargius, sconfitto per 40 a 20 in casa del Leno, mentre il Cassano Magnago ha superato per 33 a 21 il Ventimiglia.

 

Prima vittoria stagionale per la Lions

La stracittadina della serie A2 di pallamano femminile, che sabato scorso ha visto opposte Lions e Sardegna, è andata in archivio col successo per 33 a 18 di Giada Depalmas e compagne, che portano così a casa il primo successo stagionale.22901565_10212768966931947_1572377729_n

Sono soddisfatto della partita di sabato – ha dichiarato il coach della Lions, Cisco Cuccu -. risultato a parte, le ragazze hanno dato una risposta positiva, dopo la sconfitta all’esordio contro il Crenna, giocando con la giusta mentalità, la necessaria attenzione e la voglia di rimediare agli errori fatti nella prima gara della stagione. Abbiamo giocato bene in prima fase e a difesa schierata, di certo alcuni errori potevano essere evitati, ma la partita perfetta non esiste. Ora dobbiamo continuare a lavorare per migliorare la difesa, tenendo sempre presente che il nostro è un gruppo nuovo, che lavora insieme da solo due mesi. Diamo tempo al tempo”.

La capolista Crenna ha conservato la propria imbattibilità, sconfiggendo per 31 a 14 il Ferrarin. Vittoria per 21 a 22 del Leno in casa del Cum Petere Valpellice. Ha riposato il Nuoro.

Lunedì la premiazione del Premio Letterario “Memoria Storica Torresina”

Si svolgerà Lunedì 30 ottobre  la premiazione del Premio Letterario “Memoria Storica Torresina. Sono previsti due differenti eventi.
 
Alle 19 nella Sala Angioy del Palazzo della Provincia si svolgerà la premiazione ufficiale, con la partecipazione di varie autorità, nelle quale verranno consegnati premi e attestati.
Nell’occasione verrà presentato anche il volume “Lettere dall’Acquedotto”, che raccoglie le opere in concorso (quasi tutte, per la verità, visto che alcuni partecipanti non hanno provveduto a inviarci il testo in versione multimediale).
 
Dalle 20,30, all’Ultimo Spettacolo, in corso Trinità 161, andrà in scena una serata informale fatta di letture, racconti e aneddoti legati alla Torres.
In entrambi i casi l’ingresso è libero.

La Dinamo vince a Murcia

Dopo aver perso le prime due sfide davanti al pubblico del PalaSerradimigni, la Dinamo vola in Spagna per conquistare la sua prima vittoria nella campagna europea 2017 – 2018. Opposti al Murcia, finora imbattuto nella competizione europea, i biancoblù si sono imposti col punteggio di 78 a 83, portando a casa una vittoria fondamentale, che permette di dare ossigeno alla classifica sia di riscattare le ultime prove non di certo entusiasmanti. Il top scorer della serata in casa biancoblù è stato Bamphort, decisivo soprattutto nella fase finale della contesa, quando i sassaresi hanno alzato anche il loro livello difensivo, fondamentale nel quale erano stati finora alquanto deficitari.

Il Trophee en Corse esalta l’Autodromo di Sardegna

Oltre 140 auto stradali e da competizione hanno fatto tappa all’Autodromo di Sardegna, polifunzionale struttura sarda, in occasione della giornata che attraversava le province di Sassari e Olbia-Tempio prevista per il Trophee en Corse 2017, l’evento motoristico internazionale di tipo turistico – culturale promosso dalla parigina Rallyautodromosardegna-trophee-en-corse-2017-02 Story conclusosi poi in Corsica domenica scorsa. L’ormai sempre più poliedrico impianto che sorge a Mores ha ospitato vetture GT, coupé e berline “classiche” e di ultima generazione di prestigiosi marchi del panorama automobilistico, che hanno girato a lungo sulla pista, completamente riasfaltata prima dell’estate e che ha ricevuto un alto gradimento dai partecipanti.

Così come l’ampia struttura con tutta la sua “logistica”, ristorazione compresa, che nell’occasione ha ospitato 300 persone, fra piloti, accompagnatori e staff dell’organizzazione francese con a capo Stephane Giraud,tutte rimaste favorevolmente colpite dall’efficienza e da tutte le opportunità offerte dall’autodromo sardo, pronto a ospitare la manifestazione anche il prossimo anno. A conferma dell’efficienza e delle capacità organizzative e professionali raggiunte dall’impianto di proprietà della famiglia Magliona, capace di stringere una partnership di rilievo internazionale che va ad aggiungersi a quelle già in atto. L’Autodromo di Sardegna (l’unico della regione: www.autodromosardegna.netè infatti protagonista non soltanto con iniziative di livello “sportivo” con auto e moto, ma anche attraverso track day, presentazioni, corsi ed eventi legati a formazione, istruzione, mobilità e sicurezza stradale, collaborando ufficialmente anche con enti, case automobilistiche e motociclistiche e costruttori e fornitori del mondo motoristicoÈ sempre più intenso il calendario di appuntamenti.

Primo successo stagionale per la San Paolo Cagliari

Primo successo stagionale per la San Paolo Cagliari nella serie Be di pallavolo femminile: le ragazze di Matteo Gramignano hanno infatti avuto ragione in tre set dell’Allvolley G. Castello Roma, dominando la prima frazione, chiusa su 25 a 11. Nel secondo parziale le ospiti hanno provato a reagire ma le cagliaritane sono comunque riuscite a spuntarla, vincendo per 25 a 20, per poi chiudere i conti nel terzo set, vinto con il punteggio di 25 a 16. Nulla da fare, invece, per la Sorso Volley, superata per 3 a 0 (25 – 14/25 – 22/25 – 13)

Inizia con una vittoria il campionato di Verdeazzurro e Raimond Handball Sassari

Non potevano sperare in un esordio migliore le due formazioni sassaresi che militano nel campionato di serie A2 di pallamano maschile, la Raimond Handball Sassari e la Verdeazzurro, che sabato scorso hanno iniziato il loro cammino con altrettante vittorie.22687955_2041218512778909_5917009547120528605_n

In un Pala Santoru gremito, la Raimond Handball Sassari ha avuto ragione con il punteggio di 29 a 22 del Cassano Magnago. Il successo dei sassaresi è parso in discussione solo nelle primissime fasi di gioco, quando gli ospiti hanno messo a segno un break di 2 a 4. Trovate le giuste contro misure in difesa, con Gege Casada che ha abbassato la saracinesca, i padroni di casa hanno preso in mano il controllo del gioco, chiudendo la prima parte di gara sul 14 a 7, per poi gestire agevolmente il vantaggio nella seconda frazione di gioco.

La Verdeazzurro, grazie a una prova di grande carattere, si è imposta in trasferta per 26 a 27 sul campo del Ventimiglia. I ragazzi di Patrizia Canu hanno avuto un ottimo approccio alla gara, toccando il vantaggio massimo di sette lunghezze, sul 12 a 19, in avvio di secondo tempo. A quel punto i liguri hanno avuto una reazione d’orgoglio, erodendo gran parte del divario, ma i sassaresi sono stati bravi a difendere il minimo ma prezioso vantaggio fino al termine della contesa.  Nulla da fare, invece, per il Selargius, sconfitto in casa per 15 a 27 dal Ferrarin. Il Crenna, infine, ha sconfitto per 35 a 23 il Leno.