Dal sogno all’incubo in pochi minuti: la Torres femminile perde 2 a 6 con la capolista Verona

Il 2 a 6, maturato al termine dei novanta minuti di gioco, non deve trarre in ingann,o perché la Torres femminile, fino al 68′, conduceva per 2 a 1 e, soprattutto, controllava in maniera egregia la situazione contro la capolista della serie A del calcio in rosa, l’AGSM Verona. Poi un black out, soprattutto in fase difensiva, ha permesso alle scaligere di realizzare la bellezza di 4 reti in sette minuti e di portare a casa un successo che permette loro di mantenere la testa della classifica.Torres Verona

Il pubblico accorso al Peppino Sau di Usini ha assistito a una partita gradevole e dagli alti contenuti tecnici. Le due squadre si sono date battaglia sportiva fin dal primo minuto di gioco. Pronti, via e Verona in vantaggio con la Gelmetti, abile a depositare la palla in fondo al sacco su assist della Panico che, in precedenza, si era vista respingere la conclusione da Mimma Fazio.

Le rossoblù non si sono demoralizzate e, quattro minuti più tardi, hanno ristabilito la parità con Sabrina Marchese che, servita da Manuela Giugliano, ha trafitto la Orhstrom con un destro imparabile all’incrocio dei pali.

Da quel momento in poi la partita è salita ulteriormente di tono tra ottime giocate, continui capovolgimenti di fronte e occasioni  soprattutto  di marca sassarese: al 10′ conclusione alta di Manuela Giugliano, all’11′ Giulia Domenichetti ha sfiorato la traversa. Segnali delle scaligere con Carissimi e Panico. Poi le rossoblù hanno ripreso a macinare gioco e, al 27′, hanno sfiorato la segnatura con la Marchese, sulla cui conclusione si è immolata la Ledri.

La Torres, intraprendente e ben messa in campo, ha visto premiati i propri sforzi in avvio di ripresa, quando la Domenichetti ha sfoderato una giocata d’alta scuola per il vantaggio rossoblù.

Tanto entusiasmo sugli spalti per una squadra capace di divertire  e mostrare ottime trame di gioco. Ma proprio sul più bello, quando tutti sognavano il grande colpo, la luce si è spenta: al 68′, il Verona ha ristabilito la parità con un tiro dal limite dell’area della Bonetti. Per le rossoblù, che hanno pagato un calo fisico e mentale,  è stato l’inizio della fine: un minuto più tardi un rinvio errato della Fazio ha favorito la Panico, che ha sfornato un assist perfetto per il gol del nuovo vantaggio sclaigero, realizzato dalla Sipos. L’incubo è proseguito fino al 74′, dato che le veronesi hanno realizzato altre due gol, con la Bonetti e la ex Fuselli, e hanno poi chiuso i conti allo scadere con la Baldo.

Tabellino

Torres femminile – Verona 2 – 6

Torres  femminile: Fazio, Bartoli, Motta, Galli, Tona, Piacezzi (dal 77’ Esposito), Domenichetti, Marchese, Flaviano, Giugliano, Pinna (dall’82’ Murru). All. Pompili. A disp. Usai, Maglia, Piredda, Piras, Marchio.

Verona: Ohrstrom, Squizzato, Ledri, Carissimi, Fuselli, Di Criscio, Bonetti (dall’89’ Baldo), Gabbiadini, Panico, Gelmetti (dal 77’ Marconi), Sipos. All. Longega. A disp. Toniolo.

Marcatori: 1’ Gelmetti (V), 5’ Marchese (T), 46’ Domenichetti(T), 68’ Bonetti (V), 69’ Sipos (V), 71’ Bonetti (V), 74’ Fuselli(V), 93’ Baldo (V).

Nuoro ospiterà il Campionato Europeo cadette di softball

Dal 29 giugno al 4 luglio 2015 il diamante del “Francesco Sanna” di Nuoro farà da scenario all’ottava edizione dei Campionati Europei cadette di softball, ai quali parteciperanno le seguenti squadre: Belgio, Gran Bretagna, Italia, Repubblica Ceca, Russia, Slovacchia, Spagna e Ucraina.Mayra Liori

In programma ventotto partite in totale per sei gare al giorno per uno spettacolo che si preannucia di grande speesore e di grande interesse per gli appassionati di tutta Europa. Le delegazioni sportive saranno accompagnate da numerosi tifosi e turisti, mentre sui campi di gioco saranno presenti 200 persone tra atleti, dirigenti e staff delle squadre nazionali, senza dimenticare i venti componenti della Commissione Tecnica Internazionale, la stampa locale ed internazionale, al quale verrà riservato uno spazio adiacente al terreno di gioco.

La rappresentativa azzurra esordirà lunedì 29 giugno alle ore 20:30 contro l’Ucraina, subito dopo la cerimonia inaugurale. Le finali, invece, verranno trasmesse in diretta streaming.

La scelta dell’ESF è ricaduta su Nuoro per l’esperienza nell’organizzazione di tornei internazionali del sodalizio barbaricicino, vero e proprio fiore all’occhiello dello sport isolano. “Parteciamo da tredici stagioni consecutive al Campionato Nazionale Italian Softball League – ricorda il massimo dirigente del sodalizio, Totoni Sanna -. Nel 2002 abbiamo vinto la Coppa Italia di A2, nel 2011 la Coppa Italia di A1. Abbiamo conquistato uno straordinario secondo poste nella Coppa delle Coppe del 2012, le cui fasi finali abbiamo ospitato proprio a Nuoro. Abbiamo organizzato 17 edizioni del Torneo Internazionale “Francesco Sanna”, il Campionato Europeo Juniores nel 1996 e la Coppa Intercontinentale nel 1998. Svolgiamo un’intensa attività di promozione sportiva nelle Scuole Primarie della nostra città. Abbiamo un settore giovanile in costante crescita e circa 200 tesserati“.

Lo stato di lavori in vista dell’imminente Campionato Europeo presenta le solite difficoltà: “Come al solito ci troviamo da soli a organizzare un evento così importante, che interessa la città intera – ha aggiunto il presidente della Nuoro Softball -. Stiamo cercando sposnsor, non soltanto finanziari, in una città che appare sempre più refrattaria allo sport e agli avvenimenti internazionali. Confidiamo che, prima o poi, la città si svegli. La manifestazione coinvolgerà il territorio per otto giorni. Noi arriviamo fino a un certo punto, quindi facciamo un appello, perché ci contattino volontari che vogliano condividere con noi questa settimana di sport, integrazione e scambio culturale. Invitiamo le persone interessate e spinte dall’amore dello sport a scriverci all’indirizzo mail sport@nuorosftball.com”.

Sfida di prestigio al Peppino Sau di Usini tra Torres femminile e Verona

Il recente e glorioso passato della Torres femminile rivivrà domani pomeriggio a Usini, dove le rossoblù affronteranno l’AGSM Verona delle ex Patrizia Panico, Silvia Fuselli e Sandy Maendly, protagoniste assolute delle annate trionfali della compagine sassarese. capace di fare incetta di trofei in Italia e di farsi ammirare in Europa.Torres femminile

Il presente racconta, invece, di due squadre che si preparano ad affrontare il finale di stagione con obiettivi differenti: le scaligere proveranno a difendere il primato dall’attacco delle campionesse in carica del Brescia, mentre le sassaresi cercheranno di chiudere in bellezza il loro campionato, dopo aver praticamente messo al sicuro la salvezza, obiettivo primario dell’annata sportiva in corso.

Per quel che ci riguarda – ha dichiarato il tecnico della compagine sassarese, Mario Pompili -, abbiamo raggiunto un obiettivo importante, perché a quattro giornate dal termine possiamo vantare un buon margine di vantaggio sulla zona play out, però non vogliamo fermarci e non vogliamo cullarci sui 41 punti finora conquistati. Vogliamo terminare la competizione a testa alta e lo faremo già dalla sfida di domani pomeriggio con la prima della classe”.

Tutte disponibili in casa rossoblù, eccetto la squalificata Serrano, e tutte pronte a dare il massimo per ottenere una vittoria di prestigio. Sarà fondamentale il sostegno del pubblico. L’appuntamento è fissato per le ore 15, si giocherà sul sintetico del Peppino Sau.

Serie D pallavolo femminile: la Quadrifoglio Porto Torres conserva il primato e si prepara ad affrontare l’Orion

Il viaggio a Sassari ha portato fortuna e, soprattutto, punti alle battistrada del girone C della serie D di pallavolo femminile: la capolista Quadrifoglio Porto Torres si è imposta col punteggio di 1 a 3 (21 – 25/27 – 25/14 – 25/18 – 25) sul campo della Punto Volley, prontamente imitata dalla sua diretta inseguitrice, la Pallavolo Olbia, vittoriosa in tre set (20 – 25/16 – 25/10 – 25) sul campo della Solo Pellico.Quadrifoglio

Vittoria esterna anche per la terza forza del campionato, la Gymland, che ha sconfitto per 1 a 3 (17 – 25/9 – 25/25 – 21/12 – 25) la Sunvolley 2pinfissi, mentre l’Orion ha sfruttato nel migliore dei modi il fattore campo e ha regolato con un netto 3 a o (25 – 18/25 – 14/27 – 25) il Garibaldi La Maddalena.

Successo casalingo per 3 a o (25 – 17/25 – 19/25 – 18) anche per il Ghilarza contro la Stella Maris Porto Torres, mentre la Vbc Macomer si è imposta, sempre in tre set (26 – 28/15 – 25/14 – 25), sul campo della cenerentola Airone Oschiri.

Nel prossimo fine settimana, le squadre torneranno in campo per il ventesimo turno, il cui piatto forte sarà la sfida tra la capolista Quadrifoglio Porto Torres e la Orion Sassari, in programma per domani, sabato 18 aprile, alle ore 18 presso la Palestra delle Scuole Medie Monte Angellu di via Palestrina. Per le turritane si tratterà di una sfida difficile, considerato il valore delle avversarie, le uniche capaci di sconfiggerle nella stagione in corso.

Impegno casalingo anche per la Pallavolo Olbia, che riceverà la visita del Ghilarza (sabato 18 aprile, ore 19, Palazzetto Deiana, via Galvani). La Gymland riceverà la visita della Punto Volley (sabato 18 aprile, Palestra Comunale Tharros, via Cabras). Il calendario del ventesimo turno prevede anche le seguenti sfide: Stella Maris – Solo Pellico (sabato 18 aprile, ore 17, Palestra via Brunelleschi), Garibaldi La Maddalena – Airone Oschiri (sabato 18 aprile, ore 18:30, Palazzetto via Lamarmora) e Vbc Macomer – Sunvolley 2pinfissi (domenica 19 aprile, ore 18, Pal. Loc. Sertinu, Macomer)

Si gioca la ventitreesima giornata del Campionato di serie C di pallavolo femminile

Ancora quattro giornate da vivere tutte d’un fiato per le protagoniste del campionato di serie C di pallavolo femminile che, nella giornata di domani, vivrà il suo ventitreesimo atto stagionale.

Festeggiato il salto di categoria, la Castellanese si prepara a disputare il derby del Nord Ovest con la San Giuseppe con l’intento di allungare la striscia di vittorie.. Le sassaresi, dal canto loro,  proveranno a non perdere ulteriore contatto dalla quinta posizione, l’ultima utile per ottenere il pass per i play off. Lìappuntamento è fisstao per le ore 19 alla Palestra del Liceo Scientifico di Lu Bagnu.Janas

Ferma per il turno di riposo la matricola Sant’Andrea Gonnesa, vera e propria rivelazione del campionato in corso, la Tespiense Quartu, che divide la seconda piazza con le ragazze di Loris Cocco, cercherà il riscatto sul campo di un’ Ariete Oristano in uno splendido stato di forma e lanciata verso la salvezza, grazie alle ultime brillanti prestazioni. Si giocherà alle ore 18, presso la Palestra Tharros di via Pira.

Impegno esterno anche per l’altra compagine quartese, la Janas, che dovrà vedersela contro un’altra formazione invischiata nella lotta per evitare la retrocessione, la Smeralda Ossi (ore 18, Tensostruttura via San Leonardo).

In palio punti importanti in chiave salvezza nella sfida tra Teusolki e Antes Ogliastra Volley, in programma alle ore 16 presso la Palestra del Lungomare di Sant’Antioco.

L’Alfieri Cagliari riceverà la visita della Gymnos Pirri (ore 16:30, Palestra Casa di Riposo Vittorio Emanuele – Terramaini . Via Valerio Pisano 10), mentre la sfida tra Selargius ’85 e Sorso vedrà opposte due formazioni che non hanno più nulla da chiedere a questa stagione. L’inizio è fissato per le ore 20, si giocherà presso la Palestra Scolastica di via Parigi.

 

La Nuoro Softball riceve la visita del forte Bollate

Appuntamento da non perdere per gli appassionati di softball: domani, sabato 18 Aprile alle ore 16, sul diamnate deValeria Loddol Francesco Sanna di Nuoro, andrà in scena la sfida tra la formazione locale e il Bollate, una delle grandi del softball italiano. Reduce da un pareggio in quel di Rovigo, le barbaricine sono attese dalla sfida contro la squadra che guida l classifica a punteggio pieno e che punta alla finale dei playoff scudetto.

Nella seconda uscita stagionale, le nuoresi hanno dimostrato una netta crescita tecnica e tattica in tutti i settori del campo. Pertanto nemmeno il blasonato Bollate potrà pensare di avere vita facile in Sardegna,. L’Inizio di gara uno è fissato per le ore 16, agli ordini degli arbitri Nearco e Vargiu, mentre gara due si disputerá trenta minuti dopo la fine della prima sfida.

Aperte le iscrizioni al Rally Italia Sardegna

Aperte le iscrizioni al Rally Italia Sardegna 2015, manifestazione organizzata dall’Automibile Club d’Italia con il Logo_2015fondamentale supporto della Regione Sardegna, in programma dall’11 al 14 giugno prossimi e valido come sesta prova del Mondiale Rally.

Il termine ultimo per iscriversi alla competizione è fissato per l’11 maggio prossimo. La gara prevede quattordici prove speciali suddivise in tre tappe per complessivi 402,88 Km cronometrati ed è valida per FIA Campionato del Mondo per Piloti, FIA Campionato del Mondo per Co-Piloti, FIA Campionato del Mondo per Costruttori, FIA Campionato WRC2 per Team, FIA Campionato WRC2 per Piloti.FIA Campionato WRC2 per Co-Piloti, FIA Coppa vetture Produzione WRC2 per Piloti, FIA Coppa vetture Produzione WRC2 per Co-Piloti, FIA Campionato WRC3 per Team,FIA Campionato WRC3 per Piloti,FIA Campionato WRC3 per Co-Piloti,ACI Sport Trofeo Italiano Rally Terra.

Alla scoperta dell’archery trap: appuntamento sabato prossimo in Piazzale Segni

Nella giornata di sabato prossimo, gli appassionati sassaresi di tiro con l’arco potranno prendere ulteriore confidenza con l’archery trap:  gli Arcieri Torres hanno organizzato una gara dimostrativa, che si disputerà in Piazzale Segni, di questa nuova specialità arcieristica, che la federazione sta promuovendo, per il momento a livello sperimentale, su tutto il territorio nazionale. arco targa 1

L’archery trap consiste nell’utilizzare come bersagli dei piattelli di schiuma ad alta densità del diametro di 33 centimetri, lanciati da una macchina posizionata a 15 metri dalla linea di tiro fra gli 8 ed i 10 metri di altezza. Si tira a divisione unica (quindi con tutti i tipi di arco assieme) e si usano solo delle frecce speciali chiamate flu-flu, con un pennaggio realizzato utilizzando penne naturali, che hanno un limite di volo di 80 metri a 35 gradi, ma che in pratica esauriscono la loro forza d’impatto nei primi venti, quindi può essere praticata anche in spazi ridotti. Ogni atleta ha a disposizione 60 piattelli, ogni bersaglio colpito vale 10 punti, purché la freccia resti conficcata sul piattello una volta caduto al suolo.

Nato in Francia, l’archery trap sta prendendo piede anche in altri paesi europei, fra i quali l’Italia. La prima gara in assoluto in Sardegna si è svolta l’anno scorso, sempre a Sassari, con la partecipazione di una trentina di atleti, che hanno molto apprezzato la novità. Sabato si replica.

 

Entusiasmo per la Torres nelle scuole di Monte Rosello

La Torres  continua il suo tour nelle scuole di Sassari. Nella mattinata odierna,  la squadra rossoblu al gran completo, scuolaaccompagnata dallo staff tecnico, dal tecnico Bucchi, dal preparatore dei portieri Quarta, dal team assistant Mazzini, dall’addetto all’arbitro Massimo Deriu e dal direttore sportivo Di Puccio, ha fatto visita ai ragazzi dell’Istituto comprensivo di Monte Rosello basso.
Gli studenti e i professori hanno rivolto tante domande ai giocatori, i quali hanno voluto lanciare un messaggio ai giocatori, rimarcando l’importanza dello studio anche mentre si coltiva il sogno di diventare un giocatore professionista.

Poi gli studenti, ai quali sono stati consegnati i portachiavi targati Torres, si sono trattenuti per gli autografi, le consuete foto di rito e il slauto al grido di “Forza Torres”

Nessuna sopresa nella quinta giornata del “Classico” di calcio da tavolo

Nessuna sopresa nella quinta giornata del “Classico” di calcio da tavolo, la cui classifica è guidata da Glauco Melotti che, come Calcio da tavolo era facilmente pronosticabile alla vigilia, ha regolato con un eloquente 5 a 0, un Mario Puggioni in netto miglioramento, ma non ancora  in grado di creare grattacapi a un giocatore con maggiore espeienza.

Il primo della classe conseva così l’imbattibilità e  due punti di vantaggio sul diretto inseguitore , Antonio Cosso,  il quale, a sua volta, ha avuto vita facile contro Marcello Dettori, sconfitto con il punteggio di 3 a 0.

In terza posizione Giuseppe Cappio, vittorioso per 3 a 0 su un Emanuele Dore spento e abulico, mentre Simone Saiu ha travolto Fabrizio Cardone sotto una valanga di quattro reti, confermando di essere la quarta forza del campionato.

Classifica 5^giornata: Glauco Melotti 15, Antonio Cosso 13, Giuseppe Cappio 12, Simone Saiu 7, Mario Puggioni e Marcello Dettori 4, Fabrizio Cardone 3, Emanuele Dore.